Immobili
Veicoli

CONFINEPrezzi truccati al distributore, fioccano le sanzioni

05.05.22 - 16:56
Cinque i distributori del comasco risultati irregolari dopo un controllo.
deposit
Prezzi truccati al distributore, fioccano le sanzioni
Cinque i distributori del comasco risultati irregolari dopo un controllo.
Diversi i casi anche in Brianza. E le sanzioni sono salate.

COMO - Sul distributore un prezzo, ma alla cassa un altro. Ben più alto. Sono cinque le pompe di benzina pizzicate a truffare i propri clienti dalla guardia di finanza. Tutte in provincia di Como.

I benzinai, approfittando del taglio delle accise, mostravano prezzi ribassati per poi intascare una bella differenza a carburante erogato. La discordanza, riferisce SkyTg24, riguardava soprattutto le pompe nella sezione "Servito", nelle quali è minore l'attenzione del consumatore.

I gestori rischiano ora sanzioni che vanno dai 516 ad oltre 3 mila euro.

È andata peggio a undici gestori della Brianza. Per loro sono state contestate multe per oltre 13mila dopo essere risultati irregolari nella comunicazione di prezzi. Quattro, infine, i gestori sanzionati in materia di "pubblicità ed esposizione prezzi" per mancata conformità dei cartelloni alle prescrizioni del Codice della Strada e omessa indicazione del prezzo del "Servito".

