Foto lettore tio/20minuti
CANTONE
15.09.2020 - 16:130
Aggiornamento : 23:04

Ceresio inondato dalle alghe

Le autorità avvertono: «Non fate il bagno e non fate bere l'acqua ai vostri animali».

Primi avvistamenti nel bacino nord. Le zone caratterizzate dagli accumuli possono cambiare molto velocemente e interessare sia le spiagge che l'interno del lago.

LUGANO - Solo pochi giorni fa, agli inizi di settembre, è stata rilevata (in particolare nella zona del golfo di Agno), un’importante fioritura algale. Che non accenna a diminuire. 

L'alga tossica - Le analisi effettuate dall’Istituto scienze della Terra della SUPSI hanno confermato la presenza di Microcystis aeruginosa. Si tratta di un’alga azzurra naturalmente presente nel Lago di Lugano in grado di produrre tossine (chiamate microcistine) che, se presenti in alte concentrazioni, possono indurre reazioni allergiche cutanee, sintomi gastrointestinali ed effetti epatotossici.

Propagazione in tutto il Ceresio - Le particolari condizioni meteorologiche che hanno caratterizzato questo periodo ne hanno favorito la propagazione in tutto il Ceresio. Forti presenze sono segnalate in tutto il bacino sud, ma anche nel bacino nord vi sono i primi avvistamenti. Le zone caratterizzate dagli accumuli possono cambiare molto velocemente in base agli influssi meteorologici (vento, correnti, ecc.) e interessare sia le spiagge che l'interno del lago.

Sconsigliata la balneazione e l'abbeveramento - A titolo precauzionale resta vivamente sconsigliata la balneazione e l’abbeveramento di animali nelle zone di lago interessate dalla fioritura algale. Questa è caratterizzata dalla presenza di ammassi galleggianti molto vistosi di colore verde. In prossimità degli ammassi possono essere presenti anche schiume o masse filamentose.

Per le zone interessate valgono le seguenti raccomandazioni:

• Le persone con pelle sensibile (compresi i bambini piccoli) devono rinunciare a bagnarsi, in quanto le alghe possono produrre sostanze in grado di provocare reazioni allergiche

• Evitare d'ingerire l’acqua

• Dopo il bagno fare un’accurata doccia e asciugarsi bene

• Non fare il bagno nei pressi di tappeti di alghe

• Evitare di far bagnare e abbeverare i propri cani

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-20 10:39:47 | 91.208.130.87