Ti Press
ULTIME NOTIZIE Ticino
AGNO
15 min
Ecco i candidati rosso-verdi di Agno
Il gruppo PS-Verdi e indipendenti ha depositato le liste in vista delle comunali di aprile
CONFINE
19 min
A Como e Varese tornano i divieti anti smog
Da domani saranno attivate misure temporanee come l'obbligo di spegnimento dei motori in sosta o il divieto di accensione fuochi all'aperto
CANTONE
31 min
Il SISA dice no alla «sussidiarietà nella costituzione»
Il Sindacato Indipendente degli Studenti e Apprendisti trova che un'approvazione il prossimo 9 febbraio «aprirebbe scenari preoccupanti»
LUGANO
58 min
Le tasse di cancelleria «sono da abbassare»
Lo propone il gruppo UDC in Consiglio comunale per mezzo di un'interpellanza
CANTONE
1 ora
Vuoi conoscere la SSPSS?
L'appuntamento è per mercoledì 5 febbraio presso l'aula magna dell'USI
CHIASSO
1 ora
Lastminute.com attaccata dai consumatori francesi
La holding attiva nel settore dei viaggi venderebbe illecitamente e all'insaputa dei clienti assicurazioni onerose
CANTONE
2 ore
Rifiuti: ecco dove i cittadini pagano di più
Primo bilancio del Cantone sulla tassa sul sacco. Sono oggetto di verifica i Comuni che hanno aumentato la tassa base
MONTECENERI
2 ore
Unità rosso-verde anche a Monteceneri
L'obiettivo dell'area progressista è quello di confermare il seggio in Municipio e di rafforzare la presenza nel Consiglio comunale
CHIASSO
3 ore
Lm Group nel mirino di un fondo scandinavo
Dall'azienda attiva nel settore dei viaggi online non arriva nessuna conferma: «Stiamo conducendo discussioni con diverse parti»
MENDRISIO
3 ore
A LaFilanda si impara a giocare a Burraco
Il primo torneo è stato un successo. Il sindaco ha premiato la coppia formata da Manuela Poloni e Pinuccia Catellani-Fontana
LOCARNO
3 ore
Una corsia per i bus su lungolago locarnese
L’Esecutivo comunale chiede un credito di 710’500 franchi
LUGANO
3 ore
«Troppi regali ai defunti, li requisiamo»
Al cimitero di Lugano spariscono gli ornamenti funerari. Il "ladro"? È il Comune
STABIO
4 ore
Il Municipio "sponsorizza" i veicoli elettrici
I cittadini e le imprese possono ottenere un aiuto finanziario per l'acquisto di una colonnina
CANTONE
4 ore
Un corso per la gestione dei rifiuti
La formazione è rivolta principalemente ai professionisti attivi negli ecocentri comunali
CANTONE
17.06.2019 - 11:290

Settore paralberghiero: bene la Svizzera, male il Ticino

Il nostro Paese attira sempre più clienti. Ma non la nostra regione, che è l'unica delle sette grandi regioni considerate dall'UST a far segnare un calo (-6,7%)

NEUCHÂTEL - Il settore paralberghiero in Svizzera, ma non in Ticino, attira sempre più clienti: lo scorso anno ha registrato un totale di 16,6 milioni di pernottamenti, con un incremento del 4,2% rispetto al 2017. Secondo i risultati definitivi dell'Ufficio federale di statistica (UST), un grosso incremento degli ospiti si registra nei campeggi (+12,8%): il Ticino è l'unica delle sette grandi regioni considerate dall'UST a far segnare un calo (-6,7%).

Globalmente gli ospiti svizzeri hanno rappresentato più dei due terzi della domanda, ma per i turisti stranieri l'aumento è stato più marcato. I confederati, che rappresentano il 67,4% del totale, hanno trascorso 11,2 milioni di notti in case di vacanza, campeggi e ostelli della gioventù (+2,9%). La clientela estera è cresciuta del 6,9% a 5,4 milioni di unità. Tra i clienti stranieri, sono i visitatori europei ad aver generato il maggior numero di pernottamenti (4,5 milioni, +6,7%). La dinamica in progressione si osserva per tutte le categorie di alloggio.

In combinazione con i risultati dell'industria alberghiera, questa statistica fornisce una panoramica completa della ricettività turistica nella Confederazione. Nel 2018 in Svizzera sono stati registrati 55,4 milioni di pernottamenti, con un aumento del 3,9% rispetto al 2017. A livello nazionale, i visitatori indigeni hanno rappresentato 28,6 milioni di pernottamenti (+2,9%), quelli stranieri 26,8 milioni (+5,0%).

Nel solo settore alberghiero i pernottamenti sono stati 38,8 milioni, in progressione del 3,8%. Anche in questo caso il Ticino è in controtendenza nazionale: è l'unica regione ad aver registrato un calo delle notti in hotel, del 7,5%.

Le case di vacanza a gestione commerciale hanno rappresentato il tipo di alloggio con il più gran numero di pernottamenti del settore paralberghiero (45,5% del totale), pari a 7,5 milioni di unità (+2,9%). La domanda interna è scesa a 4,4 milioni di pernottamenti (-1,1%), mentre quella estera ha raggiunto quota 3,2 milioni (+8,9%). Più dell'80% delle notti trascorse dai visitatori stranieri è dovuta a persone provenienti dall'Europa (2,6 milioni, con un aumento dell'8,0%).

La durata media del soggiorno in una casa di vacanza è scesa a 6,6 notti nel 2018 (rispetto a 6,8 nel 2017). Delle sette regioni principali, la regione del Lemano (che comprende i cantoni Ginevra, Vaud e Vallese) è quella in cui la domanda è stata più elevata con un totale di 3,2 milioni di pernottamenti, seguita dalla Svizzera orientale (che oltre ai Grigioni comprende Glarona, San Gallo, i due Appenzello, Turgovia e Sciaffusa, 2,2 milioni) e dal Mittelland (Berna, Friburgo, Soletta, Neuchâtel e Giura, 1,2 milioni).

In Ticino i pernottamenti in abitazioni di vacanza sono stati poco più di 400'000. Il cantone sudalpino è l'unica regione ad aver registrato un calo (-9,1%) su base annua.

La categoria degli alloggi collettivi ha fatto registrare 5,4 milioni di pernottamenti, con un incremento del 2,5% rispetto all'anno precedente. In questa categoria è la regione del Mittelland ad aver attirato il maggior numero di visitatori (1,45 milioni), davanti alla regione lemanica (1,39 milioni) e alla Svizzera orientale (1,35 milioni).

In Ticino, in questa categoria i pernottamenti sono stati oltre 410'000, in calo dell'1,9%. L'incremento più sensibile su base annua è stato segnato dalla Svizzera orientale, con un +9,7%, mentre il calo più marcato dal canton Zurigo, con un -7,0%.

Nel 2018 c'è stato un significativo aumento della frequentazione dei campeggi, che hanno registrato 3,6 milioni di pernottamenti, con un aumento del 12,8% rispetto all'anno precedente. Gli ospiti svizzeri hanno generato 2,4 milioni di pernottamenti (+12,0%), mentre quelli stranieri 1,2 milioni, con un aumento del 14,4%. Anche in questo caso, tra le persone provenienti dall'estero i visitatori europei rappresentano la maggior parte dei soggiorni, con 1,1 milioni di pernottamenti (+14,5%).

Il maggior numero di notti trascorse in tenda o in camper è stato registrato nella regione del Lemano (oltre 900'000). In Ticino sono state poco meno di 700'000. Anche in questo ambito il cantone italofono è l'unica regione a registrare un calo (-6,7%). Il settore è risultato particolarmente dinamico nel canton Zurigo (+35,5%), nella Svizzera centrale (+29,3%), in quella orientale (+23,0%) e nel Mittelland (+21,4%).

Per i campeggi l'UST fornisce i dati anche per regioni più circoscritte, da cui risulta che nei Grigioni i pernottamenti sono stati poco più di 350'000, in progressione del 20,2%.

Come nel 2017, la durata media del soggiorno nei campeggi è stata di 2,9 notti. Con 907'000 pernottamenti, la regione del Lemano è stata la più attrattiva, seguita dal Mittelland (770'000) e dal Ticino (698'700).

Commenti
 
Zico 7 mesi fa su tio
a mio modesto parere si devono aumentare i prezzi, bottiglia d'acqua ad almeno 20. franchi, personale deve aver fatto almeno un giorno di esperienza, se prima faceva il bocia in Italia non fa nulla. tutti i camerieri ed aiuti devono avere la cicca americana in bocca (ne va dell'alito). Inoltre sidevono aumentare gli affitti di tutte le strutture in modo da strozzare sul nascere il gerente. Poi aumentare il traffico in ogni distretto in modo che il turista non riesca più a spostarsi.
miba 7 mesi fa su tio
Non mi sorprende più di quel tanto. Per carità, non voglio sostituirmi ai guru del nostro turismo ed ai (tanti) soldoni spesi finora in studi di vario genere (che evidentemente, considerati i risultati, sono serviti ad un fico secco....) ma una domanda spesso mi sorge spontanea e cioè: ma su quale tipo di turista il Ticino vuole investire/puntare seriamente??
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-27 13:54:20 | 91.208.130.89