GAT-P
Nel 2018 sono stati formati quasi 400 allievi tra scuole medie e liceo.
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
4 min
La parola fine sul caso Sogevalor
CANTONE
31 min
«Vogliamo insegnare ai ragazzi a studiare forse meno... ma meglio»
CANTONE
1 ora
Un esercito di ticinesi senza licenza media
BELLINZONA
7 ore
La foca in arancione per una buona causa
CANTONE
9 ore
De Rosa: «Inaccettabile un aumento delle casse malati»
CANTONE
10 ore
Sistemare via Chiesa in vista della cittadella della gioventù
BRIONE VERZASCA
10 ore
Suonano le sirene, ma è un falso allarme
LUGANO / ITALIA
11 ore
Una ditta luganese vuole assumere 400 persone a Napoli
MENDRISIO / CANTONE
13 ore
Tutti questi alberi verranno abbattuti?
AIROLO
13 ore
Cent'anni e non sentirli per Aldo Piccinonno
LOCARNO
13 ore
Cartelli illegali: «Il Municipio ha fatto una doppia figuraccia»
MENDRISIO
13 ore
Tre condanne e un arresto per i migranti passatori
CANTONE
14 ore
Abusi al Dss: la nomina fa discutere
LUGANO
15 ore
Campioni del mondo alla Lugano Bike Emotions
CANTONE
15 ore
Fungiatt dispersi in valle Morobbia, ma è un'esercitazione
CANTONE
20.05.2019 - 16:010

Gioco d'azzardo, aumentano le richieste d'aiuto

Nel 2018 il Gruppo Azzardo Ticino - Prevenzione ha ricevuto 101 chiamate. Le sessioni di consulenza sono state 139

BELLINZONA - Crescono in Ticino gli interventi di consulenza a favore di persone con problemi legati al gioco d’azzardo. E nella maggior parte dei casi - come riferisce oggi il Gruppo Azzardo Ticino - Prevenzione (GAT-P) - sono gli stessi giocatori, in prima persona, o i loro familiari a chiedere aiuto.

Cifre alla mano, nel 2018 le chiamate ricevute dal GAT-P sono state ben 101, con un totale di 139 sessione di consulenza offerte a 68 persone. Dal 2009 il numero verde viene gestito dal Telefono Amico - spiega la coordinatrice Sara Palazzo - e negli anni la collaborazione ha portato a migliorare l’offerta del servizio, in modo da permettere all’utente che ricerca aiuto di ricevere un appuntamento già alla prima telefonata.

Sensibilizzazione e formazione - Il GAT-P è inoltre attivo sui fronti della sensibilizzazione, tramite la presenza a diversi eventi musicali e culturali, e della formazione. In particolare quella destinata ai più giovani. Nel 2018 sono state formate diverse classi di liceo e dell’SSPSS di Giubiasco, per un totale di 95 allievi.

Ben 15 classi di scuola media, per un totale di 300 allievi, hanno invece preso parte alla formazione in occasione della terza edizione di Media in Piazza. Sono stati inoltre formati nell’arco dell’anno ben 43 agenti di polizia in formazione presso la Scuola di Polizia di Giubiasco e circa una trentina di volontari del Telefono Amico. La formazione - ha concluso la coordinatrice Sara Palazzo - rimane un elemento chiave per puntare su una futura generazione di giocatori responsabili.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-18 07:31:53 | 91.208.130.87