Foto sito aste pubbliche
+ 3
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO E VIDEO
ACQUAROSSA
2 ore
Schianto a Motto, lo salva il guardrail
Ha rischiato tantissimo l'automobilista protagonista dell'incidente avvenuto in Valle di Blenio: se la protezione avesse ceduto, il suo veicolo sarebbe precipitato nel fiume Brenno
FOTO E VIDEO
TESSERETE
4 ore
Esce di casa e precipita in un burrone, ferito un anziano
L'uomo è stato recuperato dell'Unità di Intervento Tecnico dei pompieri di Lugano
CANTONE
5 ore
«Altri soldi per il Pardo? Solo risparmiando in altri settori culturali»
La Lega dei Ticinesi pone le proprie condizioni per appoggiare la richiesta di aumento del contributo cantonale decisa dal Consiglio di Stato
CANTONE
6 ore
I radar stanno lontani dalle valli
Controlli previsti nei distretti di Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio. In programma anche 4 rilevamenti della velocità semi-stazionari
MENDRISIO
7 ore
“Prima i nostri”, per il Municipio è “no”
Preavviso negativo dall'esecutivo, che invita il Consiglio comunale a respingere la mozione di Massimiliano Robbiani
LUGANO
7 ore
La galleria Lione-Torino sarà progettata a Lugano
Il Gruppo Pini si è aggiudicato l’appalto per la progettazione e direzione lavori di opere sulla linea ferroviaria per 1,5 miliardi di euro
LUGANO
7 ore
Posteggi abusivi ne abbiamo?
Raoul Ghisletta e Nicola Schoenenberger invitano il Municipio di Lugano a ridurre i traffico individuale motorizzato
CONFINE
8 ore
Incidente a Camerlata, il conducente era l'ex calciatore Cordoba
Il colombiano già difensore dell'Inter si è scontrato con un motociclista, che ha riportato gravi ferite
CANTONE
8 ore
Gobbi nel Basso Malcantone per discutere di tre riforme
All'ordine del giorno: collaborazione tra la Polizia cantonale e le polizie comunali, la riorganizzazione del settore della protezione del minore e dell’adulto e la riforma «Ticino 2020»
CASTEL SAN PIETRO / ZURIGO
9 ore
Crollo in borsa per Medacta: «Ha deluso completamente»
Dopo l'avvertimento sulla crescita inferiore del previsto, il titolo sta perdendo circa il 22% del suo valore. Gli analisti deplorano la mancanza di trasparenza
MENDRISIO
9 ore
Accessi modificati alla stazione
Verrà aperto il nuovo sottopasso centrale mentre quello nord verrà temporaneamente chiuso da via Catenazzi
CANTONE
13.08.2019 - 07:010
Aggiornamento : 11:07

Quando la casa va all'asta un po' d'intimità finisce in piazza

Le foto di edifici all'incanto rivelano anche dettagli di vita dei proprietari. «Ma non sono violazioni della privacy. È il debitore stesso a stabilire cosa proteggere della propria sfera privata».

BELLINZONA - Di sicuro sono fotografie che non lasciano indifferenti perché raccontano di vite in difficoltà. Ma al tempo stesso sono immagini che provocano spesso tristezza con la loro carica di verità. Non siamo insomma al cinema quando, aprendo il sito delle aste pubbliche degli Uffici di esecuzione e fallimenti, entriamo nelle abitazioni dei debitori. Di chi, per ragioni economiche, è forzato a lasciare casa.

Vuole così la legge - Il web consente infatti a chiunque di curiosare tra le perizie. E più ancora che dai valori di stima o dalle condizioni di vendita, l’occhio è irresistibilmente attratto dai luoghi, dalle stanze vuote ma che ancora parlano di chi le ha abitate. E continua ad abitarle, perché fino al giorno dell’asta la legge consente al proprietario di restare nell’immobile all'incanto. Come pure, la stessa legge prevede la pubblicazione di nome e cognome del protagonista insolvente.

Tocca al debitore tutelarsi - «Non sono fotografie estorte. Non sono violazioni della privacy - puntualizza Fernando Piccirilli, responsabile del Settore esecutivo del Canton Ticino - perché di fatto è il debitore stesso che stabilisce quanto proteggere della propria sfera privata. È una scelta sua in occasione della visita annunciata del perito».

Frammenti di vita - In questi giorni, ad esempio, ci si può imbattere in una cucina dove su un tavolo sono appoggiati alcuni raccoglitori di quella che sembra contabilità e lì accanto pochi, ormai inutili, spiccioli. Nel salotto di un’altra casa le foto di famiglia raccontano, così come spiccano alcune coppe sopra un armadio (chi abita lì è un appassionato di tiro? O di corse?). In un altro salotto prevale una cupa penombra: poltrone e divano d’epoca si intravedono sotto una coperta che non protegge più. Non è infrequente poi che nell’obiettivo del perito finisca qualche animale domestico: in una stanza si vedono un gatto e un cane che osservano incuriositi lo sconosciuto visitatore. Talvolta, raramente, capita di intravedere il perito stesso riflesso in uno specchio della sala da bagno.

L'intimità dei piccoli più tutelata - Lo scopo del sopralluogo è naturalmente quello di testimoniare lo stato dell’immobile. E il perito, ricorda Piccirilli, è consapevole dei limiti da non oltrepassare: «Nel dubbio domanda cosa può fotografare e talvolta succede che il proprietario stesso chieda di non mostrare la stanzetta con i giocattoli dei figli o di oscurare le targhe dei veicoli parcheggiati nel garage». Capita però anche che il debitore abbia già lasciato la casa o l’appartamento. Oppure che non voglia presenziare.

Un passato di liti e danni - L’aneddotica è ampia: «In passato ci sono stati anche momenti di tensione con il proprietario di casa. Ora non succede quasi più. Ci sono stati anche debitori che hanno voluto farsi fotografare mentre mostravano i locali». Dietro l’apparenza c’è però anche la sostanza. Uno degli aspetti talvolta critici è come viene lasciato l’immobile: «Alcuni abbandonano casa in perfetto stato, altri - anche se oggi molto meno - provocavano volontariamente dei danni. Quasi una sorta di rappresaglia».

Un servizio consultato e utile - Dal 2010, quando è stata introdotta, la sezione delle aste pubbliche è uno dei servizi più consultati del sito ti.ch. «Ciò ha permesso ai potenziali interessati di avere una visione totale sull’oggetto mobile o immobile senza doversi recare negli Uffici per consultare le perizie. In occasione di aste importanti succedeva di avere la fila di persone» ricorda Piccirilli. Il web ha solo allargato la platea attirando curiosi o, forse, solamente persone sensibili alle disgrazie altrui.

Foto sito aste pubbliche
Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-06 23:51:17 | 91.208.130.89