Immobili
Veicoli

ITALIABotte a un passante perché pensavano fosse un ladro, denunciati tre svizzeri

31.07.21 - 17:28
Credevano avesse rubato loro uno zainetto, ma in realtà non c'entrava nulla
Archivio Deposit
Fonte ats ans
Botte a un passante perché pensavano fosse un ladro, denunciati tre svizzeri
Credevano avesse rubato loro uno zainetto, ma in realtà non c'entrava nulla
Dovranno rispondere alle accuse di lesioni in concorso e ubriachezza

RIMINI - Lo hanno accerchiato e poi lo hanno picchiato - prendendolo a calci e pugni - convinti che fosse l'autore del furto di un loro zainetto, ma era invece solo un giovane che stava passando nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Protagonisti della vicenda, stando all'agenzia di stampa italiana Ansa, tre 20enni svizzeri in vacanza a Rimini, in Emilia-Romagna.

Per fermare l'aggressione al giovane è intervenuta la polizia, che è entrata in azione dopo aver notato il gruppo spintonarsi con violenza e il malcapitato sbracciare per richiamare la loro attenzione.

I tre cittadini confederati sono quindi stati fermati, momento in cui gli agenti hanno potuto notare il loro stato di alterazione alcolica. Dopo essere stati portati in questura, i tre sono stati denunciati con l'accusa di lesioni in concorso e manifesta ubriachezza.

Il giovane del luogo, dolorante e con diversi ematomi sul volto, è invece stato condotto in ospedale per le cure del caso.

 

COMMENTI
 
volabas56 1 anno fa su tio
Galera e offerta di massaggi con asciugamani bagnati.
Marta 1 anno fa su tio
teste di rapa
Cdg 1 anno fa su tio
Gente violenta...un bel risarcimento e le scuse al malcapitato sarebbe il minimo.
Gimmi 1 anno fa su tio
Incivili!
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO