LUGANO
29.10.2008 - 17:150
Aggiornamento : 31.10.2014 - 02:19

Passa il credito per il restauro e manutenzione delle opere religiose e non

LUGANO – Richiederanno un investimento di 637'000 franchi le opere di manutenzione straordinaria al Cimitero di Pazzallino a Pregassona e il restauro di due antiche steli presenti sul sagrato delle chiese di S. Giorgio a Castagnola e di S. Maria a Pregassona. Il Messaggio Municipale è stato licenziato oggi e prevede diversi interventi, dalla posa di un ascensore a due fermate in corrispondenza dei due livelli attuali del cimitero, struttura che verrà situata in prossimità del viale principale in modo da permettere l'accesso alla parte superiore del camposanto anche alle persone portatrici di handicap alla costruzione di nuovi loculi cinerari posizionati in sette moduli indipendenti, ognuno con trentadue nuovi loculi che saranno muniti di lastre in pietra naturale e ornate da borchie in bronzo. Gli attuali gradini di accesso verranno sostituiti con una rampa semicircolare in dadi di porfido, in linea con gli esistenti viali principali e verrà posato un contenitore interrato dei rifiuti nei pressi delle aiuole a lato del camposanto in sostituzione di quello posto vicino all'entrata del cimitero. Inoltre la pavimentazione dei viali d'accesso principali nella parte alta del cimitero avrà come scopo quello di rendere più agevole l'accesso alle tombe. I viali principali saranno pavimentati in porfido, mentre i restanti viali saranno livellati con del ghiaietto compattato per agevolare l'eventuale transito dalle carrozzine. Tutte le acque di superficie saranno incanalate in apposite griglie di raccolta; è inoltre prevista la manutenzione dei parapetti, dei corrimani e delle balconate in metallo esistenti di tutto il camposanto con relativo temporaneo smontaggio durante i lavori di manutenzione. Da ultimo è prevista la manutenzione dei servizi igienici pubblici ubicati al livello dei posteggi e la messa a norma degli impianti elettrici.

Le opere di restauro concernono invece due antiche steli iscritti nei beni culturali tutelati. La prima stele è posta sul vicino sagrato della Chiesa di S.Maria e fu fatta erigere dal prelato Quadri in memoria della fine della pestilenza. Per permettere l’opera di restauro la stele sarà interamente smontata e il suo zoccolo consolidato. La seconda stele, posta sul sagrato della Chiesa S. Giorgio a Castagnola, è datata 1664 d.C. e fu fatta erigere dal Parroco Francesco Tosetti. Le opere prevedono la pulitura del manufatto e il restauro di alcuni elementi lapidei in pietra e degli elementi in metallo, quali il globo e la croce che la sormontano.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-15 22:52:55 | 91.208.130.86