Rescue Media
+ 14
LUGANO
30.03.2018 - 12:070
Aggiornamento : 17:51

Riale Scairolo inquinato da idrocarburi

I pompieri sono al lavoro da ieri sera a Barbengo per le operazioni di bonifica

LUGANO - I pompieri di Lugano sono impegnati da ieri sera a Barbengo nelle operazioni di bonifica del riale Scairolo dove è stata riscontrata la presenza di idrocarburi nell'acqua.

Sul posto sono intervenuti una decina di uomini che hanno subito allestito delle barriere di contenimento, atte a recuperare la sostanza inquinante cosparsa da un'apposita polvere assorbente.

Dopo aver sospeso le operazioni durante la notte, in mattinata  sono riprese ed hanno permesso di contenere l'inquinamento nel lago Ceresio.

Sul posto sono intervenuti anche gli agenti della Polizia Cantonale ed i responsabili del Cantone. Al momento non è nota l'origine dell'evento.

Testato il servizio NOI - In una nota stampa, il Dipartimento del Territorio ha precisato che l'esistenza del Nucleo operativo incidenti (NOI) della Sezione protezione aria, acqua e suolo, voluto dallo stesso consigliere di Stato Claudio Zali nel 2014, ha permesso in occasione dell’episodio d’inquinamento sopracitato, un intervento che può essere definito rapido, efficace ed efficiente.

«Il servizio del NOI è giunto sul posto dell’evento dopo pochi minuti dall’allarme, supportando sia il Corpo pompieri di Lugano nelle operazioni di contenimento e
assorbimento dell’inquinante, che la Polizia cantonale nell’identificazione di origine della causa e delle persone coinvolte», si legge nel comunicato.

Rescue Media
Guarda tutte le 17 immagini
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-24 02:43:49 | 91.208.130.86