Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (Javier Lizon)
SPAGNA
25.06.2021 - 13:050

Entra in vigore la legge sull'eutanasia

La Spagna diventa così il settimo Paese al mondo a depenalizzarla

MADRID - È in vigore da oggi la nuova legge sull'eutanasia in Spagna, che diventa in questo modo il settimo Paese al mondo a depenalizzare l'aiuto a morire per persone affette da certi tipi di malattie gravi e incurabili.

La norma, approvata dopo anni di battaglia civile da parte di familiari di persone affette da malattie incurabili e associazioni che li sostengono, stabilisce che l'eutanasia (la morte indotta direttamente da un professionista sanitario) o il suicidio assistito (cioè il decesso autoindotto grazie ad un farmaco prescritto da un medico) potranno essere richiesti da persone affette da una malattia «grave e incurabile» o da una patologia «grave, cronica e disabilitante», che provochino «una sofferenza insopportabile».

Sarà il sistema sanitario nazionale a offrire questa prestazione, a cui avrà diritto chi vive in Spagna da almeno dodici mesi. Il procedimento per dare il via libera all'aiuto a morire durerà circa cinque settimane. Il paziente dovrà esprimere il proprio consenso in quattro occasioni e almeno due medici estranei al caso dovranno autorizzarne la richiesta.

Ci sono ancora dubbi
La norma infatti un periodo di tre mesi per permettere alle regioni del Paese di creare gli organismi responsabili di valutare le richieste di accesso a questo diritto, le commissioni di garanzia. Non tutte però l'hanno già fatto. Come riportano i media iberici, gli esperti in questa materia affermano che ci sono ancora diversi dubbi rispetto a come andrà applicata la nuova legge.

Uno dei punti più discussi attualmente è quello dei medici obiettori di coscienza: in alcune regioni sono state create delle liste dei professionisti sanitari contrari ad applicare l'eutanasia, ma c'è chi critica questa strategia sostenendo che così alcuni potrebbero essere spinti a iscriversi a priori, e invece sarebbe meglio che la riflessione sull'obiezione avvenisse caso per caso.

Il Partito popolare, formazione di centro-destra leader dell'opposizione al governo di centrosinistra, e Vox, partito di ultradestra, hanno presentato ricorso contro la nuova legge presso la Corte costituzionale. Non è ancora chiaro quando il tribunale si pronuncerà al riguardo.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 7 mesi fa su tio
45 franchi all'anno ben spesi !!!!!!!!!!
volabas56 7 mesi fa su tio
@Tato50 certo che si
seo56 7 mesi fa su tio
Bene 👍🏼👍🏼
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-23 18:47:25 | 91.208.130.85