Tipress
CHIASSO
10.08.2018 - 06:340

Genitori dell'omicida di Via Odescalchi, non fu favoreggiamento

Marito e moglie sono stati prosciolti. Il giudice non ha ritenuto che le loro bugie abbiano ostacolato le indagini

CHIASSO - Hanno mentito e commesso errori. Ma non abbastanza per ostacolare le indagini. Quindi il reato di favoreggiamento non viene in questo caso adempiuto.

Questa è la sentenza - riportata dal CdT - con cui il giudice Siro Quadri ha assolto, in Pretura penale, i genitori di una delle tre persone coinvolte nella sparatoria che uccise un 35enne portoghese in via Odescalchi a Chiasso. 

Dopo il fatto di sangue, padre e madre avevano  cercato di guadagnare tempo, mischiando le acque. La donna aveva sostenuto che i coltelli rinvenuti nella propria abitazione fossero suoi, quando in realtà appartenevano del figlio. L'uomo aveva invece negato di aver visto il giovane nei giorni successivi al delitto, mentre in realtà l'aveva incontrato per tre volte.

Tags
via
genitori
via odescalchi
odescalchi
favoreggiamento
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-08-15 16:52:30 | 91.208.130.86