Keystone
L'attivista Pavel Krysevich si è simbolicamente "crocifisso" davanti alla sede dei servizi segreti russi.
RUSSIA
06.11.2020 - 13:290
Aggiornamento : 14:17

Si "crocifigge" davanti ai Servizi segreti russi: arrestato

L'accusa è di «disobbedienza a un ordine o a una richiesta di un funzionario di polizia»

MOSCA - Il tribunale Tverskoy di Mosca ha condannato a 15 giorni d'arresto l'attivista Pavel Krysevich, che ieri sera si è "legato" simbolicamente a una grande croce di legno davanti alla Lubianka, la sede dei Servizi segreti russi (Fsb) a Mosca, in segno di solidarietà con i «prigionieri politici» in Russia.

Lo ha riportato l'agenzia Ria Novosti, secondo cui Krysevich è stato ufficialmente condannato per «disobbedienza a un ordine o a una richiesta legittima di un funzionario di polizia».

Krysevich ha ieri messo in scena una vera e propria crocifissione, vestito in modo da portare alla mente Gesù Cristo. Mentre veniva legato alla croce, altri attivisti in abiti scuri con la scritta Fsb davano fuoco ad alcuni finti "fascicoli" d'indagini segrete contro prigionieri politici.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-08-03 03:14:52 | 91.208.130.85