Cerca e trova immobili

GUERRA IN UCRAINAStati Uniti pronti a inviare i missili Atacms

09.09.23 - 20:23
I missili a lungo raggio potrebbero rientrare nel prossimo pacchetto di aiuti a Kiev
Imago
Fonte ats
Stati Uniti pronti a inviare i missili Atacms
I missili a lungo raggio potrebbero rientrare nel prossimo pacchetto di aiuti a Kiev

WASHINGTON - Gli Stati Uniti si avviano a infrangere un altro tabù. Dopo mesi di resistenza, Washington è pronta a inviare gli Atacms all'Ucraina.

I missili a lungo raggio potrebbero rientrare nel prossimo pacchetto di aiuti a Kiev, anche se ci vorranno comunque dei mesi per la loro consegna.

«La guerra sarà portata a conclusione» - L'indiscrezione è accolta con soddisfazione da Kiev: «Il trasferimento manda un segnale chiaro sul fatto che la guerra sarà portata a conclusione, che la Russia deve perdere e che non esiste più la mitica paura di Mosca», afferma il consigliere presidenziale ucraino Mikhaylo Podolyak. Con la controffensiva ucraina sul terreno che prosegue, anche se lentamente, gli Atacms potrebbero giocare un ruolo importante: i missili infatti hanno una gittata di oltre 300 chilometri, in grado quindi di colpire nelle retrovie del fronte russo anche in zone come la Crimea.

La reticenza americana - Proprio la loro gittata, che gli permetterebbe di raggiungere e colpire nel territorio russo, è stata finora uno dei motivi della reticenza americana all'invio, temendo che la fornitura a Kiev possa essere interpretata da Mosca come una escalation della tensione a cui rispondere con forza. Altro motivo di reticenza nell'invio degli Atacms sostenuto per mesi da Washington è stato il numero limitato di razzi a disposizione. Di recente, però, gli Stati Uniti avrebbero scoperto di averne più del previsto e questo avrebbe facilitato lo sblocco della decisione per l'invio. Da quando sono stati sviluppati negli anni 1980, gli Atacms prodotti sarebbero comunque solo 4.000.

In attesa dei missili a lungo raggio, Kiev continua ad avanzare sul terreno. «A schiacciare il nemico»: «Ci sono alcuni successi ma non è un processo rapido», ha ribadito il portavoce del centro stampa congiunto delle forze di difesa della regione di Tavri, Oleksandr Shtupun, riferendosi ai passi in avanti nella zona di Robotyne, nella regione di Zaporizhzhia, certificati anche dall'intelligence britannica.

Mentre in segno di solidarietà all'Ucraina il ministro degli esteri giapponese Yoshimasa Hayashi è volato a Kiev con un gruppo di imprese, anche in chiave ricostruzione, il presidente Volodymyr Zelensky ha sentito il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman, impegnato al G20. «Abbiamo parlato della cooperazione bilaterale. Sono grato a sua altezza per il continuo sostegno agli sforzi di pace», ha scritto Zelensky su X. In una serie di altri messaggi il presidente ucraino ha parlato di piani in atto per proteggere il sistema energetico e le infrastrutture critiche dagli attacchi aerei russi, per proteggere i porti della regione di Odessa e le infrastrutture del corridoio dei cereali. E ha assicurato che neanche un centimetro di territorio ucraino sarà lasciato agli «invasori russi».

Gli attacchi di Mosca proseguono però incessanti e così l'elenco dei danni e delle vittime si allunga. Dall'inizio del conflitto sono state completamente distrutte almeno 4.000 scuole mentre altre 3.000 sono state completamente danneggiate, costringendo i bambini ucraini a studiare nei rifugi. Allo stesso tempo però Mosca ha introdotto il programma di studi russo negli istituti nei territori occupati.

Ticinonline è anche su Whatsapp. È sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati.
COMMENTI
 
Fox81 2 mesi fa su tio
nemmeno in cm. ricordatevelo f i l o ru z zzi. slava Ukraini
Vinnie 2 mesi fa su tio
Può andare avanti per un bel la guerra, ma i ruzzi come in tutte le guerre (anche dopo 20 anni) se ne sono andati. E' successo anche agli americani. Non possono vincere. Gli ucraini sono a casa loro e non se ne andranno mai. Slava Ukraini
Tirasass 2 mesi fa su tio
E pensano anche che saranno utili. nulla nel cervello?
leobm 2 mesi fa su tio
Cito il testo "A schiacciare il nemico": "Ci sono alcuni successi ma non è un processo rapido" ; non sembrano delle contraddizioni? Ma più si va avanti e sempre peggio diventa. Ma che livello questi politici, tutti dal primo all'ultimo. Quando poi alla fine vi sono "cattivi" consiglieri si possono tirare anche solo "cattive" conclusioni.
Keope1963 2 mesi fa su tio
Hai ragione, non è un esempio di coerenza e nemmeno il modo migliore di esprimersi. Comunque vada resta una tragedia e la parola schiacciare forse era meglio tralasciarla e usare scacciare…
Keope1963 2 mesi fa su tio
I guerrafondai sono coloro che stanno facendo le loro “esercitazioni” sul suolo Ucraino essendo partiti dal campeggio invernale svolto durante la fine del 2021 e terminato il 24 febbraio 2022. A partire da quella data l’esercitazione è diventata la famosa operazione militare speciale.. fortunatamente l’Ucraina può contare sul sostegno di nazioni ricche e tecnologicamente all’avanguardia, non si può dire altrettanto della Ruzzia. Prima della guerra, la Ruzzia aveva il potere economico della Spagna. E non attraverso la produttività, ma attraverso la vendita delle materie prime. La Russia è economicamente allo stremo a causa della guerra e soprattutto delle sanzioni che ne derivano. Putin: un orso morente, anzi un procione senza artigli.. purtroppo pericoloso a causa dell’arsenale nucleare di cui dispone.
mali 2 mesi fa su tio
ah sì, ora gli ucraini hanno a disposizione gli invincibili e indistruttibili carri inglesi Callenger: peccato che sono già stati fatti fuori tutti...
Vinnie 2 mesi fa su tio
Caro Mali, come dicono i ruzzi, sono stati fatti fuori il doppio di quelli forniti!!! Quindi potrai ben capire la veridicità dei commenti dei questi kil ller s !
Fogliani 2 mesi fa su tio
Cr i mi nali guerrafondai
Mabilo 2 mesi fa su tio
Questo è l'ultima proposta di Pace di Biden guerrafondaio!
W.Bernasconi 2 mesi fa su tio
A questo punto non sarei sorpreso se un certo Guterres avviserà i russi come evitare i missili Atacms..
Buonsenso? 2 mesi fa su tio
il presidente Volodymyr Zelensky ha sentito il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman, impegnato al G20. «Abbiamo parlato della cooperazione bilaterale. Sono grato a sua altezza per il continuo sostegno agli sforzi di pace»...ma ben salman quello che ha fatto mettere in valigia un'altro in un ambasciata?
Buonsenso? 2 mesi fa su tio
Commentando la richiesta dell’amministrazione Biden a un tribunale statunitense di garantire al principe della Corona saudita Mohammed bin Salman l’immunità nella causa intentata per l’assassinio del giornalista Jamal Khashoggi da parte della sua fidanzata, la segretaria generale di Amnesty International Agnés Callamard ha diffuso una questa dichiarazione che troverete facilmente
Keope1963 2 mesi fa su tio
Si sembra proprio che si sia trattato di un suo ordine.
Buonsenso? 2 mesi fa su tio
Yé matt🤦
Arcadia7494 2 mesi fa su tio
Tullius, seriamente, bisogna partire da un presupposto: la Russia è nettamente più forte dell'Ucraina a livello militare. Senza sanzioni e armi sarebbe finita subito. Grazie ad esse (e all'orgoglio ucraino) la guerra è perlomeno più equilibrata. Speravo anch'io che fossero più incisive subito, ma sicuramente lo saranno sul lungo termine. Fra qualche anno (spero prima) sarà evidente la portata delle sanzioni, ad esempio, in ambito tecnologico o economico. Paesi come Iran e Corea del Nord non prosperano , sopravvivono. Poi, come puoi vedere Putin ha ambizioni elevate , vorrebbe, se potesse , sovvertire l'ordine mondiale. Penso si sia capito che gli va stretto il ruolo russo nel mondo. Ti sembra uno con cui trattare, se non alle sue condizioni? Ti sembra che lui in Russia abbia mai accettato il dialogo, allora perché dovrebbe essere diverso con l'estero?
Mabilo 2 mesi fa su tio
Il tuo commento può essere rivoltato e starebbe a pennello con la politica Americana e della Nato nei confronti della Russia.
tulliusdetritus 2 mesi fa su tio
A me risulta che lui abbia invece chiesto molte volte negli anni scorsi di sedersi a un tavolo ma gli anglosassoni gli hanno sempre sbattuto la porta in faccia. Poi: con la fornitura di armi tu parli di guerra “più equilibrata”, io parlo di centinaia di migliaia di morti e feriti che si sarebbero potuti risparmiare. Sono punti di vista…
Arcadia7494 2 mesi fa su tio
Tullius, cosa avrebbe chiesto la Russia? Intendi la questione della Nato, a cui i vari paesi hanno SEMPRE acceduto su base volontaria? L'allargamento a est della Nato rispondeva a bisogni di sicurezza per quei paesi, che avevano deciso di avvicinarsi all'Occidente e allontanarsi da Mosca, che purtroppo ideologicamente è rimasta ferma a 30-40 anni fa. Fosse cambiata Mosca, oggi ci sarebbero ben altri scenari. Quanto alle morti, spiace, che devo dire ? 80 anni fa per vincere il nazismo ci furono milioni e milioni di vittime. Dici che avremmo dovuto fare nulla per evitare anche solo una morte? Risparmiare vite per vivere sotto dittatura?
tulliusdetritus 2 mesi fa su tio
Su base volontaria? Mi sai dire in quanti di questi paesi si è espresso il popolo in questo senso?
tulliusdetritus 2 mesi fa su tio
PS: io dico che la guerra non è mai la soluzione. MAI! Ma strano che lo dico io che vengo tacciato da chi non ha capito nulla di “sostenere l’aggressore”…
Pensopositivo 2 mesi fa su tio
Mabilp, non si puó paragonare una democrazia con una autocrazia...c'è tutta la differenza del mondo! E per questo motivo non é lo stesso l'influenza americana rispetto a quella russa...
Arcadia7494 2 mesi fa su tio
Considerando che Putin è un uomo spregevole e disposto a tutto, considerando che chi gli sta accanto è senza dignità, considerando che il popolo russo è in buona parte perso dietro alla propaganda dello Zar e considerando che i colossi (Cina e India) che potrebbero smuovere qualcosa tacciono, ecco, considerando tutto questo non restano che le armi e le sanzioni per scacciare l'usurpatore. Presto o tardi succederà.
tulliusdetritus 2 mesi fa su tio
Armi e sanzioni che finora hanno dimostrato di funzionare alla grande, quindi mi sembra furbo continuare sulla stessa linea
Gigione 2 mesi fa su tio
Ma sei sicuro che Cina e India tacciono??
Roggino 2 mesi fa su tio
Tullius beh non so cosa stia guardando tu, ma sul territorio sono gli Ucraini ad avanzare seppur lentamente, quindi le armi stanno funzionando. Per le sanzioni basta vedere il valore del Rublo, i dati della banca nazionale russa e le continue richieste russe di riaccendere al sistema SWIFT e tutte queste cose dimostrano che le sanzioni stanno funzionando.
tulliusdetritus 2 mesi fa su tio
Stanno funzionando soprattutto contro chi le ha imposte, ovviamente USA a parte. È come quello che si tagliava l’uccello perché la moglie lo tradiva
Keope1963 2 mesi fa su tio
Immagino che ti abbia fatto tanto male
tulliusdetritus 2 mesi fa su tio
Dimmelo tu, visto che l’uccello eri tu
Dred 2 mesi fa su tio
Finalmente! Hanno aspettato anche troppo.
Lux Von Alchemy 2 mesi fa su tio
Inviare Diplomatici no? Vi sono motivi sconosciuti in ballo.
pori_num 2 mesi fa su tio
Non sono necessari diplomatici! Per concordare cosa? La soluzione è una sola: i russi lasciano i territori ucraini!
pori_num 2 mesi fa su tio
Era ora! Basta trattare con i guanti i maledetti invasori. L’uso dell’atomica non serve a nessuno, bisogna prendere coraggio e non cedere al ricatto. Se esiste qualcuno che la userebbe davvero ai nostri tempi e sarebbe in grado di farlo, allora saremo tutti spacciati indipendentemente dalla guerra in corso, perché sarebbe un pazzo deviato omicida e suicida.
Gimmi 2 mesi fa su tio
E chi ti dice che non lo é ?
pori_num 2 mesi fa su tio
Hai ragione. Ma è proprio quello il dubbio a causa del quale gli aiuti militari vengono dato con il contagocce!
NoMainstream 2 mesi fa su tio
love is in the air
Lemmy 2 mesi fa su tio
Adesso si che cambieranno le sorti della guerra! Fino all’ultimo Ucraino naturalmente!
Gimmi 2 mesi fa su tio
Bravi!!Avanti cosi!Poveri noi!!!
medioman 2 mesi fa su tio
La prossima è l’atomica…..
Urca che roba 2 mesi fa su tio
speriamo... un reset ci deve essere secondo me
Keope1963 3 mesi fa su tio
Nel frattempo la Russia ha tirato fuori dai depositi carri T-62, entrati in servizio quasi 60 anni fa e artiglierie della Seconda Guerra Mondiale. Pare che chi viene arruolato deve comprarsi scorte mediche e cibo di tasca sua, Vladolf Putler sta raschiando il fondo del barile, gli unici a non vederlo sono i filorussi talmente indottrinati da credere che un carro degli anni '60 sia più valido di un carro moderno. Ma forse hanno ragione, ci penserà la Corea del Nord a riequilibrare la situazione.
tulliusdetritus 2 mesi fa su tio
Infatti sono tutti concordi nel dire che ormai i Russi hanno perso e che si sta profilando all’orizzonte una strepitosa vittoria ucraina
Gigione 2 mesi fa su tio
T-62 che nostalgici questi Russi con quelli sono entrati a Berlino e hanno vinto la seconda guerra mondiale …… ma speriamo si limitano a quelli e non al B-29 Superfortress del 1945…. Per gli amici Enola Gay.
Gio58 2 mesi fa su tio
La fonte delle sue notizie è la stessa che dava Putin in fin di vita malato di 5 o 6 tumori?
Peppiniello 2 mesi fa su tio
Pensa che non gli danno neppure le pale ora devono comprarsele da soli
Vinnie 2 mesi fa su tio
Non solo i T-62 ma peggio, pure i T-54. non sanno più che pesci pigliare. Può andare avanti per un bel la guerra, ma i ruzzi come in tutte le guerre (anche dopo 20 anni) se ne sono andati. E' successo anche agli americani. Non possono vincere. Gli ucraini sono a casa loro e non se ne andranno mai.
Keope1963 2 mesi fa su tio
Io non ho mai parlato di pale, il tuo sarcasmo non aiuterà i tuoi paladini che sono inesorabilmente avviato verso l’implosione. Nessuno ha meno amici e alleati della Russia, a lungo termine non potrà continuare nella sua follia. Buona giornata
Keope1963 2 mesi fa su tio
Scusa ho risposto alla tua domanda però ho per sbaglio risposto a gigione ciò che era per te
Keope1963 2 mesi fa su tio
Sono i carri Russi arrostiti in Ucraina è fotografati sul terreno
Keope1963 2 mesi fa su tio
Ricordati la sfilata 9 maggio .. con un carro armato in piazza 🤷‍♂️😂 già quello non era un buon segnale per i ruzzi
Keope1963 2 mesi fa su tio
T-62 messo in servizio nei primi anni 60.. non c’entra la seconda guerra mondiale. Sarcasmo superficiale mi dispiace.
madras 2 mesi fa su tio
Tanto per la cronaca a il T-62, ha gli stessi anni delle Leopard 1 che tutti vogliono che la Ruag venda tutti ferri vecchi da smaltire a prezzo zero e la Ruag ci guadagnerebbe pure bene
Keope1963 2 mesi fa su tio
Non c’è nulla di strepitoso, si tratta di liberare una nazione da una barbarica e ingiustificata invasione. Comunque si, sono convinti in molti (non al bar) che si tratti solo di tempo.. e Vladolf Putler avrà esaurito economicamente e militarmente le sue risorse.. datti pace
Kyke 3 mesi fa su tio
Un po’ come gli himars, gli storm shadow, gli altri missili francesi. Grandi game changers 😂😂
NOTIZIE PIÙ LETTE