PS
Gina La Mantia
CANTONE
19.05.2020 - 15:580

Il PS propone Gina La Mantia quale II vicepresidente del Gran Consiglio

È segretaria politica delle donne socialiste svizzere e siede in Parlamento dal 2015

«Una scelta fatta anche in ottica di avere una rappresentanza più equa dei generi nelle istituzioni politiche cantonali», spiega il partito

BELLINZONA - Settimana prossima il Gran Consiglio sarà chiamato ad eleggere la nuova presidenza, vicepresidenza e seconda vicepresidenza, che per rotazione quest'anno spetta al Partito Socialista. Il gruppo parlamentare socialista ha deciso di proporre il nome di Gina la Mantia, eletta in Gran Consiglio nel 2015 dopo due legislature in Consiglio comunale a Blenio.

La scelta di La Mantia è dettata anche dalla volontà del Partito Socialista di dare il proprio contributo per avere delle istituzioni più rappresentative della nostra società: «In un Cantone dove l’esecutivo conta solo uomini e l'attuale Ufficio presidenziale del Parlamento ha una sola donna su 9, si è ritenuto fondamentale proporre una donna per questa importante carica che la porterà ad essere prima cittadina del Canton Ticino nell’anno elettorale del 2023».

A livello professionale La Mantia lavora da due anni come segretaria politica per le donne socialiste svizzere, «un impiego che le permette giorno dopo giorno di impegnarsi per le pari opportunità, uno dei valori fondamentali che accompagna la sua attività politica», si legge sul comunicato stampa. Il suo passato quale infermiera a domicilio spiega il secondo tema che le sta molto a cuore politicamente: la politica sanitaria, «con l’obiettivo di garantire un sistema sanitario di qualità e accessibile universalmente». Infine, sicuramente anche grazie al suo domicilio da moltissimi anni a Blenio, La Mantia si impegna per proteggere e valorizzare le regioni di montagne.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Helga Bianchi Cabassi 2 sett fa su fb
Vai Ginaaaaaaaaaa!!!
Nmemo 2 sett fa su tio
... patrizia "da Rivöi o da Daigra"..., per certo femminista, si spera eserciti la carica istituzionale in modo neutro.
miba 2 sett fa su tio
Ha l’obiettivo di garantire un sistema sanitario di qualità e accessibile universalmente. Bene, allora aspettiamo ansiosi i prossimi passi CONCRETI.....
skorpio 2 sett fa su tio
Senza offesa, magari con un nome d arte avrebbe piu chanches.. questo è più da ....
marco17 2 sett fa su tio
@skorpio Senza offesa, qualche riflessione più intelligente non sarebbe male.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-03 23:37:10 | 91.208.130.89