Immobili
Veicoli
Keystone
RUSSIA
22.09.2020 - 12:180

«Il caso Navalny come scusa per colpire il progetto Nord Stream 2»

Lo sostiene l'intelligence russa. Alcuni paesi avrebbero alimentato appositamente la storia dell'avvelenamento

MOSCA - Il servizio di intelligence estero russo (SVR) ha denunciato il coinvolgimento di alcuni paesi occidentali «nell'alimentare» il caso di Alexey Navalny, con il progetto Nord Stream 2 come obiettivo principale della campagna.

Lo ha dichiarato il direttore dell'SVR Sergey Naryshkin. «L'SVR osserva un'intensa attività da parte di alcuni paesi occidentali nell'alimentare il cosiddetto caso Navalny. È sempre più evidente che il progetto del gasdotto Nord Stream 2 è uno degli obiettivi principali», ha detto. Lo riporta l'agenzia Tass.

«Gli sforzi per bloccare questo gasdotto con la scusa di 'punire la Russia per Navalny' sono un tipico esempio di concorrenza sleale sul mercato europeo del gas», ha detto Naryshkin.

«Washington è estremamente desiderosa di chiudere questo progetto poiché mette in discussione i piani della Casa Bianca di aumentare le consegne di gas naturale liquefatto americano in Europa», ha precisato Naryshkin.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-25 20:27:47 | 91.208.130.87