Immobili
Veicoli

CANTONE«Non vaccinarsi è loro diritto, ma non aiuta l'autorità a mandare segnali credibili»

18.08.21 - 06:00
La scuola ricomincia con la mascherina. Il direttore del Decs, Manuele Bertoli: «Precauzioni post vacanze»
tipress
«Non vaccinarsi è loro diritto, ma non aiuta l'autorità a mandare segnali credibili»
La scuola ricomincia con la mascherina. Il direttore del Decs, Manuele Bertoli: «Precauzioni post vacanze»
Sul personale docente e la campagna vaccinale: «La percentuale di chi ha aderito non la abbiamo, ma l'impressione è che abbiano aderito in molti. Gli altri cercheremo di convincerli»

LUGANO - C'è odore di zainetti e astucci nuovi nell'aria. Mancano infatti meno di due settimana all'inzio del nuovo anno scolastico, in pratica il terzo dall'arrivo della pandemia di Coronavirus. Forte dell'esperienza maturata, quindi, il Decs ha deciso di virare verso una normalità ritrovata, o quasi.

Le indicazioni di base restano le stesse: distanza sociale, lavaggio delle mani, ricambio frequente dell’aria in classe, pulizia accurata dei materiali resteranno valide così come il principio secondo il quale allievi e docenti che presentano sintomi devono rimanere a casa. Anche la mascherina dovrà essere indossata, ma solo per le prime due settimane. Ciò per evitare che i numerosi rientri dall’estero e il “rimescolamento” di popolazione tipico dell’inizio della scuola, possano rivelarsi un mix letale.

Ci si attende quindi un rientro con diversi potenziali positivi? Lo abbiamo chiesto al Direttore del Decs, Manuele Bertoli.
«Non possiamo escludere che vi siano dei casi positivi, visto l'andamento della curva pandemica un po' in tutta Europa. Per precauzione preferiamo cominciare con delle misure particolari, dedicate a questa fase iniziale». 

Non si è pensato potesse essere il caso di effettuare dei test a tappeto, almeno tra il personale docente?
«I test sono degli spot che valgono oggi, ma domani non hanno più valore. Si tratterebbe di uno sforzo organizzativo enorme per una fotografia effimera. Non crediamo sia il caso di farlo. Le misure protettive e le mascherine permettono, qualora vi fosse un positivo asintomatico, di proteggere gli altri. Dovesse esserci la conferma della malattia, il docente va a casa e il contagio non si diffonde. I test verranno comunque usati qualora vi fossero indizi di contagio in un istituto, come fatto sul finire dello scorso anno». 

Si riesce a sapere a oggi che percentuale di docenti si è vaccinata? 
«Il dato non lo abbiamo. Il sistema di vaccinazione non prevede d'indicare qual è la professione di chi si sottopone al vaccino. Lo stesso vale per i docenti. Lo si è potuto ottenere nel settore sanitario, perché il personale si è vaccinato nelle strutture sanitarie e così la categoria è stata monitorata. Io ho chiesto di poter avere questa cifra per i docenti, tramite una ricerca incrociata sulle banche dati in maniera totalmente anonima, ma non ho ancora avuto un nulla osta. Quello che posso dire è che secondo la mia impressione l'adesione è stata buona. Lo dimostrano i feedback dei docenti ai miei inviti ad aderire alla campagna vaccinale. Così come il fatto che in giugno, per evitare di buttare via delle dosi di vaccino che restavano a fine giornata, abbiamo contattato delle scuole vicine e i candidati erano persino in sovrannumero. C'è anche chi se l'è presa per non essere stato selezionato. Sono dei semplici indizi, ma fanno ben sperare». 

Si è mai pensato a una vaccinazione nelle scuole?
«Non ci è mai stato proposto dalle autorità sanitarie. Credo che il concetto di vaccinare nei contesti specifici, come potrebbe essere quello scolastico, non sia ancora stato preso in considerazione». 

C'è l'intenzione di fare pressione sui docenti affinché aderiscano alla campagna vaccinale?
«C'è la volontà netta di convincere. Ed è per quello che il mio collega De Rosa sta continuando a esortare la popolazione. Per lo stesso motivo, in luglio, ho scritto ai docenti. Credo che questa sia ancora la strada maestra, che ci eviterebbe tra l'altro di ragionare su eventuali obblighi. Se un numero sufficiente di persone riesce a cogliere il messaggio e a compiere questo gesto tutto diventerà più semplice».  

In un Cantone in cui ci sono due Consiglieri di Stato che non si sono vaccinati (Gobbi e Zali) non c'è un po' il rischio che possano fare da testimonial al contrario?
«Certamente. Non farlo è un loro diritto personale, ma non aiuta l’autorità a mandare segnali completamente credibili. Io li invito a cogliere l’occasione di vaccinarsi, perché credo che sia importante per veicolare un messaggio semplice e chiaro alla popolazione: "questa è la strada maestra per uscirne". Quella parte minoritaria di popolazione che non vuole vaccinarsi può fare questa scelta solo grazie alla maggioranza che si è vaccinata, altrimenti presto saremmo di nuovo qui a chiudere negozi, ristoranti e a dover autolimitarci tutti per l'ennesima volta. Un’esperienza che la nostra società non vuole più fare».

Evoluzione delle misure nelle scuole

Dal 13 settembre le regole saranno allentate: è previsto che la mascherina per gli allievi delle scuole medie divenga facoltativa, mentre per insegnanti di ogni ordine e grado e per allievi del settore post obbligatorio, previa presentazione di un’autocertificazione relativa al vaccino o all’immunizzazione dopo guarigione, l’uso della mascherina sarà facoltativo nelle aule e nei laboratori, mentre resterà invece obbligatorio nei corridoi, negli spazi comuni, in aula docenti, all’entrata e uscita della scuola e negli spazi esterni.

COMMENTI
 
Trasp 1 anno fa su tio
Rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso le ospedalizzazione sono almeno raddoppiate. ANDATE A VERIFICARE VOI STESSI. Se la situazione dovesse degenerare di nuovo, soprattutto fra un mese o poco più ci ritroveremo di nuovo con un autunno e un inverno di chiusure/restrizioni. Agire ora per non sclerare poi.
cle72 1 anno fa su tio
Difendete coloro che impongono il vaccino, contenti per l'eventualità di fare pagare i tamponi a chi non vuole vaccinarsi... e ora cosa dire sulla decisione che anche i frontalieri possono vaccinarsi in Svizzera (con tutto il rispetto per loro, io sono Italiano) vi indignate per i costi che voi pagate per noi che non ci vacciniamo, e adesso? Su dai fuori i commenti, tirare fuori le palle e ditte cosa ne pensate dei maghi al governo. Non avete capito ancora che è solo una questione di soldiiiii.
Alex 1 anno fa su tio
vergognati!per colpa di gente come te che dopo 18 mesi siamo ancora in queste condizioni!Gente che si prende come suoi commenti e discussioni da bar...come pretesto per non vaccinarsi!Egoisti siete..nient altro che egoisti e ignoranti!
cle72 1 anno fa su tio
Ma falla finita! Io egoista? Sai qual'è la prima causa di morte al mondo a tutt'oggi? La fame, io nel mio piccolo non lo dimentico e faccio molta beneficenza per cercare di portare aiuto a qualche bambino per evitargli morte certa. Ignorante si vero, perché non mi faccio iniettare un vaccino sperimentale che tutti i professori, scienziati, medici e ricercatori ad oggi non sanno rispondere se avrà effetti collaterali a lungo termini. Dunque come loro io ignoro, ergo sono ignorante, ma ben felice d esserlo. Ieri ascoltavo il telegiornale, la nazione più vaccinata al mondo, (non ricordo la nazione) sta stupendo un impennata di nuovi contagi, per la variante delta, questo perché, perché i vaccini non proteggono. Per finire fai qualcosa di utile, devolvi qualche soldino a chi ha veramente bisogno, la gente che muore di fame, non le multinazionali farmaceutiche miliardarie!!!
OrsoTI 1 anno fa su tio
Rispetto chi non vuole vaccinarsi, rispetto gobbi e zali che non vogliono vaccinarsi…..ma poi che non vengano a rompere con restrizioni e cose varie visto che dovrebbe dare un esempio. Dicono di vaccinarsi e poi loro non lo fanno:) cosi si perde di credibilità
Fata 1 anno fa su tio
Non è educazione ma maleducazione l‘invito a vaccinarsi pubblicamente a dei colleghi. Ricordiamo che nessuno può imporre che cosa fare con il proprio corpo
F/A-19 1 anno fa su tio
Lo hai appena sottolineato, è un’invito e non una imposizione. Secondo te uno è maleducato se ti invita a fare qualcosa?
Mattiatr 1 anno fa su tio
Ieri sera rincasando ho picchiato il mignolino sulle scale davanti a casa (un classico). Da lì mi sono partite un paio d'imprecazioni generiche. Il vicino mi ha sentito, mi ha invitato a tacere e di andare a ''scaricare la tensione al bagno'', educatissimo, quasi non mi sono offeso ;-)
F/A-19 1 anno fa su tio
Ahahah, ma vedi che bravo il tuo vicino...., sicuramente non ti ha imposto di andare a c..... ma ti ha gentilmente invitato di andare a c....., c’è una certa differenza, sicuramente tu avrai eseguito col sorriso.
angie2020 1 anno fa su tio
comincia a non ridere ai funerali, maleducato!!
cle72 1 anno fa su tio
Ma ce la fai a fare un commento sensato almeno una volta? Perché ai funerali non si può fare un sorriso o ridere? Nel ricorso del defunto, spesso si ricordano fatti successi e vissuti con lui e spesso si ride. Il funerale è si sempre triste, ma anche il momento per pensare alle cose belle. Saresti contenta se al tuo funerale ci fosse solo tristezza e pianti? Il mio dovrà essere una festa, voglio lasciare questo mondo facendo ridere le persone. Spero sia ancora presto.
emib53 1 anno fa su tio
Nel caso Covid la libertà individuale è in conflitto con la libertà altrui visto che leconseguenzedel contagio possono ricadere sugli altri, in particolare, quelli che on posso ovaccinarsi. Non perdete tempo a rispondere che anche i vaccinati sono contagioso, esistono seri studi che dimostrano una differenza enorme.
Big Luca 1 anno fa su tio
E se facessimo pagare ai non vaccinati l'eventuale loro ospedalizzazione, degenza e cura ospedaliera .... ? personalmente, non trovo giusto che la società si prenda carico di questi scellerati egoisti !!!!! Non parliamo poi dei 2 Consiglieri di Stato "superuomini" che durante la pandemia proclamavano sensibilità civica e responsabilità personale: VERGOGNATEVI !!!!
francox 1 anno fa su tio
Allora anche gli obesi, i fumatori, gli alpinisti da recuperare, gli sportivi che fanno test e terapie a iosa pagati dalla comunità... Così non finiremmo più, oppure finiremmo senza cassa malati obbligatoria.
Genchi 67 1 anno fa su tio
Grande perfettamente d’accordo,il problema è che queste persone si lamentano quando le casse malati aumentano i premi,continuate a fare i fenomeni,ma in realtà siete dei poveracci
Mattiatr 1 anno fa su tio
Non ti è passata per la mente la possibilità che per vari motivi rientrino nella categoria di persone che non possono farlo (lo dico per ipotesi). Alla fine non tutti sono leoni da tastiera disponibili e aperti a condividere la propria cartella sanitaria a tutto il cantone. Inoltre il diritto di rifiutare una cura è costituzionale. Non hai né la competenza né il diritto di classificare chi si sottopone o meno a una data terapia sulla base di una tua sensibilità data da un certo argomento, che sia influenza, coronavirus o spagnola. Evidentemente se alcuni non sono interessati a farsi vaccinare è perché hanno valutato di non averne bisogno.
Blobloblo 1 anno fa su tio
Si paga profumatamente la cassa malati tutti i mesi per avere un sevizio nel momento del bisogno!!! Indipendentemente dal motivo!!! Io è 15 anni che non vado dal dottore e prima molto raramente!!! Ogni anno aumenta il premio comunque!!! E poi cosa c’entra la storia dell’egoista? Ah già, tu ti sei vaccinato per gli altri!!! Non per non avere TU restrizioni e poter magari andare in vacanza e tornare con il virus da attaccare ad altri che in vacanza non ci sono potuti andare, ma non per la pandemia ma perché non ci possono andare comunque! Vergognati tu a pensare certe cose!!! Si parla di solidarietà solo per il fatto di vaccinarsi, ma per il resto invece tutto il contrario!!! Ma bravo!!!
C.B. 1 anno fa su tio
Tanto bla bla sui nostri vicini di casa e poi loro mettono il Pannolone perché se la fanno sotto!! Persone che usano la bocca solo per buttare fuori aria e parole a casaccio!!
Ala 1 anno fa su tio
Zecca
gigios 1 anno fa su tio
Asan
seo56 1 anno fa su tio
Questa volta… forse l’unica, concordo con Bertoli!
Lix82 1 anno fa su tio
In primo luogo non vedo perché bisogna mettere alla gonia mediatica 2 consiglieri di stato. Come ha dichiarato anche Gobbi, fa il tampone tutte le volte che deve partecipare ad eventi pubblici, inoltre è nel diritto di ogni persona decidere in base magari al proprio stato di salute che non è tenuto a sbandierare ai 4 venti. Il sig. Bertoli non può fare il vaccino per problemi di salute eppure non mi sembra che per questo non abbia più vita sociale e politica. Il buon esempio è un:altra cosa ed in un paese democratico ognuno ha il sacrosanto diritto di essere libero . Ho visto molta gente vaccinata comportarsi come se non ci trovassimo più in una "emergenza" sanitaria non rispettando distanze e norme igieniche. Se come asserito in alcuni post alcuni medici sconsigliano i vaccini, vuol dire che esistono dei dubbi a tal riguardo e personalmente prendo più in considerazione un medico che un politico.
C.B. 1 anno fa su tio
Si chiama Coerenza! Non puoi fare il Gradasso e Grandone per 1 anno continuando a dire: appena arriverá il Vaccino, quando arriverá il Vaccino, finché non arriverà il Vaccino...poi arriva e tu fai sembrare che sia Veleno!! Perché é questo che fa sembrare! Che poi uno sia o no a favore non dico nulla, ma non puoi predicare bene ma razzolare male!! Coerenza ci vuole nella vita!
Genchi 67 1 anno fa su tio
Personalmente come dici tu i consiglieri di stato pagano il tampone .Ma per favore spero che stai scherzando oppure credi ancora alle favole.Quindi per te chi ha fatto il vaccino non ha capito nulla.Complimenti dovevi andare negli ospedali a guardare la gente che moriva,poi magari non aprire la bocca per sprecare fiato.
Mjolnir 1 anno fa su tio
Guarda che Bertoli è vaccinato
Aspide 1 anno fa su tio
Ognuno é libero di fare quello che vuole, giusto. Ma quando sono mesi che con il medico cantonale predichi mettendo restrizioni e misure anti covid e adesso salta fuori che non sei nemmeno vaccinato. NO COMMENT
Nick-Nick76 1 anno fa su tio
troppo facile fare il negazionista quando il sistema sanitario nazionale ti garantisce le cure indipendentemente da come la pensi
Blobloblo 1 anno fa su tio
Il sistema sanitario nazionale siamo noi tutti che paghiamo la cassa malati!!!
Gualtierino 1 anno fa su tio
È proprio questo il punto centrale della questione. Tutti quelli che “lo stato non mi deve imporre nulla” dovrebbero essere coerenti col loro ragionamento e andare a vivere isolati nel bosco. Dal momento che un individuo vive in una società ha anche degli obblighi.
Tato50 1 anno fa su tio
Tra poco però dovranno pagarsi i "tamponi" ed è già un passo avanti. Vuoi entrare ? Tampone, altrimenti guarda il locale dal marciapiedi ;-))
francox 1 anno fa su tio
Ciao Tato, per la mia età i locali possono starsene vuoti. Quindi niente tamponi a pagamento. Però faccio la spesa, vado dal parrucchiere,.. Solo per dirti che il tampone a pagamento non basta come incentivo per chi non vuole vaccinarsi.
Genchi 67 1 anno fa su tio
Pagare il tampone?ma per favore loro non lo pagheranno mai,come al solito 2 pesi e due misure
Findus 1 anno fa su tio
Gobbi e Zali indifendibili! Dopo tutto quello che abbiamo passato, siamo ancora qui con le teorie delle scelte personali. Già per le persone normali é insostenibile, ma per due Consiglieri di Stato???? Ah già ora capisco! A Gobbi piaceva fare il duro in conferenza stampa con il suo sgherro Cocchi. Ad inventarsi restrizioni per lgi altri. Gli mancano quei bei tempi.
Gus 1 anno fa su tio
Gobbi e Zali: la botte dà il vino che ha
francox 1 anno fa su tio
Alcuni medici sconsigliano sottovoce il vaccino, a seconda dell'età del paziente, alcune figure pubbliche non si vaccinano. Inoltre ricordiamo troppo bene il consiglio di non mettere la mascherina quando non ce n'erano, mentre ora abbiamo comperato milioni di vaccini... Come è normale che sia, dopo una grossa bugia la fiducia scema.
Findus 1 anno fa su tio
ma non scrivere bufale tanto per scrivere, nessun medico sano di mente sconsiglia il vaccino si certo sottovoce..., la verità é che te la sei inventata questa cosa
C.B. 1 anno fa su tio
guarda che il Circo Knie quest'anno in Ticino non viene. Quindi se vuoi fare il Pagliaccio devi spostarti in Svizzera interna.
francox 1 anno fa su tio
Bella questa! Sei forte oltre ad avere il dono di sapere la verità.
francox 1 anno fa su tio
Mi piacciono i commenti con insulti ma senza spiegazioni, denotano intelligenza.
francox 1 anno fa su tio
Convinto tu, tutto a posto.
francox 1 anno fa su tio
Non è stato un dottore ma tre. Un generalista, uno specialista ORL e un oculista.
OrsoTI 1 anno fa su tio
Guarda che 80% dei medici sono vaccinati e consigliano il vaccino. Non dire cose sbagliate:)
C.B. 1 anno fa su tio
Aaah allora se l'hanno detto in 3!! @Findus chiedi scusa! 😂😂😂
Findus 1 anno fa su tio
E chi sono sti tre? Il trio Ostini Nussbaumer Peric? In tre lo sconsigliano sottovoce il resto dei medici lo consiglia a gran voce e tu che fai? Guarda ti assicuro una cosa: sulla luna ci siamo stati
Nick-Nick76 1 anno fa su tio
É facile fare il negazionista quando il sistema sanitario nazionale ti garantisce le cure indipendentemente da come la pensi....
Trionfx 1 anno fa su tio
Piantatela di stressare la gente ogni giorno. Chi vuole vaccinarsi lo faccia, chi non vuole non lo faccia. STOP!! E soprattutto nessuna discriminazione!!
Evry 1 anno fa su tio
In primis tocca a tutto il personale sanitario, incluso quello delle cure a domicilio, questo è il minimo rispetto ! GRAZIE
Genchi 67 1 anno fa su tio
Sono completamente d’accordo che ognuno è libero di scegliere se vaccinarsi o no,ma quando dei consiglieri di stato rilasciano certe interviste mi cadono le braccia per non dire altro,smettetela di fare i fenomeni e abbiate il coraggio di dire le cose come stanno.
Boss 1 anno fa su tio
non sono nelle stessa direzione politica però ha ragione !!! Gobbi e Zali vaccinatevi !!!
Fkevin 1 anno fa su tio
Giusto che decidono loro. Smettetela di annoiare. Infatti sono d'esempio per me. Anche io non mi vaccinerò. Poi chi ha diritto a dare informazioni a chi è vaccinato e chi no? Non è un segreto medico?
C.B. 1 anno fa su tio
Semplicemente non puoi dare direttive per 1 anno a destra e sinistra su come devo comportarmi e cosa posso o non posso fare e poi, quando c'é da dare l'esempio fai il diffidente!! Per come hanno fatto dovrebbero iniettarsi persino la Benzina se ciò fosse d'esempio e riflettesse le loro parole durante la Pandemia!
emib53 1 anno fa su tio
Il segreto medico riguarda, appunto, il medico, non la persona che, in quanto pubblica, ha anche altri doveri. Del resto anche il voto è segreto, ma, liberamente, hai appena detto per che partito voti, anche se lo si era capito.
Fkevin 1 anno fa su tio
Vedi l'ignoranza. Io se sono o non sono vaccino, oppure ho o non ho l'AIDS, non devo dirlo a nessuno. Ne se sono un personaggio pubblico o normale. Riguardo al partito: Sono leghista/udc per prima i nostri; sono dei socialisti per quello che mi interessa come operaio o come ex infermiere; sono dei verdi, per l'ecologia; sono Kevin perché mi avete rotto tutti voi provax, che rompete le scatole a tutti senza avere il pensiero solidale (come vero svizzero). Senza rispetto per chi non si vaccina. Io invece ho rispetto per voi vaccinati, voi attaccate solo senza informarmi o leggere un articolo intero. Andate dritti ai commenti per punzecchiare. Mamma mia che mondo
Blobloblo 1 anno fa su tio
Dare l’esempio non è vaccinarsi e fare come se non ci fosse nulla pensando: tanto io sono vaccinato e me ne sbatto!!! Visto che si è comunque portatori!!! L’esempio lo si da comportandosi in modo corretto con distanze mascherina, ecc...
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO