tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
6 min
Radio Ticino, problemi tecnici risolti
MASSAGNO
17 min
Nuova viabilità vicino alla Migros
CANTONE
25 min
Dipendenti pubblici: «Alta guardia sindacale sulle trattative»
LUGANO
29 min
Nuova vicedirettrice per il Liceo cantonale di Lugano 2
MELIDE
2 ore
500 indiani in visita alla Swissminiatur
CANTONE
2 ore
L'ACS ricorda Lauda, poi aggiunge: «Non demonizziamo il trasporto in auto»
CANTONE
3 ore
Consegnati i Master 2019 della Supsi
CANTONE
3 ore
Cantine (doppiamente) Aperte
CANTONE
3 ore
«Un giudice ordinario in più al Tribunale penale cantonale»
BELLINZONA
3 ore
Quattro milioni e mezzo per gli impianti sportivi
CANTONE
3 ore
Kering, previsti 400 trasferimenti: «Gli animi crolleranno»
SOLDUNO
3 ore
Incidente in rotonda, ferito un ciclista
CANTONE
4 ore
Radio Ticino è «muta» nel Sottoceneri
CANTONE
4 ore
Lugano-Agno: «Un progetto non credibile e inaccettabile»
CANTONE
6 ore
Gruppo Kering, «il gioco è finito e a noi rimangono i cocci»
CHIASSO
06.12.2018 - 23:020

CoT via da Chiasso: «Basta smantellare posti di lavoro»

Tutti i capigruppo in consiglio comunale chiedono al Municipio di prendere posizione affinché la decisione venga rivista

CHIASSO - Si torna a parlare del trasferimento della Centrale degli oggetti trovati di Chiasso e a tal proposito, sul tavolo del Municipio, giunge un'interpellanza sottoscritta da tutti i capigruppo in consiglio comunale a Chiasso.

«Dopo mesi di silenzio, è giunta inaspettatamente la notizia che il CoT verrà trasferito a Cadenazzo, cancellando ulteriori posti di lavoro sul nostro territorio - si legge nello scritto -. Una decisione che non può e non deve lasciare indifferente il nostro Municipio e i nostri colleghi».

«Se da un lato potremmo essere soddisfatti che questo servizio resti in Ticino e non vada oltre Gottardo - prosegue l'interpellanza -, non possiamo per contro esprimere un sentimento di amarezza e frustrazione davanti all’ennesimo smantellamento da parte delle ex regie federali di posti di lavoro nella nostra cittadina».

Al Municipio viene quindi chiesto se sia intenzionato a prendere posizione con la Posta «attivandosi con il sostegno del Consiglio Comunale e della popolazione di Chiasso e del Mendrisiotto affinché la decisione di smantellare l’ufficio della Centrale degli oggetti trovati di Chiasso venga rivista».

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-22 15:19:54 | 91.208.130.87