LUGANOSvelato il nuovo volto del Liceo Lugano 1

28.10.22 - 14:11
Il progetto "Lieber Meister" si è aggiudicato il concorso per la riorganizzazione del comparto scolastico.
Tocchetti Architetti e Ingegneri
Svelato il nuovo volto del Liceo Lugano 1
Il progetto "Lieber Meister" si è aggiudicato il concorso per la riorganizzazione del comparto scolastico.

LUGANO - Il nuovo comparto scolastico di Lugano Centro inizia a concretizzarsi. Il progetto “Lieber Meister” si è aggiudicato il concorso organizzato e diretto dalla Sezione della Logistica del Dipartimento delle finanze e dell’economia (DFE) in accordo con il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS).

«La riorganizzazione del comparto scolastico di Lugano Centro prevede l’inserimento di tutto il Liceo 1 all’interno dell’edificio del Palazzo degli studi risanato», si legge nel comunicato diramato dal Consiglio di Stato. Il Museo di scienze naturali verrà trasferito a Locarno. A Trevano verrà invece costruita una nuova piscina coperta.

Un progetto per «rispondere all’esigenza inerente l’edificazione di una Scuola Media secondo i nuovi standard logistici per l’edilizia scolastica, di spazi comuni e di quattro palestre nel contesto del comparto scolastico di Lugano Centro».

Il concorso era stato lanciato il 29 ottobre dell’anno scorso. La realizzazione del nuovo comparto scolastico prevede un investimento complessivo di circa 70 milioni di franchi. «La presentazione del messaggio per il credito di costruzione è prevista per metà 2026 a conclusione della fase di progettazione», spiega il governo. La realizzazione dell’opera sarà eseguita a tappe e dovrebbe iniziare entro il 2026 e terminare entro il 2030. La nuova scuola media accoglierà circa 350 studenti.  

Al concorso per la progettazione hanno partecipato 32 studi di architettura. La giuria ha designato vincitore il progetto “Lieber Meister”, presentato da un gruppo di guidato dallo studio di architettura Tocchetti Architetti e Ingegneri di Lugano (architettura) e composto dagli studi Officina del Paesaggio Sagl di Lugano (architettura del paesaggio), Fürst Laffranchi Bauingenieure GmbH di Aarwangen (ingegneria civile), Visani Rusconi Talleri SA di Lugano (ingegnere impianti RVCS), Elettroconsulenze Solcà SA di Mendrisio (ingegnere impianti elettrici), EcoControl SA di Locarno (fisica della costruzione) e Nicola Lingeri Studio d’ingegneria Sagl di Lugano (sicurezza antincendio).  

Il progetto è stato scelto all’unanimità dalla giuria perché «ritenuto quello che meglio risolve l’inserimento nel contesto urbanistico, il rapporto con i beni monumentali, l’organizzazione degli spazi pubblici e i principi dei nuovi standard logistici cantonali per l’edilizia scolastica», ha voluto precisare in una nota il Consiglio di Stato.     

Venerdì 18 novembre 2022 alle ore 11.00, presso Villa Ciani a Lugano, si terrà l’inaugurazione dell’esposizione di tutti i progetti che hanno partecipato al concorso, alla presenza dei Consiglieri di Stato Christian Vitta e Manuele Bertoli.  

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE