Cerca e trova immobili

IL SORPASSO... A QUATTRO RUOTEImola, "arbitro" per la Ferrari

15.05.24 - 18:42
Nel weekend la Formula 1 farà tappa in Italia: mai così tante novità per il Cavallino
Imago
Imola, "arbitro" per la Ferrari
Nel weekend la Formula 1 farà tappa in Italia: mai così tante novità per il Cavallino
Non sarà un weekend banale
SPORT: Risultati e classifiche

IMOLA - Finalmente l’Europa. Dopo aver girato il mondo, dall’Australia agli Stati Uniti, passando per Cina, Giappone e una manciata di paesi arabi, la Formula 1 scopre il Vecchio Continente, una volta culla di questo sport. Si riparte da Imola che rappresenta la tradizione fin dal nome, con il circuito dedicato a Enzo e Dino Ferrari. Qui la Formula 1 ha litigato, pianto e gioito e ci torna dopo un anno di pausa per colpa dell’alluvione che nel 2023 mise in ginocchio città e campagne romagnole. Sui muri ci sono ancora i segni dell’acqua, ma da queste parti hanno fatto in fretta a rialzarsi. E adesso vorrebbero godersi una bella gara.

Questa volta non basteranno due pennellate di vernice azzurra sul vestito rosso. Per aggredire il Mondiale alla Ferrari serviva qualcosa di più. E così a Imola la SF-24 si presenta in versione “evo”.  Corretta ed evoluta rispetto alla monoposto che ha già regalato a Sainz una vittoria in Australia, ma non ha ancora permesso a Leclerc di conquistare neppure una pole, quella che una volta era la specialità della casa. Sul circuito che è stato teatro di tanti duelli che proprio qui sono esplosi (ricordate Villeneuve e Pironi e poi Senna e Prost…), la Ferrari porta in pista la più grande evoluzione presentata negli ultimi anni. Mai in un passato recente, la Scuderia aveva cambiato così tanto durante la stagione. Questa volta ha deciso di rischiare, di cambiare notevolmente l’aerodinamica della SF-24 per permettere ai piloti di essere più aggressivi contro Max Verstappen e non perdere il treno che sembra aver preso la McLaren da Miami.

La Ferrari di Vasseur sta cambiando passo. Non gioca più a nascondino. Ha ingaggiato Hamilton, sta corteggiando Newey, cambia radicalmente l’auto per essere subito protagonista. Non vuole lasciare nulla di intentato, come conferma il fatto che abbia deciso di sfruttare il regolamento al massimo, andando in pista per i 100 km di film test la scorsa settimana a Fiorano per testare le novità. Non si è lasciata ingolosire da Miami, ha preferito puntare alla gara di casa con la possibilità dei chilometri extra a Fiorano e poi di un weekend normale con tre sessioni di prove prima delle qualifiche e per le Leclerc anche la novità di un nuovo ingegnere di pista per non lasciare nulla di intentato.

Se basterà ce lo racconterà la pista. Se le novità consentiranno a Leclerc e Sainz di puntare Max fin dalla qualifica lo capiremo già in qualifica. Non è detto che i risultati raccolti in galleria e al simulatore diano lo stesso riscontro in pista, ma in Ferrari c’è un discreto ottimismo. Anche questa sarebbe una grande svolta rispetto al passato quando le novità raramente portavano dei passi avanti durante la stagione. D’altra parte tutto può cambiare. Lo sappiamo bene anche noi, che abbiamo appena conquistato l’Europa delle canzoni. 

Non sarà un weekend banale. La Ferrari gioca pesante, ma sarà curioso vedere anche l’accoglienza per Hamilton, futuro ferrarista, alla prima apparizione italiana da quando ha firmato. Sarà anche la prima volta della Red Bull senza Adrian Newey al timone e di Lando Norris dopo aver vinto la sua prima gara. C’è tutto per divertirsi. Il resto lo regalerà Imola, un posto maledetto, ma anche magico.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

F/A-19 5 gior fa su tio
Forza Ferrari!
NOTIZIE PIÙ LETTE