Tipress (archivio)
LUGANO
16.09.2019 - 17:140

«Già 3'000 firme per l'aeroporto»

Quattro giorni fa la neonata associazione AvioTicino ha lanciato una petizione per salvare lo scalo di Lugano-Agno: «È di importanza fondamentale»

LUGANO - Sono 3'000  le firme raccolte in appena 4 giorni per la petizione "No alla chiusura dell'aeroporto" lanciata da AvioTicino. «Con essa vogliamo ribadire - precisa la neonata associazione - l'importanza del mantenimento dello scalo di Lugano-Agno reputato di fondamentale importanza per il nostro Cantone».

La petizione è stata lanciata in difesa sia dei posti di lavoro diretti - 200 effettivi di cui 77 di Lugano Airport) sia dei 1'400 indotti. «Ringraziamo in particolare il personale che si è messo a disposizione durante tutto il weekend utilizzando il proprio tempo libero per contribuire alla raccolta delle firme. Senza il sostegno delle lavoratrici e dei lavoratori dell'aeroporto di Lugano-Agno non sarebbe stato certamente possibile raggiungere un risultato così importante e nemmeno darci la forza di portare avanti con entusiasmo la difesa del nostro aeroporto e di tutta l'aviazione ticinese».

 

La raccolta di firme per la petizione, scaricabile online, proseguirà anche nelle prossime settimane: «Nel frattempo, le prime firme finora raccolte verranno consegnate alla Commissione della Gestione di Lugano prima della loro prossima riunione».

Commenti
 
matteo2006 1 mese fa su tio
"Lugano città dell'energia entusiamo e sensibilità per i temi energetici e climitaci" Questa è la prima frase sul sito della città che sta facendo di tutto per mantenere un aeroporto del tutto inutile e morente; un controsenso in rapporto alla politica energetica paventata da città cantone e confederazione. Ha fatto il suo tempo è ora di guardare al futuro.
bobà 1 mese fa su tio
Il fatto che si permettano RIPETUTAMENTE di annullare voli per Zurigo (per esempio domenica scorsa), non fa che peggiorare ulteriormente la posizione di Agno quale aeroporto ticinese. .Forse non hanno ancora capito che chi parte da Agno viaggia per lavoro e a questo target il costo del biglietto è molto meno importante che la qualità del servizio (annullamento dei voli). Chi cerca dei voli low-cost non parte da Lugano ma dalla Malpensa o da Bergamo. Chi cerca la qualità vola con Swiss da Zurigo (anche se questa compagnia sta perdendo vieppiù a sua fama di qualità per via dell'incresciosa pratica dell'overbooking) Zurigo con Alptransit è ben servito da treno. Mancanza di ricerca di nuove opportunità da parte delle compagnie aeree va a deprimere ulteriormente la situazione. Per esempio, fare dei voli speciali, magari diretti Lugano Hannover o Lugano -Stoccarda durante le fiere del settore metalmeccanico, sarebbero ben visti dall'industria ticinese. Recentemente io ed altri miei colleghi, siamo stati gabbati da Lugano Airport ed abbiamo deciso di mai più partire da Lugano ma di andare a Zurigo con il treno
albertolupo 1 mese fa su tio
Mah… per essere un gruppo tendenzialmente vicino al mondo dell'economia, mi sembra che sostengano delle tesi che di solito stanno a cuore della sinistra, o al massimo dei liberali keynesiani...
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-20 22:36:44 | 91.208.130.86