Cerca e trova immobili

KOSOVO Tensioni in Kosovo per l'uccisione di un poliziotto

24.09.23 - 12:43
Stando ai media Kossovari l'agente sarebbe stato ucciso da persone rifugiatesi in un monastero serbo ortodosso
Reuters
Fonte ATS ANS
Tensioni in Kosovo per l'uccisione di un poliziotto
Stando ai media Kossovari l'agente sarebbe stato ucciso da persone rifugiatesi in un monastero serbo ortodosso

PRISTINA - Nella zona di Banjska, il villaggio del nord del Kosovo teatro la notte scorsa di uno scontro a fuoco nel quale un poliziotto kosovaro è rimasto ucciso e altri due feriti, si sentono ancora sporadiche sparatorie e si ipotizzano altri scontri con la polizia.

A riferirlo sono i media a Pristina, secondo cui sul posto stanno affluendo ingenti unità di polizia, che bloccano strade e incroci sensibili della zona. L'ingresso in Kosovo è stato chiuso ai due importanti valichi di Jarinje e Brnjak, al confine con la Serbia.

Sempre secondo i media kosovari, i responsabili dell'attacco armato contro la pattuglia di polizia si sarebbero rifugiati in un monastero serbo ortodosso a Banjska. Il premier Kurti, che accusa gruppi criminali e contrabbandieri serbi, ha convocato il consiglio di sicurezza, mentre si susseguono reazioni di dura condanna dell'attacco alla pattuglia di polizia.

Sul posto è giunto il capo della missione europea Eulex, il generale italiano Giovanni Pietro Barbano. Il capo della missione dell'Onu in Kosovo (Unmik) Caroline Ziadeh e gli ambasciatori di Usa e Germania a Pristina, Jeffrey Hovenier e Jorn Rohde, hanno stigmatizzato con parole dure l'attacco ai poliziotti, sottolineando l'importanza di assicurare i responsabili alla giustizia.

Condanna anche da parte dei leader di tutte le forze politiche locali, mentre la tensione nel nord del Kosovo è tornata rapidamente a salire.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Geremia 9 mesi fa su tio
La Chiesa russa è amica di Putin. I serbi sono amici di Putin. Ergo la Chiesa serba è amica di Putin. Come mai si sono rifugiati nel monastero? Temo che l’ipotesi che Putin voglia scatenare una guerra in Europa non sia così irreale.

tbq 9 mesi fa su tio
Vorrei sommessamente ricordare, nel caso qualcuno l'avesse scordato, che in quella polveriera trentennale gli allora politici svizzeri adoratori di Bruxelles ci hanno mandato anche i nostri soldati. Soldati che, essendo stati posti agli ordini di una missione NATO, rischiano sempre più di essere coinvolti in una guerra. Dall'Afghanistan li hanno levati per tempo per evitarlo; forse è il caso di levarli pure da lì prima che accada.

Keope1963 9 mesi fa su tio
Risposta a tbq
Noi svizzeri partecipiamo alle missioni di pace perché ingenuamente ci speriamo sempre 🤷‍♂️

OrsoTI 9 mesi fa su tio
Risposta a tbq
E quindi? Quale sarebbe il problema se la svizzera partecipa a queste cose? Non siamo nel paese delle meraviglie. Se non ti piace bruxelles non mangiare prodotti alimentari dell’ue:)

Keope1963 9 mesi fa su tio
Risposta a OrsoTI
Scusa se mi permetto, fintanto che la Svizzera resterà neutra il raggio d’azione delle sue truppe all’estero è limitato a missioni di pace. Dunque se ci fosse una triste escalation in Kosovo, oltre ai disordini ai quali assistiamo regolarmente ormai, la missione sarà rivalutata e magari anche annullata.

tbq 9 mesi fa su tio
Risposta a OrsoTI
Quindi se a Bruxelles non piace la Svizzera... ah, si, dovevano ad esempio evitare di comprare i respiratori ad uso ospedaliero in piena pandemia da Covid, ad esempio. Invece hanno ritardato l'entrata in vigore delle loro stesse normative pur di continuare ad importarli. Normative che avrebbero, tra burocrazia e mancanza di personale, creato colli di bottiglia estremamente pericolosi per i pazienti. La mitica Bruxelles. :D

tbq 9 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Alle missioni di pace, hai detto bene. Motivo in più per farli rientrare da lì, esattamente come sono stati fatti rientrare dall'Afghanistan nel 2007.

Keope1963 9 mesi fa su tio
Risposta a tbq
Bisognerà vedere gli sviluppi poi si effettivamente se sarà così…

tbq 9 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Quando gli sviluppi si manifesteranno sarà probabilmente troppo tardi.

Keope1963 9 mesi fa su tio
Slobodan Milosevic, Ratko Mladic e Radovan Karadzcic, invidiabile palmares di pulizia etnica per massacro di musulmani in Croazia, Bosnia Erzegovina e Kosovo. Riconosciuto Responsabili della strage di Srebrenica, la più grande dalla fine della seconda guerra mondiale. Basta voler approfondire e dare alla versione ufficiale la verità che merita.

Ilmionomeenessuno 9 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Ma tu dai solo fiato alla bocca oppure guardi solo quello che piace a te e poi giudichi. Riconosciuti responsabili da chi? Aia? Ma falla finita dai, tribunale fantoccio smontato da Dr. Seselj che gli ha messo in ginocchio portando prove inconfutabili che stanno mentendo. Ad ogni modo se ci sono stati dei responsabili per la guerra in Bosnia, tutti quelli che hanno partecipato dovrebbero finire in carcere indipendentemente dall’etnia. Allora come mai il generale Croato e quello Mussulmano sono usciti di carcere? Ti ricordo che ci furono delle operazioni da parte della parte Croata che fecero l’operazione “alluvione” dove commisero atrocità pure loro nei confronti dei Serbi. Chi ha pagato per questo? Sei solo bravo a scrivere Keope qualcosa che hai sentito da qualcuno ma il tema è molto più ampio di quanto credi.

Tirasass 9 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Sento fazionismo qui sotto. I tre citati sono criminali e punto. Il fatto che ce ne siano stati anche altri non cancella nulla delle loro nefandezze

Keope1963 9 mesi fa su tio
Risposta a Tirasass
Esatto, grazie per l’appunto. 👋

Dex 9 mesi fa su tio
Risposta a Ilmionomeenessuno
Vabbè. Per te i tribunali non valgono nulla. Le leggi neppure..mah…

Mk9 9 mesi fa su tio
Risposta a Ilmionomeenessuno
Non bisogna aggiungere altro .Da anni in Kosovo i serbi vengono terrorizzati e vandalizzati per non parlare dei monasteri dati a fuoco nel 2004.Davanti a KFOR e all europa nessuno ha risposto guardando il tutto e tacendo.

Keope1963 9 mesi fa su tio
Risposta a Mk9
Scusa ma se si asserragliano nei monasteri con armi pesanti come ho visto da foto sul corriere della sera e anche alla BBC .. cioè scusa ma cosa dici..

Tim 9 mesi fa su tio
Risposta a Mk9
vedo che sei molto informato complimenti scusa da dove vieni?

Keope1963 9 mesi fa su tio
Risposta a Dex
Si esatto lui si che è in chiaro!

TonyPalloni 9 mesi fa su tio
le tante varianti albanesi 30 anni ormai passati e sempre clima bellici.

Keope1963 9 mesi fa su tio
Risposta a TonyPalloni
Mladic Karadzic e Milosevic non sono cognomi albanesi. ..

D.D 9 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Taci Adem Jashari si però…

Keope1963 9 mesi fa su tio
Risposta a D.D
Che era un combattente e non un cri mi na le di guerra riconosciuto colpevole di massacri etnici sistematici come i tre illustri personaggi da me citati. Tra l’altro Lui è stato ucciso insieme alla sua famiglia proprio dai Serbi.

Keope1963 9 mesi fa su tio
La maggiore beneficiaria delle tensioni tra Serbia e Kosovo attualmente è la Russia, membri della Wagner sono attivi già da tempo per creare disordini. Guarda caso ieri Ladrov ragliava sull’argomento. Farebbe comodo innescare un conflitto all’interno dell’ Europa..

Dex 9 mesi fa su tio
Imboscata. Armi pesanti.
NOTIZIE PIÙ LETTE