Cerca e trova immobili

NIDVALDOLa dogana intercetta il suo pacco (illegale), lui lo ordina di nuovo

04.03.23 - 10:44
Un cittadino nidvaldese voleva a tutti i costi un rilevatore di radar (illegale in Svizzera)
20min/Celia Nogler
La dogana intercetta il suo pacco (illegale), lui lo ordina di nuovo
Un cittadino nidvaldese voleva a tutti i costi un rilevatore di radar (illegale in Svizzera)

STANS - In Svizzera è vietato segnalare i radar, e chi lo fa rischia guai a livello legale. Questo vale, ad esempio, per i gruppi WhatsApp e Facebook gestiti a questo scopo. Anche i cosiddetti rilevatori di radar per uso privato sono vietati, come ha ben capito un cittadino nidvaldese.

Nel novembre 2022 l'uomo ha ordinato un dispositivo di questo tipo online. Costa circa 42 franchi svizzeri e, secondo il produttore, fornisce un "segnale visivo" (cioè lampeggia) e un "avviso acustico" per mettere in guardia un conducente su controlli della velocità della polizia. I segnali permettono al conducente che viaggia a velocità troppo elevata di ridurla in tempo prima di un controllo.

Secondo il produttore, il dispositivo ha lo scopo di «aumentare la sicurezza nel traffico».

Prima a Buchs, poi a Bioggio
Tornando all'uomo del cantone Nidvaldo: il suo pacco è stato scoperto dai collaboratori dell'Ufficio federale delle dogane e della sicurezza delle frontiere (UDSC) a Buchs (San Gallo) ed è stato sequestrato. Circa due settimane dopo, i doganieri di Bioggio, in Ticino, hanno trovato un pacco con lo stesso contenuto e... lo stesso destinatario. Fallito il primo tentativo, infatti, l'uomo ci aveva riprovato.

Ora è stato condannato per violazione della legge sulla circolazione stradale. Il Ministero pubblico nidvaldese lo ha dichiarato colpevole di importazione intenzionale multipla di apparecchi o dispositivi volti a ostacolare, perturbare o vanificare i controlli ufficiali della circolazione stradale.

Dovrà pagare una multa di 500 franchi, oltre alle spese processuali di 300 franchi. Inoltre, la magistratura ha ordinato alla polizia cantonale di Nidvaldo di distruggere i due rilevatori di radar, a meno che non possano essere utilizzati per scopi di formazione.

COMMENTI
 

Panoramix il Druido 12 mesi fa su tio
Per questi apparecchi, secondo la legge svizzera, sono vietati: l'importazione, il possesso l'utlizzo e la cessione. Quindi già il fatto di ordinarlo e di farlo importare sono punibili.

Bric&Brac 12 mesi fa su tio
Avrebbe potuto utilizzarlo (e non dico dire di utilizzarlo) in paesi dove non ci sono ancora leggi che lo proibiscono

dan007 12 mesi fa su tio
E vero che nella tratta dopo il Gottardo sono ladri 750.- per 28 km orari in più sull autostrada di notte senza nessuno limitata a 80 km insomma e scandaloso

rrs 12 mesi fa su tio
Buchs in Nidvaldo? E buochs?

Core_88 12 mesi fa su tio
Risposta a rrs
Posti inutili

Andy 82 12 mesi fa su tio
vabbè basta leggere il tio di venerdì.....a mè basta questo ..

Jasonn Bourne 12 mesi fa su tio
sono i radar che sono illegali non gli apparecchi anti radar

Subie22 12 mesi fa su tio
Risposta a Jasonn Bourne
Money maker di svizzera, il radar! Per il bene della gente?! Per il bene di cassaforte..

Bulldozzer 12 mesi fa su tio
Risposta a Subie22
I radar non vengono mai messi in posti pericolosi. Mai visto uno in prossimità di scuole o luoghi di alta frequentazione. Sono sempre e solo in postazioni fuorvianti e studiati apposta per fare cassetta.

Porsche 12 mesi fa su tio
Era ovvio il suo intento. Ma è possibile che una persona possa prendere già una penale? D’altronde l’ha solo ordinato e non è stato beccato nell’utilizzo… io ad esempio ogni tanto acquisto oggetti solo perché mi serve recuperare un componente per costruire ad altri scopi… capisco le dogane, però d’altronde visto che non si tratta di armi o droga, è solamente un oggetto che non ha avuto modo di funzionare… mi sembra che sono partiti troppo severi

navy 12 mesi fa su tio
Certo che vi sono opinioni espresse nei commenti che mi lasciano basito. “Ordinato ma non è detto che lo usi” Fosse questa la logica varrebbe anche per le armi a fuoco, per esempio? Certi oggetti prevedono un’autorizzazione e certi altri sono vietati. PUNTO. Ci saranno pure ovvi motivi per imporre regole o no? Commentare è lecito ma giustificare TUTTO tanto per scrivere mi sembra INFANTILE per non dire altro…..

Andy 82 12 mesi fa su tio
Risposta a navy
in effetti ha più che ragione...

Core_88 12 mesi fa su tio
Risposta a navy
Certo che paragonare le armi da fuoco con un cosino che suona se c’è un radar.. il discorso è come sequedtrare i telefoni sulla quale si puo installarci telegram risp il gruppo controlli ticino

CJ 12 mesi fa su tio
Anni fa ne avevo uno e costava ben di più di 42 … se ricordo bene stava sui 200 ( 20 anni fa più o meno ) continuava a suonare inutilmente ….. mai servito ad una cippa …. Ed era uno dei top gamma di quei apparecchietti … legge inutile

Bandito976 12 mesi fa su tio
l'ha ordinato ma non é detto che lo usava. comunque solo se viene usato può essere punito. Magari lo teneva come ferma carte, chi può dirlo

Core_88 12 mesi fa su tio
Ce l’ho, non funzionanano bene. Comunque solo noi possiamo avere una legge del genere.

Heinz 12 mesi fa su tio
Risposta a Core_88
NO, in Francia e spagna funziona allo stesso modo

Elveg 12 mesi fa su tio
Ricordatevi cosa c’é scritto nella costituzione Svizzera, la polizia dovrebbe studiare le leggi e non dire coglio.nate come il suo solito!!! Libertà d’espressione, ogni giudice, magistrato o procuratore é complice!!!!!

Frankeat 12 mesi fa su tio
Risposta a Elveg
tu sai tutto

Elveg 12 mesi fa su tio
Risposta a Frankeat
Documentati al posto di commentare a vanvera 🐓
NOTIZIE PIÙ LETTE