Cerca e trova immobili

LIBANOHezbollah consegna il presunto killer del soldato irlandese dell'Onu

27.12.22 - 10:57
Il partito armato filo-iraniano era stato indicato come responsabile per la morte del giovane militare avvenuta due settimane fa.
AFP
Fonte ATS ANS
Hezbollah consegna il presunto killer del soldato irlandese dell'Onu
Il partito armato filo-iraniano era stato indicato come responsabile per la morte del giovane militare avvenuta due settimane fa.

BEIRUT - Gli Hezbollah libanesi hanno consegnato alle autorità di Beirut un uomo sospettato di aver ucciso a colpi di arma da fuoco un militare irlandese dell'Unifil, la missione Onu schierata nel sud del Libano a ridosso della Linea Blu di demarcazione con Israele.

Lo riferiscono media libanesi, secondo cui non è chiaro se l'uomo, ora in stato di fermo presso la polizia militare libanese, sia un membro del potente partito armato filo-iraniano.

Due settimane fa il 23enne Sean Rooney era stato colpito letalmente al capo da una delle pallottole sparate da non meglio identificati uomini armati contro un convoglio dell'Unifil diretto a Beirut che attraversava una cittadina costiera fuori dall'area di responsabilità della missione Onu, in una zona di fatto controllata da Hezbollah.

Nell'attacco altri tre militari irlandesi sono rimasti feriti, uno dei quali in condizioni critiche e trasferito nei giorni scorsi a Dublino.

Il governo irlandese, l'Onu e il governo libanese hanno aperto tre inchieste differenti, mentre gli Hezbollah hanno subito preso le distanze dall'accaduto definendolo un «incidente involontario».

Secondo fonti della sicurezza citate dai media, l'uomo fermato è stato consegnato proprio dalla milizia sciita alle autorità di Beirut. Rimangono ancora oscure diverse circostanze dell'accaduto, a partire dalle ragioni per cui due veicoli blindati dell'Unifil si trovassero su una strada secondaria e non sull'autostrada che collega il sud del paese alla capitale Beirut.

Non è chiaro inoltre se l'azione sia stata premeditata dagli uomini armati - secondo fonti di stampa libanesi sono stati almeno due i cecchini - oppure se si sia trattata di una reazione da parte di alcuni abitanti della località, solidali con Hezbollah e ostili all'Unifil.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE