Cerca e trova immobili

VERZASCANella piccola Corippo un Natale davvero in grande

16.12.22 - 15:09
Dal maxi-presepe fino a un albergo diffuso per tutto il borgo, ecco come si trascorreranno le Feste nel paesino verzaschese
Fondazione Corippo
Nella piccola Corippo un Natale davvero in grande
Dal maxi-presepe fino a un albergo diffuso per tutto il borgo, ecco come si trascorreranno le Feste nel paesino verzaschese

CORIPPO - Il più piccolo villaggio della Svizzera per quest'anno ha in programma un Natale decisamente in grande. 

Si parte dal presepe - definito «il più grande del Ticino» - ospitato dalla chiesa della Beata Vergine del Carmelo. Questa rappresentazione della Natività, ribadisce la Fondazione Corippo, è una tradizione cresciuta con gli anni fino a raggiungere dimensioni davvero "maxi": «Per costruirlo un gruppo di appassionati volontari impiega quasi due mesi di lavoro, inserendovi pietre, tronchi d’albero, numerosi chili di muschio, centinaia di personaggi di ogni mestiere e un esercito di pecore».

Il presepe verrà ufficialmente inaugurato questo sabato 17 dicembre alle 17, con l'accompagnamento del coro della Federazione Alpinistica Ticinese. Per garantire una fluida accessibilità ai residenti e una buona fruizione dell’evento, la strada per Corippo rimarrà sbarrata ai visitatori dalle ore 15:30 alle ore 20:00 mentre sarà allestito un posteggio, in località Posse (Lavertezzo), collegato con servizio navetta. Il presepe potrà essere poi visitato tutti i giorni dalle ore
09:00 alle ore 21:00 fino al 31 gennaio 2023.

Altra novità di queste Feste 2022, sarà l'osteria di Corippo - rinnovata e inaugurata la scorsa estate - che fungerà anche da reception del nuovo "albergo diffuso" per le case del borgo e che annovera stanze di pregio in rustici centenari.

La struttura ricettiva, albergo incluso, rimarrà aperta fino al 31 dicembre incluso, per poi chiudere per cinque settimane. Il 10 febbraio l’albergo diffuso e l’osteria riapriranno i battenti, giusto in tempo per la festa degli innamorati, San Valentino.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE