Keystone
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
1 ora
Utenti degli sportelli tartassati: «La Posta faccia retromarcia»
La Lega giudica «inaccettabile» la scelta di aumentare le commissioni per chi effettua pagamenti allo sportello
CANTONE
3 ore
«Non stiamo trattando con Julius Bär»
EFG ha smentito l'ipotesi di una fusione. Un annuncio accolto con delusione dalla Borsa ma che non sorprende gli analisti
CANTONE
3 ore
Manutenzione continua invece di costosi restauri
Si tratta di un progetto a cui prende parte l'Istituto materiali e costruzioni della SUPSI. S'inizia dal Sacro Monte di Orselina
CONFINE
3 ore
A Milano è caccia alle targhe svizzere
Nel capoluogo lombardo è boom di multe ad auto elvetiche. Ma molti non pagano
CANTONE
3 ore
Voglia di un buon fritto? Evitate i take away
Su 14 prelievi non conformi, ben 9 provenivano da rosticcerie da asporto e tre da esercizi pubblici. Aperte dieci procedure contravvenzionali
LOCARNO
3 ore
Sold-out per MoVie, il cinema Pedibus
Ieri l'appuntamento ha proposto una programmazione di cortometraggi d'autore legati al tema della mobilità
LUGANO
4 ore
Schnellmann non correrà alle Comunali
Il granconsigliere PLR ha comunicato oggi la sua decisione: «I due seggi in Municipio vanno sostenuti e riconfermati»
FOTO E VIDEO
CANTONE
4 ore
Il numero del soccorso è il 144, anche per Babbo Natale
La Federazione ticinese servizi ambulanza propone un video per augurare buone feste e sensibilizzare l'utenza
CANTONE
4 ore
Cambia l'orario dei treni ma non le lamentele
Nel primo lunedì mattina post 15 dicembre la percezione è la stessa. «In piedi in prima classe, se mi sento male non c'è nemmeno spazio per cadere»
LUGANO
6 ore
Lara e Valon, la coppia più “antipatica” della Svizzera?
La sciatrice e il calciatore nell’occhio del ciclone. Francesco Lurati, esperto di gestione della comunicazione: «Nell’era dei social, è problematico non avere una strategia chiara»  
LUGANO
6 ore
Dietro al "nuovo" Living Room c’è Tito Bravo
Si chiamerà “Bunker Club Music Concept” e aprirà venerdì 20 dicembre
TESSERETE
7 ore
Ticinesi in crisi d'identità. «Riscoprite il dialetto»
È il consiglio che dà Gabriele Quadri, dialettologo e scrittore che spiega perché l’idioma locale è «ricchezza da salvaguardare», magari anche con l’aiuto della scuola
BREGAGLIA (GR)
14.12.2017 - 19:350
Aggiornamento : 22:24

Le colate di Bondo costano circa 41 milioni di franchi

Le spese maggiori verranno sostenute dal Cantone e Confederazione, ma anche il Comune dovrà partecipare con circa 8 milioni

BREGAGLIA - La frana e le colate detritiche dello scorso agosto hanno provocato nella regione di Bondo danni per un ammontare di circa 41 milioni di franchi. Secondo una prima stima dei costi, i danni agli immobili e alle infrastrutture comunali sono le più importanti voci di spesa. Una commissione indipendente vigilerà sull'impiego dei fondi donati.

Il Comune di Bregaglia ha subito dalla frana e dalle colate detritiche della tarda estate un danno di oltre 20 milioni di franchi. Questo è quanto si evince da una prima stima dei costi, pubblicata nella serata di giovedì. I danni all'infrastruttura comunale ammontano a oltre 10 milioni, le misure di intervento immediato e i lavori di svuotamento del bacino di ritenzione verranno a costare sui 10 milioni di franchi.

