Archivio Depositphotos
SVIZZERA
28.10.2020 - 16:000
Aggiornamento : 19:26

Crescono gli avvelenamenti da paracetamolo

Fenomeno dovuto alla disponibilità di pastiglie con dosaggio più elevato, secondo ricercatori del Politecnico di Zurigo

Si raccomanda di fornire le compresse da 1'000 milligrammi in confezioni più piccole

ZURIGO - Il paracetamolo ha un effetto analgesico, ma una dosaggio eccessivo può essere mortale. Dal 2003 le compresse sono disponibili in Svizzera con una dose più elevata del principio attivo. Da allora i casi di avvelenamento sono più che raddoppiati, indicano ricercatori del Politecnico federale di Zurigo (ETH) sulla rivista specialistica "Jama Network Open".

Secondo dati del servizio d'informazione sulle intossicazioni Tox Info Suisse, tra il 2005 e il 2018 gli avvelenamenti da paracetamolo sono aumentati da 561 a 1'188 casi, come hanno appurato Andrea Burden, professoressa di farmacoepidemiologia all'ETH, e i suoi colleghi. Essi suppongono che vi sia un collegamento tra l'aumento dei casi di avvelenamento e la disponibilità delle compresse da 1'000 milligrammi.

L'antidolorifico paracetamolo è disponibile in Svizzera senza prescrizione medica in compresse da 500 milligrammi. Dal 2003, i pazienti affetti da dolori possono ottenere, con una prescrizione medica, compresse con il doppio dosaggio. In effetti queste ultime ora sono vendute dieci volte più spesso di quelle meno potenti.

Avvelenamento fegato fino a morte - L'aspetto insidioso è che il principio attivo non funziona per tutti i pazienti e non contro tutti i tipi di dolori: «Se il farmaco è inefficace in una persona, questa potrebbe essere tentata di aumentare la dose senza consultare un professionista», ha detto Andrea Burden, citata in un comunicato dell'ETH.

La dose massima raccomandata del farmaco effettivamente sicuro è di 4'000 milligrammi al giorno per gli adulti. Un'assunzione maggiore può portare a un grave avvelenamento del fegato o addirittura alla morte. Con le compresse da 1'000 milligrammi, la dose massima giornaliera può essere superata con poche compresse in più, mentre il rischio di dose eccessiva accidentale è minore con le compresse da 500 milligrammi, ha sottolineato Burden.

Confezioni più piccole - La professoressa dell'ETH chiede che almeno le compresse da 1'000 milligrammi siano proposte solo in confezioni contenenti un numero minore di compresse. Questo proprio perché avvalorerebbe le indicazioni secondo cui il farmaco non è adatto al trattamento del dolore cronico. Inoltre, i medici dovrebbero piuttosto prescrivere le compresse da 500 milligrammi per ridurre il rischio di superare accidentalmente il limite giornaliero.

Nel 2019, il maggior numero di avvelenamenti gravi e mortali in Svizzera è stato causato da stupefacenti, animali velenosi e medicinali. Secondo Tox Info Suisse, cinque dei sette decessi censiti erano dovuti ad avvelenamento da farmaci. Il 72% dei casi gravi è stato causato da medicinali e il 14% da stimolanti e sostanze stupefacenti.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-23 10:16:24 | 91.208.130.87