Cerca e trova immobili

ITALIABerlusconi sarà cremato, ecco dove riposeranno le ceneri

15.06.23 - 10:59
Il feretro dell'ex premier ha lasciato questa mattina Arcore per raggiungere il Piemonte
Imago
Fonte ats ans
Berlusconi sarà cremato, ecco dove riposeranno le ceneri
Il feretro dell'ex premier ha lasciato questa mattina Arcore per raggiungere il Piemonte

MILANO - Il corteo di vetture con il carro funebre che trasporta il feretro dell'ex premier italiano Silvio Berlusconi è uscito questa mattina dai cancelli di Villa San Martino ad Arcore (provincia di Monza) diretto al Tempio Valenziano Panta Rei, in provincia di Alessandria (Piemonte), dove in giornata avverrà la cremazione.

Le ceneri nel mausoleo
Le ceneri torneranno poi a Villa San Martino, dove già ci sono quelle dei suoi genitori e di una sorella, per essere riposte nel mausoleo fatto costruire dal leader di Forza Italia e realizzato dallo scultore Pietro Cascella. 

L'omelia di ieri in Duomo a Milano
Durante l'omelia di ieri in Duomo, l'arcivescovo di Milano, Mario Delpini, ha ricordato l'ex Premier, definendolo «uomo politico», «uomo d'affari», «personaggio sempre sulla scena». Ma soprattutto un uomo «capace di attraversare i momenti difficili», di «amare la vita», di «vivere e soffrire il declino e continuare a sorridere», desideroso «di amare ed essere amato».

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

vulpus 12 mesi fa su tio
Probabilmente è stato il politico che ha fatto meglio per gli italiani dalla fine della guerra ad oggi. Se andiamo negli anni addietro, la politica italiana è sempre stata incurante degli italiani, troppo presi agli intrallazzi tra destra e sinistra, tra DC e PC. Del resto chi ha saputo guardare in avanti lo si è visto mentre chi ha saputo solo ragliare è rimasto al palo.

Thomseb 12 mesi fa su tio
Tipo?

Arcadia7494 12 mesi fa su tio
Riposi in pace, ma adesso non trasformiamolo in martire o beato. Forse qualcuno ricorda il vecchietto rimba quasi simpatico degli ultimi 10 anni, io ricordo i danni sociali compiuti negli ultimi 40 anni.

Bella 12 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Di quali danni sociali parla? Addirittura negli ultimi 40anni??? Dica, dica.

Arcadia7494 12 mesi fa su tio
Risposta a Bella
Leggi ad personam, culto della persona ed egocentrismo, con esercito di lecchini (Fede, Bondi, ecc..), conflitti di interesse, guai infiniti con la giustizia, tra cui cadi con minorenni (Ruby), fortuna fatta non si sa bene come, legami mai chiariti con personaggi in odore di mafia (Mangano, Dell'Utri, ecc..), silenziamento voci giornalisti sgraditi (Biagi, Santoro, Luttazzi), sdoganamento televisione della volgarità e della subcultura, barzellette volgari o derisione di avversari politici (Schultz, Merkel, Bindi, ecc...) e chissà cos'altro. Questa è la sua eredità.

F/A-19 12 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Diciamo che è stata la persona più indagata al mondo da quando è entrato in politica per cercare di spezzare un sistema marcio e corrotto dove i magistrati erano il braccio armato dei vecchi politici. Tutte le nostre banche svizzere secondo il tuo ragionamento sono in odor di mafia in quanto custodì dei loro capitali, chi lavora in banca quindi sempre per il tuo ragionamento è in odor di mafia. Ecc......

ElleElle62 12 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Se lei fosse solo 1/100 di Berlusconi avrebbe di cui vantarsi, purtroppo non è nemmeno 1/1000 L' invidia la tormenta 🤷🏻

Mat78 12 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Mi spiace Arcadia ma hai citato solo quello che ti faceva comodo, ha avuto anche molti meriti, che non cancellano i difetti ovviamente, ma che cionondimeno ha avuto. Berlusconi ha fatto leggi ad personam perché i giudici in Italia fanno politica da sempre. La sinistra grazie alle toghe rosse ha cercato di inibire Berlusconi in ogni modo, per questo lui ha usato il parlamento per difendersi. Come detto è stata persona dai chiaro-scuri, ma bollarlo come hai fatto tu non è solo ingiusto e ingeneroso, è anche poco oggettivo. Ha avuto i suoi meriti, e nemmeno pochi, peccato che tu non riesca a vederli.

Arcadia7494 12 mesi fa su tio
Risposta a Mat78
Mat, sicuramente ha avuto meriti. In un altro articolo avevo scritto che soprattutto l'imprenditore ha avuto meriti e delle visioni: calcio, immobiliare, ecc .. io critico soprattutto l'uomo politico e penso che da questo punto di vista la sua carriera sia pessima. Non ha funto mai da collante ma da divisore. Si fosse limitato all'imprenditoria ed allo sport forse ne avrei un giudizio meno negativo.

Arcadia7494 12 mesi fa su tio
Risposta a ElleElle62
Elle , invidia? Per così poco? Ho una bella famiglia, un lavoro remunerato bene con colleghi-amici con cui lavoro da 15 anni, ho diversi hobbies (sia indoor che outdoor) , ho la salute, posso girare liberamente senza che nessuno mi fermi , non ho mai avuto guai con la legge, dormo bene la notte e... sono vivo. L'invidia nasce da quello che si ritiene di non avere e io sono soddisfatto di quello che ho. Potrei essere invidioso di gente che va all'avventura, che esplora il mondo, perché ho sempre sognato la vera libertà, quello si, ma non di un imprenditore/uomo politico che non ha mai avuto tempo per se stesso.

Arcadia7494 12 mesi fa su tio
Risposta a F/A-19
FA19, certo , è sicuramente entrato in politica per quello. L'importante è crederci 😄 Berlusconi è stata una persona influente negli ultimi 40-50 per gli italiani, ha i suoi meriti, ma non vedere certe spigolature è da orbi o da .. tifosi. Le nostre banche in passato hanno venduto l'anima al diavolo, certo. Oggi per fortuna è un po' diverso, ma si può essere oggettivi ed ammetterlo, senza problemi.

Mat78 12 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Paolo Mieli nel '94 lavorava già da molto per Il Corriere della Sera. Pochi giorni fa ha dichiarato che, quando il giornale pubblicò lo scoop dell'avviso di garanzia mandato a Berlusconi durante il G7 di Napoli, dopo anni di riflessioni, approfondimenti e discussioni con persone coinvolte, ebbene Paolo Mieli (notoriamente giornalista molto professionale, moderato e pacato) ha dichiarato di essere stato USATO DALLA PROCURA DI MILANO per colpire l'avversario politico Silvio Berlusconi. Ecco come è iniziata la persecuzione giudiziaria di Berlusconi. Prima di entrare in politica era incensurato e già miliardario. Dopo essere entrato in politica (perché gli accoliti della prima repubblica ed i giudici rossi volevano distruggerlo) in 30 anni ha subito 37 procedimenti. 1 sola condanna definitiva. Con questo non voglio dire che fosse una santo, qualche reato l'ha commesso sicuro, ma che sia stato perseguitato dalla giustizia, è un dato di fatto. Perfino i cronisti più seri come Mieli alla fine hanno dovuto ammetterlo.
NOTIZIE PIÙ LETTE