Immobili
Veicoli

BLENIOL'Ofible biasima Brumotti: «La diga non è il parco giochi degli scriteriati»

29.10.21 - 16:23
Striscia la Notizia manda in onda un video con il biker che sfida il limite sui parapetti del Luzzone e di Santa Maria
Striscia la Notizia
L'Ofible biasima Brumotti: «La diga non è il parco giochi degli scriteriati»
Striscia la Notizia manda in onda un video con il biker che sfida il limite sui parapetti del Luzzone e di Santa Maria
Il direttore dell'Officine idroelettriche di Blenio: «Non sporgeremo denuncia, ma posso soltanto scuotere la testa».

BLENIO - Per una diga che si svuota, quella della Verzasca, ce n’è un’altra, quella del Luzzone, che si riempie di adrenalina, che altri però chiamano stupidità. L’impianto idroelettrico in alta Val di Blenio è stato infatti visitato dal campione di trial Vittorio Brumotti che si è prodotto in una delle sue performance di equilibrio in bici sullo stretto parapetto della diga. 

Blitz non autorizzato - L’impresa andata in onda durante la puntata di “Striscia la Notizia" di mercoledì non era però autorizzata. Certo il personaggio televisivo italiano, che si cimenta in altrettanti rischiosi blitz nelle periferie dello spaccio, nel filmato invita tutti a non emularlo: «Sto andando alla ricerca del limite, perché faccio questo da sempre, mi raccomando non imitatemi». Ma poi si lancia nella pedalata, lato invaso del Luzzone - dove il rischio sarebbe stato una caduta di una ventina di metri nelle acque gelide - e ci riprova alla diga di Santa Maria a nord del Lucomagno, dove ha percorso il parapetto - stavolta sul lato valle - per circa 300 metri nonostante tirasse un forte vento. A rendere ancor più adrenalico il servizio la presenza (che pareva combinata) di un base jumper che si è lanciato dalla diga del Luzzone aprendo poi il paracadute a metà dei circa 225 metri di altezza dal suolo.    

L'Ofible ignara - La società proprietaria dell’impianto idroelettrico non era a conoscenza delle sfide al limite di Brumotti. Come spiega Marold Hofstetter, direttore dell’Ofible: «L’ho appreso soltanto alcune ore fa - dice il direttore dell’Ofible -. Ci sono state in passato delle occasioni in cui abbiamo avuto delle richieste ufficiali per cimentarsi in imprese un po’ “strane” sulle nostre dighe. In taluni casi abbiamo concesso l’autorizzazione, in altri no. Il caso più eclatante è stato quello del bunjee jumping con l’auto trasmesso nel 2020 da una trasmissione della BBC sull’estremo. Però sono stati alla diga settimane per prepararsi in sicurezza».

«Non avremmo autorizzato» - Nel caso di Brumotti si è trattato invece di un blitz bell'e buono: «Quella di Striscia la Notizia è stata una toccata e fuga. Più che non autorizzati, non hanno nemmeno chiesto. Al di là del fatto che non l’avremmo concesso, perché non ci teniamo per nulla a mettere in luce le nostre opere come palestra o parco giochi di scriteriati. Quanto fatto sul Luzzone è una cosa insensata che se richiesta non avremmo autorizzato». Conseguenze? «Non possiamo certo permetterci un poliziotto che vigila sulla diga. Anche se non sporgeremo denuncia, posso solo scuotere la testa».

NOTIZIE PIÙ LETTE