Keystone
Il padre di Latifa
EMIRATI ARABI
17.02.2021 - 09:410
Aggiornamento : 10:27

La principessa Latifa è in ostaggio? Interviene anche l'ONU

Sono stati diffusi alcuni video in cui la figlia del sovrano di Dubai dichiara di temere per la sua vita

DUBAI - La BBC è entrata in possesso di alcuni video che ritraggono la principessa Latifa, figlia dello sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, chiedere aiuto. La donna ha dichiarato di temere per la propria vita. 

Nei videomessaggi la principessa Latifa ha accusato il padre di tenerla in ostaggio dal 2018, da quando ha cercato di fuggire da Dubai. 

Ora nella questione è intervenuto anche l'ONU, che indagherà e analizzerà i filmati. Stando all'Ufficio dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, il caso verrà sottoposto agli Emirati Arabi Uniti. Non è escluso che venga aperta un'indagine, ha dichiarato un portavoce. 

I videomessaggi - Stando sempre alla BBC, i video sono stati registrati da un cellulare circa un anno dopo il suo ritorno forzato a Dubai. Latifa li avrebbe girati in bagno, unico posto in cui poteva chiudersi a chiave. Nei video la principessa ha spiegato come è stata portata giù dalla barca, con violenza, e di aver perso conoscenza una volta salita sull'aereo. Ha inoltre dichiarato di non avere assistenza medica o legale, e che si trovava in una villa con porte e finestre sbarrate, e sorvegliata dalla polizia. I dettagli della sua cattura sono stati rivelati dalla sua amica Tiina Jauhiainen, dal cugino Marcus Essabri e dall'attivista David Haigh, che lottano per la campagna "Free Latifa". 

La fuga del 2018 - Nel febbraio del 2018 la figlia del sovrano di Dubai aveva tentato la fuga. «Non mi è permesso guidare, viaggiare o lasciare Dubai» aveva dichiarato la principessa prima del tentativo di evadere dal Paese. La fuga era durata solo qualche giorno: la principessa fu intercettata a bordo di una barca nell'Oceano indiano, e fu riportata a Dubai. 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-08-03 20:10:22 | 91.208.130.89