Fotolia
CANTONE
06.07.2016 - 19:000

«In vacanza all'estero, ma il roaming non funzionava»

Weekend problematico per i clienti Salt. L'operatore: «Si è trattato di un sovraccarico»

LUGANO - C’era chi si trovava nella vicina Italia o in Belgio. Chi negli Stati Uniti o in altri Paesi oltre oceano. Ma avevano tutti una cosa in comune: per loro era impossibile telefonare, inviare messaggi o navigare in internet con il cellulare. È stato infatti un weekend problematico quello dello scorso 25 giugno per i clienti Salt che si trovavano all’estero. «Per almeno tre giorni non riuscivo a collegarmi a nessuna rete mobile, nemmeno con la selezione manuale. Non potevo dunque nemmeno chiamare il servizio clienti», ci racconta un nostro lettore. E così anche un luganese che era al mare in Italia: «Due giorni in cui è stato impossibile utilizzare il telefono».

Servizio sovraccarico - La causa del problema? Un sovraccarico del servizio presso un partner roaming di Salt, come ci fanno sapere dall’azienda telefonica. «Per questo motivo per i clienti che lo scorso 25 giugno si trovavano all’estero temporaneamente non è stato possibile telefonare o inviare e ricevere Sms. I servizi erano poi di nuovo disponibili già a partire dal giorno successivo». Da Salt sottolineano, comunque, che i servizi telefonici erano disponibili attraverso WiFi-Calling, il servizio che permette di utilizzare le reti WiFi per telefonate e messaggi. «E per evitare problemi analoghi in futuro e offrire una buona qualità di roaming, amplieremo le capacità» assicura Salt. Non è invece noto nessun problema di roaming per i clienti Swisscom e Sunrise.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-10 06:49:26 | 91.208.130.86