Archivio Keystone
SVIZZERA
08.05.2020 - 10:450

Il passaporto rossocrociato? Soltanto se da dieci anni non si è in assistenza

È la condizione che dal prossimo luglio sarà introdotta nel canton Argovia per l'ottenimento della cittadinanza

AARAU - Nel canton Argovia, a partire dal prossimo 1. luglio verranno inasprite le condizioni per ottenere la cittadinanza svizzera. Chi desidera il passaporto rossocrociato non deve aver beneficiato dell'assistenza da almeno dieci anni. Inoltre, gli stranieri devono superare un test di cittadinanza prima di presentare la domanda di naturalizzazione.

Il governo argoviese ha reso noto oggi di aver fissato il prossimo 1. luglio l'entrata in vigore della nuova legge, che è stata approvata a larga maggioranza dal popolo - con il 64,8% di "sì" - lo scorso febbraio. Per alcuni casi di rigore varranno tuttavia delle eccezioni.

Chi inoltrerà una richiesta di naturalizzazione al comune di residenza dovrà rispondere correttamente ad almeno tre quarti delle domande standardizzate elaborate dalle autorità cantonali.

Da notare che a livello federale e in molti cantoni, il periodo d'attesa per chi ha ricevuto contributi dell'aiuto sociale è di tre anni. Un'attesa di dieci anni è in vigore anche nel canton Berna. Nei Grigioni i candidati al passaporto rossocrociato devono dimostrare di aver rimborsato i contributi dell'aiuto sociale ricevuti negli ultimi dieci anni. Basilea Campagna e Turgovia prevedono invece un periodo di attesa di cinque anni.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-29 20:14:28 | 91.208.130.85