Depositphotos
CANTONE
12.10.2018 - 11:030

Le maturità a Napoli sono «competenza dell’Italia»

La vigilanza sull’operato degli istituti privati non parificati non riguarda il DECS. Lo spiega il Governo rispondendo ad un’interrogazione di Tiziano Galeazzi

BELLINZONA - Gli istituti scolastici privati italiani presenti sul territorio cantonale «non sono mai stati un problema» e valutare i titoli conseguiti attraverso la loro frequentazione è compito delle famiglie degli studenti. Può essere riassunta così la posizione del Consiglio di Stato in merito alla vicenda delle cosiddette maturità “light”, sollevata da Tio.ch/20minuti negli scorsi mesi.

Rispondendo all’interrogazione di Tiziano Galeazzi, l’Esecutivo ha precisato che «trattandosi di istituti privati non parificati», la vigilanza sull’insegnamento non compete al DECS, che si limita a raccogliere le cifre relative al numero di allievi e diplomi conseguiti. Eventuali pratiche scorrette, viene spiegato nella risposta, sono sicuramente «deplorate» dal Governo ma competono alle autorità italiane.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Monello 1 anno fa su tio
dopo qua le tengono buone ...!! i nostri ci costano l ira di dio ..e poi quando finiscono devono emigrare per lavorare ..e questi lavorano da noi ...vedi vari ospedali in ticino !
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-15 01:21:56 | 91.208.130.89