TiPress
MENDRISIO
17.05.2018 - 16:110

Biodiversità in città con "Charta dei giardini"

La Città ha assunto l’impegno morale di gestire in modo più sostenibile le aree verdi del suo territorio, a cominciare dalla zona di Villa Argentina e le scuole Canavée

MENDRISIO - Come alcuni comuni del Cantone Ticino, anche la città di Mendrisio ha aderito ufficialmente alla «Charta dei giardini», con la quale s’impegna a promuovere la biodiversità nel contesto urbano.

Che cos’è la «Charta dei giardini»? - La «Charta dei giardini» è un'iniziativa nata a livello svizzero, promossa da energie-environnement.ch e sostenuta in Ticino dal WWF Svizzera italiana. Si tratta di un’azione volta a sensibilizzare la popolazione, i proprietari e i gestori di aree verdi sull’importanza di salvaguardare la diversità biologica anche in ambienti urbanizzati e impoveriti dall’attività umana.

Selva castanile di Villa Argentina e parco di Canavée - La Città di Mendrisio ha assunto l’impegno morale di gestire in modo più sostenibile le aree verdi del suo territorio, a cominciare dalla grande area verde a vocazione ricreativa, situata nel cuore del quartiere di Mendrisio borgo, che comprende la selva castanile e il parco che circonda il comparto di Villa Argentina e delle scuole Canavée.

Applicano le indicazioni della «Charta», le squadre del verde pubblico cittadino sono passate da un tipo di gestione e manutenzione intensiva a un sistema più estensivo, che consiste nell’effettuare meno sfalci durante il corso dell’anno per consentire il compimento del ciclo d’impollinazione e dunque favorire la flora selvatica e indigena. Inoltre, hanno intensificato la lotta costante alle neofite, eliminandole dove possibile. Sono stati anche creati e mantenuti dei luoghi idonei allo sviluppo della vita degli animali locali (scoiattoli, ricci, farfalle, coccinelle, lucertole ecc.) eliminando quelle barriere architettoniche che ne ostacolavano i movimenti e gli spostamenti.

Cerimonia di consegna della «Charta dei giardini» - La cerimonia di consegna della «Charta» si è svolta il 17 maggio 2018, presso il parco giochi a monte delle scuole Canavée. Il capo del Dicastero ambiente Paolo Danielli, a nome del Municipio, ha ricevuto il riconoscimento da Massimo Mobiglia, presidente di WWF Svizzera italiana, mentre gli allievi di una classe di seconda elementare delle scuole Canavée hanno potuto assistere e partecipare a un momento didattico sul tema della biodiversità in ambito urbano. I bambini si sono cimentati anche in attività pratiche, come la realizzazione di “bombe di semi” da piantumare all’interno delle aree verdi cittadine.

Un invito per tutti - La Città di Mendrisio esorta i propri cittadini a promuovere la biodiversità anche negli spazi verdi privati, seguendo i principi della «Charta dei giardini», reperibili sul portale di WWF Svizzera italiana wwf-si.ch/progetti/charta-dei-giardini.

Potrebbe interessarti anche
Tags
giardini
charta giardini
charta
città
biodiversità
canavee
mendrisio
scuole canavée
aree
scuole
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-09-20 22:58:48 | 91.208.130.87