I danni alla vecchia e alla nuova strada cantonale si aggirano sui 4 milioni di franchi, le misure dell'ewz per ripristinare e mettere in sicurezza l'approvvigionamento di energia elettrica hanno costato 3 milioni di franchi. La maggiore voce di spesa, pari a 13.7 milioni di franchi, riguarda i danni a immobili che saranno coperti dall'Assicurazione fabbricati dei Grigioni (AFG). Sono stati danneggiati complessivamente 99 edifici di ogni tipo, di cui un terzo ha subito un danno totale.

Il Cantone sostiene le spese maggiori - La legislazione forestale federale e quella cantonale regolano l'assunzione dei costi delle misure di intervento immediato, dei lavori di sgombero e dei danni all'infrastruttura pubblica. Secondo queste legislazioni, circa 16 milioni di franchi sono a carico del Cantone e della Confederazione, fino a 7.9 milioni a carico del Comune e 13.7 milioni dell'Assicurazione fabbricati dei Grigioni e della Cassa per i danni di natura.

Non comprese nella stima sono le prestazioni delle assicurazioni private al comune, alle aziende e ai privati. L'esercito e la protezione civile hanno prestato, nel periodo da agosto a dicembre, 4’400 giorni di servizio. Nei lavori di sgombero sono stati impiegati contemporaneamente fino a 30 macchinari.

Attesi ulteriori danni - La stima totale dei costi pubblicata giovedì, pari a 41 milioni di franchi, comprende sia le spese già note che il preventivo per lavori di riparazione dei danni causati dalla frana e dalle colate del 2017 tuttora da effettuare. Data la situazione di pericolo sulla montagna e in Val Bondasca, sono da prevedere, nei prossimi anni, ulteriori colate detritiche.

Il Comune di Bregaglia è molto riconoscente per gli ingenti fondi raccolti. Questi saranno di grande aiuto anche in futuro per ovviare ai danni di ulteriori colate, danni dei quali dovranno farsi carico il Comune e il Cantone, e per la realizzazione delle prossime opere di premunizione.

La Catena della Solidarietà, il Patronato svizzero per i comuni di montagna e il Comune di Bregaglia hanno raccolto fino ad oggi donazioni per un totale di 11.75 milioni di franchi. Per regolare e vigilare sull'impiego di questi fondi, gli enti di assistenza, il Cantone dei Grigioni e il Comune di Bregaglia costituiranno congiuntamente un'apposita commissione per le donazioni.

 

Riepilogo dei costi 41'000'000.—

Comune di Bregaglia*

- Costi diretti connessi con l’evento  300'000.—

- Misure di intervento immediato e sgombero  10'000'000.—

- Infrastruttura comunale 10'100'000.—

Cantone dei Grigioni*

- Valutazione dei pericoli 600'000.—

- Polizia cantonale 20'000.—

- Ufficio tecnico (strade) 4’030'000.—

- Protezione civile 250'000.—

ewz 3'000'000.—

Danni assicurati

- Assicurazione fabbricati dei Grigioni AFG ** 11'500'000.—

- Cassa per i danni di natura 1'200'000.—

- Pool assicurazioni private contro i danni pendente

 

Riepilogo della ripartizione dei costi 41'000'000.--

- Comune di Bregaglia  7’850'000.—

- Cantone dei Grigioni e Confederazione*  16'100'000.—

- Protezione civile  250'000.—

- Assicuratori  13'800’000.—

- ewz  3'000'000.—

 

* Non vengono qui elencati i costi relativi al personale cantonale e comunale.

** Senza edifici del Comune

***I costi dell'intervento dell'esercito non sono monetizzati; essi sono a carico della Confederazione.

Commenti
 
Bleniese 2 anni fa su tio
Ma questo paese leccaculo di Bruxelles non potrebbe accollarsi tutti i costi e sostenere la nostra gente invece di inviare miliardi da gettare nei pozzi senza fondo di paesi che non sanno fare altro che sperperare a ufo? I fondi per la coesione quest'anno servono ai nostri concittadini della Bregaglia..
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-16 13:29:45 | 91.208.130.89