Cerca e trova immobili

REGNO UNITOSconosciuto spara e uccide una bambina di 9 anni

24.08.22 - 17:05
Un 35enne ha cercato riparo in una casa di Liverpool. L'inseguitore ha aperto il fuoco anche contro la bimba e la madre
Reuters
Sconosciuto spara e uccide una bambina di 9 anni
Un 35enne ha cercato riparo in una casa di Liverpool. L'inseguitore ha aperto il fuoco anche contro la bimba e la madre

LIVERPOOL - Una bambina di nove anni è morta in seguito ad una sparatoria tra due sconosciuti avvenuta in casa sua a Liverpool. 

L'uccisione della piccola Olivia ha sconvolto il Regno Unito, anche per la modalità con cui si è sviluppata. Stando alle ultime informazioni rilasciate dalla polizia un 35enne, rincorso da un altro uomo, si è rifugiato all'interno di un'abitazione, la casa della piccola Olivia. L'inseguitore, una volta raggiunta la porta, ha cominciato a sparare indiscriminatamente, colpendo l'uomo che rincorreva, la piccola e sua madre. Quest'ultima è rimasta ferita al polso mentre tentava di chiudere la porta di casa, ed è tuttora ricoverata in ospedale, mentre Olivia è morta poco dopo la sparatoria. In ospedale è finito anche il fuggitivo, che versa in gravi condizioni. 

Secondo le forze dell'ordine la famiglia che si trovava nella propria abitazione non ha nulla a che fare con i due uomini. La mamma della piccola ha aperto la porta di casa solamente per controllare da dove provenivano i rumori. Una volta che il 35enne è riuscito ad intrufolarsi con la forza in casa, l'uomo armato ha aperto il fuoco nello spiraglio della porta, colpendo tutti e tre. 

Lo sparatore si è subito dileguato, e finora non è stato ancora acciuffato. Il 35enne si è invece allontanato a bordo di un'Audi nera con almeno due persone, abbandonando la madre e la figlia in casa.  

Stando alla Bbc la polizia avrebbe ricevuto da due fonti diverse il nome del sospettato, ancora a piede libero. Nel frattempo proseguono le indagini, con l'analisi delle immagini delle telecamere e i racconti dei vicini. 

Secondo il Guardian la sparatoria avrebbe a che fare con il mondo della droga. Il 35enne stava già scontando una pena quando gli hanno sparato lunedì sera. La polizia ha quindi provveduto all'arresto per violazione delle condizioni di libertà. Quando uscirà dall'ospedale sarà ricondotto in prigione. 

Boris Johnson ha definito la sparatoria «orribile e insensata». 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE