Immobili
Veicoli

BULGARIACorteo «neonazista», interviene la polizia

14.02.21 - 12:35
Ha avuto luogo la ricorrente "Marcia di Lukov", in onore del generale Hristo Lukov
keystone-sda.ch / STR (Valentina Petrova)
Fonte ats ans
Corteo «neonazista», interviene la polizia
Ha avuto luogo la ricorrente "Marcia di Lukov", in onore del generale Hristo Lukov

SOFIA - La polizia è dovuta intervenire in massa ieri sera per disperdere i partecipanti alla "Marcia di Lukov", un corteo definito neonazista e antisemita.

Sono stati numerosi i nazionalisti bulgari di estrema destra a riunirsi, camminando con torce e ceri per onorare il generale della seconda guerra mondiale Hristo Lukov, noto anche per le sue attività antisemite e filonaziste, in quanto aveva stretti legami con il Terzo Reich.

Vestiti di scuro, i membri dell'Unione Nazionale Bulgara (BNS) hanno sfidato le rigide temperature sotto lo zero, come fanno ogni anno dal 2003. La ricorrenza che viene ricordata è la morte del generale, avvenuta il 13 febbraio 1943 per mano di due militanti comunisti.

Nonostante le autorità avessero negato l'autorizzazione al corteo, permettendo solo la deposizione di omaggi floreali all'ex abitazione di Lukov, gli estremisti non hanno desistito. Per questo motivo è intervenuta la polizia che ha disperso i manifestanti.

Secondo le autorità bulgare, tale marcia è una «allarmante dimostrazione di antisemitismo, xenofobia, odio e intolleranza», che «non hanno posto per le strade di Sofia». D'altro canto, i sostenitori della Bns si autodefiniscono invece dei patrioti che si schierano per la libertà e il progresso del Paese.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO