Cerca e trova immobili

SPAGNASesso in video con 16enne, fermati calciatori delle giovanili del Real Madrid

14.09.23 - 21:59
Sono accusati di avere diffuso le immagini
Foto Deposit
Fonte ATS
Sesso in video con 16enne, fermati calciatori delle giovanili del Real Madrid
Sono accusati di avere diffuso le immagini

MADRID - Quattro giocatori delle giovanili del Real Madrid sono stati fermati dalla Guardia Civil spagnola per il loro possibile coinvolgimento nella diffusione di un video privato di carattere sessuale: è quanto riportato da diversi media iberici, che citano fonti vicine alle indagini.

Secondo la Cadena Ser, i giovani calciatori coinvolti - uno del Castilla e tre del Real Madrid C - sono stati rilasciati dopo esser stati sentiti dagli inquirenti. L'agenzia Efe riporta che nel video in questione ci sono immagini di rapporti sessuali che appaiono consenzienti tra uno di questi calciatori e una 16enne. L'ipotesi di reato è di"rivelazione di segreti di carattere sessuale", in quanto la diffusione di questo video sarebbe avvenuto senza l'assenso della ragazza.

In un comunicato ufficiale, il Real Madrid ha reso noto di essere a conoscenza del fatto che i quattro giocatori «hanno prestato dichiarazione alla Guardia Civil in merito a una denuncia per la presunta diffusione di un video privato su WhatsApp». Il club ha anche annunciato che «una volta conosciuti i fatti nei dettagli, verranno adottate le misure opportune». Identità ed età dei giocatori coinvolti nel caso non sono al momento emerse.

Ministra, «diffondere video sessuali senza ok è violenza» - 

«Anche diffondere immagini sessuali senza consenso costituisce violenza sessuale, e ciò è riconosciuto dalla Legge del 'Solo un sì è sì'»: è quanto ha scritto su X la ministra delle Pari Opportunità spagnola, Irene Montero, poco dopo la notizia di diversi media sul fermo dei quattro calciatori.

«La Spagna ha detto basta: abbiamo l'obbligo di non voltarci dall'altra parte e garantire tutti i diritti a tutte le donne. Tutto il mio sostegno alla vittima e alla sua famiglia», ha aggiunto Montero.

NOTIZIE PIÙ LETTE