Immobili
Veicoli
Screenshot video
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
6 ore
Pronzini: «Questa candidatura è una provocazione»
L'MPS chiederà il rinvio della nomina del CdM ad hoc prevista lunedì in Parlamento
CANTONE
6 ore
Presunto stupro di gruppo, in tre alla sbarra
L'aggressione sarebbe avvenuta lo scorso 25 settembre dopo una serata in una discoteca del Sottoceneri
FOTO
CANTONE
9 ore
Una firma verso il nuovo ospedale di Bellinzona
È quella apposta all'atto di compravendita per l'acquisto dei terreni nel comparto Saleggina
CANTONE
9 ore
Caos ferroviario a causa di un guasto
Sulla rete ferroviaria ticinese treni soppressi o in ritardo. La perturbazione è terminata
AGNO
10 ore
La Fiera di San Provino salta (di nuovo)
Per il terzo anno consecutivo il tradizionale evento di Agno, previsto a marzo, non si terrà.
CANTONE
10 ore
Acqua potabile troppo torbida a causa dello svuotamento della diga
Il problema è stato riscontrato nei pozzi di captazione Alle Brere.
FOTO
LUGANO
10 ore
Street food al posto del "classico" ristorante
Il secondo Manora più grande della Svizzera è pronto ad accogliere i clienti con un nuovo concetto di ristorazione.
CANTONE
13 ore
«India e la sua famiglia meritano il sostegno del Parlamento»
Quattro deputati hanno presentato una risoluzione urgente chiedendo un dibattito durante la seduta di lunedì prossimo
LUGANO
13 ore
Una via del centro dedicata a Mario Agliati
La chiede il gruppo PLR in Consiglio comunale a Lugano
FOTO
CANTONE
14 ore
La moglie faceva il palo, lui contrabbandava prosciutti
Il Tribunale amministrativo federale ha fornito nuovi dettagli sul modo di agire di un contrabbandiere fermato nel 2017.
MASSAGNO
16 ore
È arrivata l'app che ti aiuta a fare la differenziata
L'applicazione riconosce il prodotto e indica all'utente come smistarlo.
LUGANO
25.08.2021 - 14:250
Aggiornamento : 16:34

Disordini alla Foce, identificati sei (giovani) autori

Si tratta di tre 19enni e di tre 18enni che presero di mira gli agenti lanciando contro di loro vari oggetti.

A casa di tre di loro sono stati rinvenuti un tirapugni, due machete e uno spray al pepe.

LUGANO - La notte tra il 20 e il 21 marzo erano incappucciati e a volto coperto. E tirarono sassi, bottiglie e altri oggetti contundenti contro gli agenti di polizia, che erano intervenuti alla Foce del Cassarate per mettere fine a una festa illegale alla quale stavano partecipando centinaia di giovani, in barba alle regole allora in voga per contrastare la diffusione del Covid-19.

Articolata indagine - Oggi - cinque mesi dopo i fatti, i sei principali autori sono stati fermati per quei disordini. I sei - tutti giovanissimi - sono stati identificati grazie a «un'articolata attività investigativa» coordinata e messa in atto dalla Polizia cantonale e ai filmati e alle immagini di quella folle nottata. Una volta rintracciato, il sestetto è stato fermato e interrogato dagli agenti.

Tre erano minorenni - Si tratta - come precisa la stessa polizia cantonale - di due 19enni svizzeri residenti nel Luganese e nel Bellinzonese, di un coetaneo di origine turca residente nel Locarnese, nonché di tre 18enni - uno svizzero, un iracheno e un portoghese, tutti minorenni al momento dei disordini - rispettivamente residenti nel Luganese e nel Locarnese. Nell'ambito delle perquisizioni, al domicilio di tre dei fermati sono anche stati trovati un tirapugni, due machete e uno spray al pepe. 

Una marea di reati - Le ipotesi di reato promosse - a vario titolo - sono quelle di aggressione, sommossa, vie di fatto, danneggiamento, violenza o minaccia contro le autorità e i funzionari, impedimento di atti delle autorità, infrazione alla Legge federale sulle armi, contravvenzione Legge federale sugli stupefacenti, contravvenzione all'Ordinanza sui provvedimenti per combattere il Covid-19.

L'inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Petra Canonica Alexakis e dalla Magistratura dei minorenni.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
caLypso 4 mesi fa su tio
mi raacconando prigione a vita e buttare via le chiave!!!! non si butta la polizia contro la bottiglie e pericoloso e poi il covid anche! nwa
volabas56 4 mesi fa su tio
Lavori pesanti, ma pesanti bene, 9 ore al giorno, 30 min di pausa pranzo ( pane e acqua) sveglia alle 5 del mattino.
seo56 4 mesi fa su tio
Bene!! Pane e acqua per un mese!
Patty66CH 4 mesi fa su tio
Purtroppo, quelli che erano minorenni, non avranno una grande condanna ma bisognerebbe, non solo un po' di prigione ma metterli a fare lavori socialmente utili ma pesanti. Magari asfaltare strade, fargli provare la fatica di un lavoro pesante, ora sono maggiorenni. Che provino cosa vuol dire spaccarsi la schiena anziché aggredire i poliziotti o chicchessia. Almeno si renderebbero utili una volta tanto.
ceresade36@gmail.com 4 mesi fa su tio
Saco di lazeroni sensa ocupasione Mandargli a lavorae a fare qualcosa per la patria
Shion 4 mesi fa su tio
@ceresade36@gmail.com Sì lavori forzati per un anno
Mat78 4 mesi fa su tio
Si pera in una punizione esemplare e che venga mediatizzata per bene.
tormar 4 mesi fa su tio
Povera gioventù
Tato50 4 mesi fa su tio
A Bellinzona ci sono le giostre ! Li si potrebbe mettere nel "baraccone" dove si tirano le "palline" ;-))
ceresade36@gmail.com 4 mesi fa su tio
@Tato50 Brava cosi si parla
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-19 02:57:38 | 91.208.130.87