Keystone
CONFINE
30.06.2019 - 12:360
Aggiornamento : 14:55

Florijana Ismaili, la squadra: «Non abbiamo perso la speranza»

Le ricerche sono ancora in corso. Le autorità avrebbero escluso una responsabilità da parte di chi ha noleggiato l'imbarcazione alle ragazze

COMO - Riprese questa mattina, sono ancora in corso le ricerche nel lago di Como dopo che Florijana Ismaili, 24enne centrocampista dello Young Boys e della nazionale svizzera femminile di calcio, è scomparsa nelle acque del Lario, nel pomeriggio di sabato.

La polizia ha confermato l’identità della ragazza e ha dichiarato che sono ancora aperte le indagini per chiarire l’esatta dinamica dell’accaduto.

A Musso, e nei paesi vicini dell’alto lago, si preferisce evitare di commentare la vicenda, rimandando alle forze dell’ordine. Le attività della zona, subito allertate, sono state invitate a non rilasciare informazioni. Sembrerebbe comunque già stato assodato che chi ha affittato l'imbarcazione alle giovani non avrebbe nessuna responsabilità in quello che viene definito «un tragico incidente».

Le due ragazze si sono allontanate dalla riva e alle 16.00 si sono messe in rada, così come molte altre imbarcazioni. Florijana si è tuffata. Non vedendola riaffiorare la sua compagna ha pensato a uno scherzo, ma con il passare dei minuti ha capito che era successo qualcosa e ha iniziato a urlare il nome dell'amica. La ragazza ha quindi chiamato il numero di emergenza: «Vi prego aiutatemi, la mia amica si è tuffata nel lago da alcuni minuti ed è sparita».

Come in molte zone del Lario, anche davanti a Musso il lago diventa profondo a pochi metri dalla riva ed è percorso da forti correnti.

«Non abbiamo perso la speranza» - La notizia è stata confermata anche dalla stessa squadra femminile di calcio che su Twitter annuncia la scomparsa di Florijana Ismaili: «I responsabili dello Young Boys sono stati informati che la nostra giocatrice Florijana Ismaili è data per dispersa dopo un incidente balneare sul lago di Como. Le azioni di ricerca della polizia sono ancora in corso. Siamo molto preoccupati ma non abbiamo perso la speranza che tutto si risolva per il meglio».

«Siamo in stretto contatto con i membri della famiglia», afferma ancora la squadra. «Non possiamo fornire ulteriori informazioni in questo momento e vi informeremo non appena ne sapremo di più».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 03:58:08 | 91.208.130.89