COMMENTI
 
vulpus 2 mesi fa su tio
Ma quante storie. È normale che con la differenza di prezzo chi può va di là a fare il pieno. Non sono 2/3 centesimi al litro.Ma è quello che hanno fatto per trent'anni gli italiani al contrario. Ma allora nessuno si spanciava dalla gioia. Hanno messo via il gruzzolo e silenzio. Inutile scagliarsi contro l'Italia che ha abbassato le tasse sui carburanti o contro i ticinesi che vanno di là. I nostri politici dormono. Anzi creano una delle molteplici e inutili commissioni di studio per valutare il problema. Che si proceda alla riduzione di almeno 0.20/litro la tassa. Tanto tutti questi soldi vanno poi nelle casse dll'USTRA che non sa far altro che sprecare la mmagior parte delle risorse in lavori inutili.
Thinks 2 mesi fa su tio
Esattamente!... Quando esploderà il prossimo scandalo asfaltopoli...
F/A-19 2 mesi fa su tio
Asfaltopoli, lo scandalo milionario di cui nessuno è andato in galera, forse per la magistratura di allora riunirsi, gonfiare i prezzi degli appalti pubblici e privati del 30% e spartirsi i lavori non era poi così grave. A già, ma i personaggi in questione erano politici ed avvocati, i così detti intoccabili non sono solo a Palermo.....
Piccolo 2 mesi fa su tio
Alcuni anni fa il governo italiano commissionò uno studio in cui risultò che oltre la metà degli italiani subisce una truffa da parte dei propri connazionali. Non dobbiamo meravigliarci se una la fanno e l’altra la pensano. Capito mi hai?😩😩
matthias87 2 mesi fa su tio
E i polli ticinesi tutti a fare benzina giù! E a fare la spesa!
Rusky 2 mesi fa su tio
i polli ticinesi portano mezzo miliardo di Fr/€ a beneficio dell economia italiana delle zone di confine. Pensa un pò!
Mirko 73 2 mesi fa su tio
Se dovessimo prendere tutti 8000 fr com te che magari sei anche un statale faremo anche noi la spesa alla manor
Heinz 2 mesi fa su tio
Quanti stramilioni sono entrati nelle casse del ticino grazie alle imposte sulla benzina venduta agli italiani per decenni?? Ticinesi piagnoni e permalosi peggio dei Napoletani!!
Princi 2 mesi fa su tio
Noi svizzeri non siamo tanto meglio !!! la Bella svizzera prima di sperperare miliardi , mantenere chiunque arriva da noi ! ma per la svizzera se i suoi cittadini non riescono ad arrivare a fine mese , poco importa l'importante é fare bella figura con UE e rifugiati eccc. ( dunque fino a luglio disel in italia)
Alex 2 mesi fa su tio
bel ragionamento poi non lementarti se un frontaliere ti ruba il posto di lavoro!
Princi 2 mesi fa su tio
non preoccuparti del mio posto di lavoro non me lo ruba nessuno , e ricordati che se ci sono 70mila frontalieri é perche sono gli svizzeri che li assumono. e se la gente va a fare la spesa o benzina é perche probabilmente fatica a sbarcare il lunario
F/A-19 2 mesi fa su tio
Intanto siamo già a 75000, tra qualche anno saranno 100000. Gli svizzeri che li assumono è legato al fatto che si trovano la ditta concorrente totalmente italica, infatti devi considerare che sempre più stranieri aprono ditta da noi quindi frontalieri assunti da frontalieri, tante volte anche gente in nero assunta da frontalieri, controlli pochi e quindi concorrenza illegale dilagante. Bisogna poi dire che chi delibera i lavori agli artigiani sono poi committenti che guardano sovente il prezzo, a pochi importa se la ditta è italica o nostrana, da qui l’affermazione che presto i frontalieri arriveranno a 100000, ed i nostri giovani a timbrare.
franco1956 2 mesi fa su tio
in Italia,questo è altro.Un paese di truffatori.
Gimmi 2 mesi fa su tio
Comincino i nostri politici ad abbassare una parte di imposte sulla benzina,anche in parte,almeno provvisoriamente!!invece di fare gli gnorri!!!!
egi47 2 mesi fa su tio
le sanzioni sono salate. I gestori rischiano ora sanzioni che vanno dai 516 ad oltre 3 mila euro. Se queste sanzioni sono salate, ci credo che i delinquenti sono sempre di più. Fate ridere, ne avranno incassati chissà quante migliaia di Euro. Fossi in loro continuerei e continuerei a pagare le multe.
ceresade36@gmail.com 2 mesi fa su tio
Che tristezza gia non ti poi fidare neanche dun benzinaio ti fregan asta la mutanda se possono🤬👮‍♀️aiuto 😱🤯
Mirko 73 2 mesi fa su tio
Traduzione ?
Andy 82 2 mesi fa su tio
saranno quasi sicuramente del fantastico SUD. di male in peggio
Sara788 2 mesi fa su tio
paese di truffatori nati!
cle72 2 mesi fa su tio
Sveglia tutto il mondo è paese. Pensi che qui sia tutto rosa e fiori? Ti ricordo I vari scandali bancari o ci pensi da sola? I vari processi per truffe o altro ci sono anche qui.
Rusky 2 mesi fa su tio
certo che non sono tutti ladri e truffatori nel Belpaese ce n‘é tanta di gente onesta ma queste cose qui sono proprio l esempio di come dover sempre fare i furbi con il prossimo ! E poi certo ci sono scandali bancari e altro in Svizzera ultimo esempio é il megadirettore della Raiffeisen. Ma qui da noi rubano principalmente abanche e aziende ma non al piccolo cittadino che fa benzina. Non é vero che ogni mondo é paese! Io ho lavorato con ditte italiane e da anni non li voglio più tra le scatole perché la furbizia é dietro l‘angolo! Ti prendono per limitato a priori. Ma l‘idea di rubare sul prezzo della benzina no queste cose qui non ci sono (ancora)
Thinks 2 mesi fa su tio
Haha... Quanta gente che ancora non si è accorta di essere presa in giro anche da noi, mai sentito parlare di "cartelli"? Prova a guardare tutti i benzinai concentrati in un paese, nonostante sono fornitori diversi, il prezzo è uguale per tutti! Ogni scusa è buona per aumentare il prezzo, poi quando il costo del barile arriva a un terzo del costo, i benzinai con moolta calma arrivano a diminuire massimo un decimo! Poi ora con la crisi e nonostante le riserve di carburante acquistate ai minimi prezzi, guai a utilizzarli per la popolazione, per non parlare i possibili tagli alle tasse come in altri paesi...
Rusky 2 mesi fa su tio
un conto sono i prezzi fatti dai cartelli (che ci fregano sempre) e un conto é esporre un certo prezzo ma poi fatturarne uno più alto
Rusky 2 mesi fa su tio
ehheee minkia 😎
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO