Tipress
Si chiama "passeggiata" non corsa
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
ONSERNONE
13 ore
Fiamme al Centro servizi di Berzona
Sono intervenuti i pompieri di Locarno che hanno spento il fuoco
LUGANO
16 ore
Un "corridoio vasariano" a luci rosse tra Iceberg e Moulin Rouge
Progetto di passerella per unire i due locali erotici in un solo postribolo da 60 stanze
CANTONE
16 ore
Valle di Blenio senza radar, Luganese sotto stretta sorveglianza
La prossima settimana nessun radar mobile in Valle di Blenio. Nel Luganese possibili controlli in ben 23 località.
CUGNASCO-GERRA
18 ore
Insieme all’autunno arrivano sempre le castagne
Gli organizzatori invitano tutti per sabato 25 settembre, vi aspetteranno musica, divertimento e tante caldarroste.
CANTONE
19 ore
Nella Valle del Sole baciati dal sole
Dopo un anno di pausa, si è svolta ieri la Giornata cantonale dei Sentieri.
CADENAZZO
19 ore
Due anni di lavori per 7 km di strada: «È inevitabile»
La strada cantonale tra Cadenazzo e lo svincolo di Rivera avrà un cantiere per 24 mesi.
VERZASCA
19 ore
Chiusa per una notte parte della cantonale Gordola-Sonogno
La strada in zona Lavertezzo chiesa sarà chiusa da giovedì 30 settembre alle 20 al primo ottobre alle 5.30.
MENDRISIO
20 ore
Maltempo in arrivo: domenica il treno del Generoso si ferma
Per questioni di sicurezza, i convogli non circoleranno e il Fiore di pietra resterà chiuso
FOTO
LOCARNO
22 ore
Pompieri in via Bustelli, incendio in una lavanderia
La strada è stata chiusa. Sul posto sono accorsi i pompieri, un'ambulanza e alcuni agenti di polizia
CANTONE
22 ore
Entrata in Svizzera: ecco il modulo per notificare il secondo test
Dallo scorso 20 settembre all'ingresso nel nostro paese per i non vaccinati vale la regola del doppio test
FOTO
CANTONE
23 ore
In trecento per “Ti ho raccolto”
La scorsa domenica l'evento ha avuto successo nonostante la pioggia
CANTONE
1 gior
Altri 15 contagi in Ticino
Le strutture sanitarie accolgono 19 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CASLANO
1 gior
Una giornata per (ri)pulire Caslano
L'evento "Verde Pulito" si terrà nella giornata di domani sul lungolago della località malcantonese.
CANTONE
1 gior
Vaccinazione: un weekend dedicato agli adolescenti
Il primo fine settimana di ottobre verranno riaperti quattro centri cantonali.
CANTONE
1 gior
Centosettant'anni di votazioni cantonali in un click
Con questo progetto, nato a seguito di un'iniziativa parlamentare, lo Stato vuole garantire maggior trasparenza.
RIAZZINO
1 gior
Al Vanilla si torna a ballare
Il reopening, a lungo rimandato a causa della pandemia, è previsto per il 9 ottobre prossimo.
AGNO
12.08.2020 - 06:010

Il Municipio chiede dossi, il Cantone: «Non si può»

La convivenza sulla frequentata passeggiata "Bill Arigoni" è messa a rischio dalla velocità dei ciclisti

Le limitazioni sul tracciato proposte dall'Esecutivo di Agno non trovano però il via libera degli uffici cantonali. La legislazione concede possibilità d'intervento «molto limitate»

AGNO - Vanno vengono, ogni tanto si fermano. Ma più che altro sfrecciano. E quando incrociano un passante spesso sono scintille. Una tensione quasi elettrica, come il motorino che sospinge le due ruote. Parliamo dei margini di convivenza sempre più stretti e tesi tra pedoni e velocipedi sulle ciclopedonali. 

Tensioni quasi quotidiane - Un problema che risulta particolarmente sentito sulla popolare passeggiata che costeggia il golfo tra Agno e Magliaso. «Quotidianamente, in particolare all’inizio della stagione turistica, riceviamo email di persone che si lamentano per l’eccessiva velocità dei ciclisti» confermano dalla Cancelleria di Agno. La “Passeggiata” intitolata al compianto granconsigliere Bill Arigoni è infatti molto amata da chi si sposta a piedi, in particolare dalle famiglie con piccoli e passeggini al seguito. Ma il suo tracciato fuori dal traffico ha vieppiù attirato i ciclisti. Non sono rari i gruppi di cicloamatori che così bypassano la strada cantonale al Vallone, ma numerosi sono anche gli e-biker che apprezzano la via sgombra di ostacoli. Tanto da sfrecciare a velocità spesso eccessiva, incrociandosi pericolosamente con chi passeggia.

Il Municipio propone - Spinto ad intervenire dai malumori montanti, il Municipio di Agno ha chiesto al Cantone immediati interventi a protezione degli utenti. Non solo chiesto, ma ha anche suggerito la strada da seguire: vietando, ad esempio, l’uso della passeggiata a determinate categorie di ciclisti (leggasi e-biker) oppure introducendo un limite di velocità o degli ostacoli fisici - cunette - nei punti di scarsa visibilità (ad esempio, la curva di fronte al circolo velico).

Il Cantone: pochi margini - Proposte che però non hanno trovato luce verde da Bellinzona. Le possibilità di intervento sono «molto limitate» ha spiegato Giovanni Simona, capo dell’Ufficio dei servizi di manutenzione. Questione di legge, «non si può impedire alle biciclette l’uso di una ciclopista». Altrettanto arduo comminare multe per velocità, dal momento che il ciclista non è obbligato ad avere un tachimetro sul proprio mezzo.

«Ma anche i pedoni...» - La stessa posa di eventuali dossi potrebbe acuire in realtà i rischi: «Non si può moderare le biciclette con gli stessi provvedimenti, che si usano per i veicoli a motore, perché potrebbero essere la causa di incidenti con conseguenze anche gravi per i ciclisti» rileva Simona, secondo il quale: «Non esistono, a mia conoscenza, provvedimenti di moderazione normalizzati per le biciclette». In difesa di queste ultime, il capoufficio evidenzia che «anche i pedoni dovrebbero prestare attenzione alle biciclette avendo particolare riguardo a non ostacolare il loro passaggio. Il tema a mio parere è piuttosto da ricondurre all'educazione e alla sensibilità di tutti gli utenti». 

Buonsenso di marcia - Morale? Come nelle convivenze difficili il Cantone fa appello al «buonsenso di tutti i protagonisti». E promette di aggiungere sulla cartellonistica di propria competenza un invito a circolare lentamente. Basterà? Ci permettiamo di dubitarne.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
skorpio 1 anno fa su tio
Era nata come "pedonale" non per niente si chiama Passeggiata....per cui la soliuzione è facile: ciclisti devono andare sulla cantonale,punto.
lollo68 1 anno fa su tio
Chi ha il mezzo più veloce deve fare attenzione a chi va più piano. Se chi cammina tiene la destra dovrebbe esserci spazio sufficiente per il sorpasso con cautela.
tip75 1 anno fa su tio
le bici e i pedoni non si possono mescolare eppure i nostri pianificatori continuano a farlo anche sui tracciati nuovi...la domanda è quale parte della materia grigia gli manca???
sedelin 1 anno fa su tio
delimitare la pista ciclabile da quella pedonale con una striscia gialla, come si fa per i bambini.
mmoroni 1 anno fa su tio
Basterebbe usare i freni.......e munirsi di campanelli non irritanti.
Giovanii 1 anno fa su tio
Tutti a cavallo.
F/A-18 1 anno fa su tio
@Giovanii Siamo alla frutta, consiglio un buon libro di come si viveva anche solo 100 anni fa, il nostro vivere è parecchio malato, urgono medicine......., il virus purtroppo non ci ha migliorato, forse qualcosa di più pesante?
cle72 1 anno fa su tio
Purtroppo l'educazione è alla base di tutto. Oggi molti non sanno cosa sia. Non l ho mai fatta e dunque non so se sono demarcatee corsie per pedoni e ciclisti. Basterebbe questo ognuno nella sua corsia. Ovviamente ciclisti a velocità moderata e pedoni nella propria corsia. Niente di complicato.
Evry 1 anno fa su tio
Una grande parte dei ciclist iNON rispettono i pedoni e gli altri utenti delle strade ma si sentono PADRONI delle strade e dei MARCIAPIEDI !
comp61 1 anno fa su tio
@Evry Sicuro, come i pedoni che camminano in mezzo alla ciclopista, bambini che scorazzano liberi ecc. difficile convivenza. In altri posti dove c’è veramente la cultura del muoversi in bici, tutti hanno la propria pista.
Shion 1 anno fa su tio
@Evry Stesso discorso riguardo ai pedoni (non sono ciclista)
ctu67 1 anno fa su tio
Tranquilli io sono un ciclista. Ma prima di intervenire ci deve scappare il ferito grave.!!! Dopo Tutti sapevano che sono pericolosi gli e-ciclisti inesperti(70% dei possessori di ebike e minkiamonopattini!!!,)
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-25 10:13:57 | 91.208.130.86