Foto: Gabriele Meloni
LUGANO
13.08.2020 - 16:420
Aggiornamento : 18:02

«Siamo molto tristi, ma sappiamo che le priorità sono altre adesso»

Niente rally del Ticino a causa del Covid. La delusione degli ultimi vincitori, Andrea Crugnola e Moira Lucca.

«Eravamo prontissimi – spiega la navigatrice ticinese –. Peccato». «Vorrà dire che lo rivinceremo nel 2021», le fa eco il pilota varesino.

LUGANO - Niente rally del Ticino in questo maledetto 2020. Gli organizzatori dell'evento hanno gettato la spugna. Troppo complicato rispettare i rigidi protocolli anti Covid-19. Immensa la delusione degli ultimi vincitori, il 31enne pilota varesino Andrea Crugnola, e la 43enne navigatrice Moira Lucca, fiera abitante di Signôra, in Val Colla. Nel 2019 furono loro a imporsi nel rally nostrano. 

La manifestazione sportiva, giunta alla 23esima edizione, si sarebbe dovuta svolgere il 25 e il 26 settembre, attraverso varie località del Sottoceneri. L'appuntamento scivola al 25 e 26 giugno 2021. «C'è tristezza – racconta Moira –. Eravamo pronti. Noi come i nostri sponsor e i nostri sostenitori. Momentaneamente, però, il problema prioritario è decisamente un altro. Rispettiamo la decisione delle autorità. È giusto così. Torneremo nel 2021, con tanta voglia di fare bene. Per me correre in casa ha un sapore diverso rispetto alle gare all'estero, è chiaro».  

Amareggiato anche Crugnola, che tuttavia guarda avanti. «Vorrà dire che il rally del Ticino lo rivinceremo nel 2021. Non ci aspettavamo questo annullamento, è stato un po' un fulmine a ciel sereno. Però comprendiamo la situazione, ci mancherebbe». 

Foto: Daniele Talamona
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-24 07:49:52 | 91.208.130.86