keystone-sda.ch (MARCEL BIERI)
Daniel Koch, capo della divisione malattie trasmissibili dell’UFSP.
CANTONE
17.03.2020 - 22:470

«Lunedì le cure intense in Ticino potrebbero essere piene»

Le parole di Daniel Koch che ha ribadito questa sera l'importanza di ogni sforzo individuale contro l'epidemia

BELLINZONA / BERNA - I reparti di cure intense in Ticino «rischiano di essere pieni già lunedì prossimo» se il contagio prosegue di questo passo. È quanto sostiene Daniel Koch, numero uno della divisione malattie trasmissibili dell’Ufficio federale della sanità pubblica, intervistato questa sera ai microfoni del telegiornale RTS.

«I pazienti dovranno essere trasferiti altrove, ma questo significa che l’intero paese deve reagire per evitare che in tutta la Confederazione non ci siano più posti per curare i malati gravi», ha proseguito Koch, ribadendo che l’onda epidemica è destinata a continuare e che solo facendo quanto in nostro potere per tutelare le categorie a rischio «possiamo evitare questo scenario».

Un nuovo appello, quello rivolto dal capo della divisione malattie trasmissibili dell’UFSP, a «cambiare le nostre abitudini», adottando tutti le misure di precauzione necessarie. «Ognuno deve fare uno sforzo, altrimenti sarà una catastrofe».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-06 20:33:09 | 91.208.130.87