keystone-sda.ch / STF (LYNN BO BO)
Altra giornata di proteste in Myanmar.
+3
MYANMAR
21.02.2021 - 08:480

Facebook ha chiuso la pagina dell'esercito birmano

Anche oggi la giornata è all'insegna delle proteste contro il golpe militare

YANGON - Facebook ha deciso di chiudere l'account ufficiale dell'esercito birmano, dopo il sabato di proteste e violenze, con due persone che hanno perso la vita a Mandalay e imponenti manifestazioni anche a Yangon contro il colpo di stato militare.

Secondo il gigante del Web la pagina "Tatmadaw - True News Information Team" avrebbe ripetutamente «violato le regole della comunità che vietano l'incitamento alla violenza».

Anche la giornata odierna è ricominciata all'insegna delle dimostrazioni di protesta in svariate città. Un famoso attore locale, Lu Min, sarebbe stato arrestato per la sua partecipazione ad alcuni di questi cortei, come ha riferito la moglie.

Tra le varie voci che si sono levate a livello internazionale c'è quella del Segretario generale dell'Onu Guterres: «L'uso della forza letale, dell'intimidazione e delle violenze contro i manifestanti pacifici è inaccettabile. Ognuno ha il diritto di protestare pacificamente. Faccio appello a tutti i partiti a rispettare i risultati delle elezioni e di tornare alle norme civili».

keystone-sda.ch / STF (LYNN BO BO)
Guarda tutte le 7 immagini

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-08 22:58:02 | 91.208.130.89