Immobili
Veicoli
Un volo gratuito, per andare ad abortire altrove

STATI UNITIUn volo gratuito, per andare ad abortire altrove

20.06.22 - 06:00
Con l'interruzione di gravidanza sotto assedio, un gruppo di anonimi piloti volontari si prepara a sostenere le donne
Deposit
STATI UNITI
20.06.22 - 06:00
Un volo gratuito, per andare ad abortire altrove
Con l'interruzione di gravidanza sotto assedio, un gruppo di anonimi piloti volontari si prepara a sostenere le donne

CHICAGO - Negli Stati Uniti i piloti scendono in campo per le donne. L'organizzazione no profit Elevated Access ha creato una rete volontaria di professionisti che fornirà una sorta di navetta umanitaria per trasportare per via aerea le donne che vivono in Stati in cui l’aborto presto potrebbe essere proibito.

Negli Stati Uniti, infatti, resta altissima la tensione in attesa che la Corte Suprema si esprima sulla storica sentenza Roe contro Wade che dal 1973 garantisce il diritto di aborto alle donne americane. Il pronunciamento dei saggi, anticipato da una fuga di notizie, molto probabilmente ribalterà la sentenza e rimetterà la materia in mano ai singoli Stati.

Metà degli Stati dell’Unione – quelli più conservatori a guida Repubblicana - ha già in programma di abolire o limitare pesantemente l’accesso all’aborto. Ecco perché tante associazioni come Elevated Access hanno deciso di schierarsi al fianco delle donne che decidono di abortire ma che non avranno servizi nel proprio Stato.

Grazie ai social e a un robusto flusso di donazioni, il servizio punta a fornire trasporto aereo gratuito a chiunque abbia bisogno di un aborto ma anche di cure per l'affermazione del genere.

«Anche senza l’annullamento della sentenza Roe contro Wade, l'aborto non è comunque molto accessibile per gran parte delle persone», ci dice Mike Bonanza (è un nome fittizio scelto per mantenere l'anonimato, ndr.) direttore esecutivo del progetto Elevated Access.

«La fine della Roe vs Wade, comporterà bisogni significativi. Noi faremo del nostro meglio per aiutare quante più persone possibile», il responsabile sottolinea come il trasporto aereo umanitario sia una tradizione consolidata.

«L'idea dei piloti volontari che forniscono voli gratis alle persone che hanno bisogno di assistenza sanitaria non è nuova negli Stati Uniti - spiega - Per decenni, le organizzazioni di piloti hanno fornito voli gratuiti per aiutare le persone a viaggiare per accedere a cure specializzate per problemi come il cancro o malattie rare. Elevated Access è nata per rispondere alle esigenze particolari delle persone che hanno bisogno di aiuto per accedere alle cure riproduttive o di genere».

Bonanza e il suo team stanno cercando ora piloti in tutti gli Stati, compresi Alaska e Hawaii: «Abbiamo già candidature di piloti volontari in 27 Stati».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO