Immobili
Veicoli

REGNO UNITOIl professore che ha fatto cambiare idea a Boris Johnson sta male

18.03.20 - 11:33
Neil Ferguson ha twittato: «C'è molto Covid-19 a Westminster»
keystone-sda.ch / STF (Matt Dunham)
Fonte Ats Ans
Il professore che ha fatto cambiare idea a Boris Johnson sta male
Neil Ferguson ha twittato: «C'è molto Covid-19 a Westminster»

LONDRA - È in auto-isolamento a casa con i sintomi del coronavirus il professor Neil Ferguson, accademico dell'Imperial College di Londra, il cui team è accreditato di aver convinto il governo britannico di Boris Johnson e i suoi consiglieri scientifici di cambiare passo, rispetto all'iniziale strategia fin troppo gradualista sull'emergenza Covid-19.

Lo ha annunciato lui stesso via Twitter, dopo essere stato nei giorni scorsi sia a Westminster sia a Downing Street.

Ferguson è docente di biologia matematica e coautore di una ricerca secondo i cui calcoli l'accelerazione del contagio verificata nel Regno Unito nei giorni scorsi avrebbe condotto - in assenza d'una stretta severa rapida sui contatti sociali - a un livello di ricoveri insostenibile per il servizio sanitario (Nhs, carente soprattutto di posti letto di terapia intensiva) e a una stima potenziale di 250.000 morti nei prossimi mesi.

«Sigh - ha twittato oggi - ho una tosse secca ma persistente da ieri e sono isolato, anche se mi sento bene». Poi un secondo messaggio: «Dalle 4 ho la febbre alta. C'è molto Covid-19 a Westminster».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO