Keystone
STATI UNITI
25.09.2020 - 18:450

Il missile Ninja che non esplode ma “affetta” i bersagli usato contro Al Qaeda

È inerte, per limitare i danni ai civili, ma estrae delle lame poco prima dell'impatto

WASHINGTON D.C. - Un buco nel tetto della vettura, niente esplosioni, e il bersaglio è eliminato.

Le forze speciali americane usano una nuova arma per colpire i terroristi: si tratta di un missile chiamato R9X o Ninja Hellfire, che al posto della testata esplosiva ha delle lunghe lame per uccidere l'obiettivo riducendo al minimo i rischi per i civili che si trovano nelle vicinanze. Può essere sparato direttamente dai droni, ed è in grado di colpire bersagli all'interno di veicoli o abitazioni.

Come riporta il New York Times, due settimane fa questa nuova arma è stata utilizzata per uccidere uno dei leader di Al Qaeda nel nord-ovest della Siria. Ed sarebbe la terza volta in due mesi. 

Altri funzionari militari e dell'antiterrorismo Usa, così come l'Osservatorio siriano per i diritti umani, hanno affermato che un attacco con il Ninja Hellfire ha ucciso Sayyaf al-Tunsi, tunisino incaricato di pianificare gli attacchi di Al Qaeda contro l'Occidente, inclusi gli Stati Uniti.


 
 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-19 07:48:43 | 91.208.130.85