+ 13
ULTIME NOTIZIE Motori
Novità
3 ore
Ford Mustang Mach-E, potenza e tradizione in un Suv elettrico
L’eredità della sportiva muscolare prende le vesti di crossover elettrico dalle linee tese e suggestive: fino a 465 cv con 600 km di autonomia, trazione posteriore o integrale. Da fine 2020.
TEST DRIVE
2 gior
Toyota C-HR 2.0L Hybrid, crescono prestazioni e ambizioni
Con il restyling di metà carriera arriva il sistema ibrido da 184 cv, che assicura una bella iniezione di brio insieme ad una guida più fluida e piacevole. Aggiornati anche design e tecnologie.
TEST DRIVE
4 gior
EQC 400, anche per Mercedes arriva il “pieno” di corrente
La prima elettrica della Casa sfoggia un carattere a tratti esuberante grazie ai 408 cv dei due motori elettrici, senza trascurare una valida autonomia. Comfort ed accoglienza di qualità.
TEST DRIVE
1 sett
V60 D4 Cross Country, oltre i confini
L’accogliente wagon svedese declinata nell’allestimento crossover si lascia apprezzare per l’isolamento aggiuntivo, senza perdere le conosciute ad apprezzate qualità stradali delle altre versioni.
TEST DRIVE
1 sett
Mazda3 Skyactiv-X, arriva la rivoluzione nel motore a scoppio
La nuova media giapponese porta in dote il 2.0 benzina con accensione spontanea da 180 cv, che promette più efficienza e minori consumi. Abitacolo accogliente, bagagliaio sufficiente.
TEST DRIVE
1 sett
Ford Ranger Raptor, fascino e qualità d’Oltreoceano
Allestito da Ford Performance, è rinforzato, allargato, rialzato per un look tutto muscoli: in 4x4 è spettacolare, ma va bene anche su asfalto. Forte di un 2.0 TD da 213 cv con cambio a 10 marce.
TEST DRIVE
2 sett
Porsche 911 GT2 RS, in pista a Misano Adriatico
Una giornata da piloti: abbiamo provato la più potente delle 911 affrontando cordoli e staccate, gestione delle gomme ed esuberanza dei 700 cv del suo boxer 3.8 biturbo. Ecco come è andata.
PRIME IMPRESSIONI
2 sett
Renault Captur, cambia tutto tranne lo stile
La seconda generazione del crossover segue la scia della Clio e conserva un design “di casa”, in verità evoluto per stile e dimensioni accresciute. Con comfort e accoglienza in evidenza.
Novità
2 sett
Anche Mazda si dà all’elettrico: arriva il crossover MX-30
Strizza l’occhio al fuoristrada ma insiste sulla linea sportiva, ispirata alle coupé. Sotto il cofano un’unità elettrica da 143 cv. Sarà in vendita dalla seconda metà dell’anno prossimo.
TEST DRIVE
3 sett
Hyundai i30 Fastback N, gustosa e pure “cattiva” a comando
Alla grinta del 2 litri turbo da 275 cv, la due volumi con allestimento sportivo N Performance abbina una guida notevolmente reattiva ed incisiva: il coinvolgimento è assicurato.
TEST DRIVE
3 sett
Ford Mondeo Hybrid Wagon, l’economia è servita
La versione ibrida permette una marcia docile e briosa con consumi sempre piacevolmente contenuti. Spazio ed accoglienza generosi ne accompagnano il carattere fluido e rilassante.
NOVITA'
3 sett
Yaris, la compatta Toyota sempre più regina in città
La nuova generazione conserva ingombri “tascabili”, con più abitabilità e look ispirato. Disporrà di tutti gli ausili attivi alla guida, insieme alla variante ibrida ben più potente ed efficiente.
TEST DRIVE
4 sett
718 T: la Porsche Cayman “semplice” sa come farsi adorare
L’allestimento semplificato esalta le doti dinamiche della compatta coupé, attrezzata accuratamente sul piano tecnico: sterzo eccezionale e boxer da 300 cv regalano un “sapore” particolare.
TEST DRIVE
1 mese
Aston Martin Vantage AMR: l'anima prima di tutto
Generosa ed interessantissima la nuova offerta Aston Martin: la nuova Vantage è ora disponibile anche con il cambio manuale. Quale scegliere? La risposta è... dentro di voi.
TEST DRIVE
1 mese
Supra, nuova vita per la sportiva “top” Toyota
Dopo lunga attesa torna in vita la tradizionale coupé sportiva di punta della marca giapponese: forte del sei cilindri da 340 cv, spicca per la guida guizzante, incisiva e rapidissima.
PRIME IMPRESSIONI
1 mese
Morde la strada, aggredisce la pista: BMW M8 Competition
La grande coupé bavarese sfrutta tutta la tecnologia della divisione M per offrire un potenziale dinamico capace di renderla davvero rapida ed incisiva. Ma sempre piacevolmente “trattabile”.
TEST DRIVE
1 mese
Kia Sorento, regina di viaggio e di relax
La coreana al vertice della gamma Suv premia i passeggeri con una marcia fluida, versatile e conviviale, all’insegna dell’equilibrio e del comfort. Spazio ed abitabilità in rilievo.
TEST DRIVE
13.05.2019 - 08:080

GLE, il Suv premium cresce ancora

Più grande ed accogliente, ma anche grintosa e scolpita, la rinnovata GLE offre nuovi livelli di comfort e dinamismo. Pienamente apprezzabili già con la “piccola” ma autorevole motorizzazione 300d.

Ricordate la Classe M del 1997, primo Suv di lusso Mercedes? Da allora il comparto “ibrido”, a metà strada tra fuoristrada e auto stradale, di strada ne ha percorsa parecchia, al pari della GLE: il modello che conosciamo, approdato da pochi mesi alla seconda generazione e fresco di commercializzazione, è nato proprio sull’esperienza della “M”, con il cambio di denominazione giunto solo nel 2015 per meglio sottolinearne l’appartenenza al segmento della Classe E di fascia medio-superiore. Dal lancio della Classe M, la vettura ha raccolto oltre due milioni di clienti, arrivando a costituire il Suv più venduto di Mercedes-Benz, in una gamma che attualmente annovera ben sette modelli. Vediamo, dunque, come va l’erede di questa importante evoluzione, in prova nella motorizzazione base, 300d 4Matic in listino da 79'200 CHF.

Il nuovo Suv punta a un salto di qualità nella guida, ma come?
L’iniezione tecnologica apportata a questa nuova generazione è rilevante e consegna la GLE al futuro, sotto ogni profilo. Sul piano dinamico, con l’introduzione ad esempio dell’assetto E-Active Body Control sulle motorizzazioni più importanti, combinato alle sospensioni pneumatiche Airmatic perfezionate e capace di offrire comfort e agilità ai massimi livelli insieme a funzioni del tutto innovative: tra queste, spiccano la modalità per liberare le ruote in fuoristrada, tramite uno specifico programma di gestione di trazione che svolge il lavoro in automatico – la vettura può in effetti essere resa più capace che mai nell’off-road “duro” – così come, all’opposto, la funzione di inclinazione attiva in curva. Che sostanzialmente arriva ad imporre al corpo vettura un assetto lievemente “piegato” verso l’interno, un po’ come sulle moto, per arrivare ad annullare pressoché totalmente ogni forma di rollio, accentuando la rapidità di appoggio sulle ruote esterne e la sensazione di dinamica sportività. Ma crescono, per raffinatezza e capacità di adattamento dinamico, anche gli assistenti attivi alla guida; ad esempio, il regolatore di velocità adattivo Distronic è ora capace di individuare code o traffico lento grazie alle informazioni del servizio LiveTraffic, potendo così reagire prima ancora che il guidatore si renda conto della situazione, mantenendo la traiettoria in corsia fino a 60 km/h con arresto e ripartenza automatizzati.

Al volante, che sensazioni regala dunque la nuova GLA?
La 300d che abbiamo in test, equipaggiata di pacchetto Airmatic con sospensioni pneumatiche a controllo elettronico inclusive di assetto regolabile, colpisce in effetti per la capacità di passare dalla marcia vellutata alle reazioni rapide e dirette tra le curve con un equilibrio invidiabile, combinato ad una guida sempre precisa, istintiva, incisiva. Morbida e vellutata nell’assorbimento di ogni asperità sul dritto, tra le curve la vettura appoggia subito salda, si lascia condurre con gran accuratezza ed è altrettanto rapida nei cambi di direzione quando si viene presi da un’improvvisa voglia di azione di curva in curva: anche senza agire sulla preselezione più sportiva dell’assetto, dunque. In questo modo sono accontentate un po’ tutte le anime di chi guida, con una versatilità che fa la differenza nell’esperienza di marcia a bordo di quest’auto. Promosso a pieni voti anche il più piccolo dei turbodiesel in gamma, che in questo caso non vuol proprio indicare un’inferiorità. Il quattro cilindri, due litri da 245 cv della 300d si fa infatti più che rispettare, sfoggiando non soltanto una coppia di ben 500 Nm, ma soprattutto un funzionamento che poco ha da invidiare ad unità dal frazionamento più “nobile”: l’erogazione offre rotondità ed omogeneità da primato, la reattività agli impulsi dell’acceleratore è quasi istantanea e permette alla vettura uno scatto da fermo di notevole portata per vivacità ed efficacia. Con accelerazione più che efficace, sottolineata dal passaggio ai 100 km/h da fermo in 7,2 secondi (nonostante un peso di 2165 kg). Con il contributo non indifferente del rapidissimo cambio automatico a nove rapporti 9G-Tronic e all’efficace trazione integrale, di serie. Il comfort? Si viaggia sul velluto, come detto, con una silenziosità apprezzabile, che lascia giusto filtrare qualche fruscio in velocità nella zona dei montanti anteriori.

A bordo ci sono spazio e tanta tecnologia. Inclusi i programmi relax…
La rinnovata GLE non rinuncia ad una certa crescita nelle dimensioni (+10,5 cm per una lunghezza giunta a 4,92 m), che però consente un’abitabilità nettamente superiore con possibilità della terza fila di sedili. Combinando la superiore “presenza” in un design molto intrigante, che beneficia anche in questo caso del rinnovato stile Mercedes più levigato, semplice ma anche coinvolgente. Il frontale esprime forte carattere nella vistosa mascherina verticale e nel cofano motore con i caratteristici “powerdome”, mentre l’aerodinamica fa registrare il record del segmento con un Cx di appena 0,29. Il lussuoso e ricercato abitacolo non è da meno. La plancia è scenografica ma con rigorosa attenzione all’ergonomia, lasciando spazio agli schermi principali da 12,3 pollici ciascuno del nuovo sistema multimediale MBUX, in posizione rialzata per la massima accessibilità senza distrazioni, mentre tra le “chicche” dell’allestimento c’è anche l’innovativa funzionalità Energizing Coach, pensata per integrare le regolazioni di luminosità e musica insieme a diversi programmi di massaggio del sedile per creare le più svariate combinazioni di esperienza finalizzate al benessere e alla tranquillità del guidatore, anche in situazioni di guida stressanti o monotone. Grazie al passo maggiorato, dietro lo spazio è ora vasto ed è possibile richiedere il divano regolabile longitudinalmente, in maniera elettrica; il grande bagagliaio, in cinque a bordo, accoglie fino a 825 litri di carico.

Guarda tutte le 17 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-22 12:17:28 | 91.208.130.89