Cerca e trova immobili

CAMERE FEDERALIAl via la sessione invernale: si discute di paesaggio e di Locarno

04.12.23 - 07:27
La Camera dei cantoni dovrà decidere se sostenere la nuova galleria stradale Moscia-Acapulco
KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA VALLE (ALESSANDRO DELLA VALLE)
Fonte Ats
Al via la sessione invernale: si discute di paesaggio e di Locarno
La Camera dei cantoni dovrà decidere se sostenere la nuova galleria stradale Moscia-Acapulco

BERNA - Prende il via oggi pomeriggio la sessione invernale delle Camere federali, la prima della 52esima legislatura dopo le elezioni federali di ottobre.

Prima di passare gli argomenti in programma, i neo eletti dovranno giurare/promettere. I due rami del Parlamento dovranno in seguito eleggere i rispettivi presidenti. Questa volta tocca a due socialisti, per di più basilesi, dirigere i lavori per il 2024: Eric Nussbaumer (BL) e Eva Herzog (BS). Al Nazionale, inoltre, si esprimeranno il deputato con maggiore anzianità di servizio e l'eletto più giovane.

Sbrigate queste formalità, l'agenda del Consiglio nazionale (14.30-19.00) prevede la legge sulla società finanziaria di sviluppo Sifem e, in seguito, una mozione Udc con cui si intende posticipare l'introduzione dell'esigenza del 3,5% di superfici per la promozione della biodiversità.

In agenda anche l'iniziativa «contro la cementificazione del nostro paesaggio (Iniziativa paesaggio)». A tale riguardo, il Parlamento ha già approvato un controprogetto indiretto. Il plenum dovrebbe raccomandare al popolo di respingerla, come chiesto dalla commissione competente.

Il Consiglio degli Stati (16:15-20:00) dovrà esaminare, a livello di divergenze, i decreti per lo stanziamento dei crediti destinati al traffico d'agglomerato. Per cofinanziare le infrastrutture di trasporto situate all'interno delle città e degli agglomerati, il Parlamento ha sbloccato 1,6 miliardi di franchi.

La Camera dei cantoni dovrà decidere se sostenere anche la nuova galleria stradale Moscia-Acapulco, nel Locarnese. Finora si è sempre opposta, ma nel frattempo la commissione ha cambiato idea.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE