ULTIME NOTIZIE Archivio
UN DISCO PER L'ESTATE
2 mesi
«C'erano tifosi che ballavano dentro la galleria del San Bernardino»
Jörg Eberle ha raccontato qualche aneddoto "ticinese": «Il più forte? Johansson, ma che linea insieme a Ton e Lüthi»
CANTONE
2 mesi
Si è concluso il Locarno Film Festival, il primo della direttrice artistica Lili Hinstin
L’edizione 2019, la prima sotto la direzione artistica di Lili Hinstin, riconferma le aspettative. Ieri sera in Piazza Grande è stato anche annunciato il Prix du Public UBS a Camille di Boris Lojkine
LOCARNO
2 mesi
«Il Festival di Locarno resti sempre libero»
Il presidente Marco Solari ha chiuso la 72esima edizione elogiando una delle caratteristiche principali del festival cinematografico. Al pubblico: «Siate vigili sempre»
FOTO E VIDEO
LOCARNO
2 mesi
Locarno premia la forza femminile rappresentata da Pedro Costa
È "Vitalina Varela" ad aggiudicarsi il Pardo d'oro della 72esima edizione del Locarno Film Festival. Pardino d'oro svizzero a Dejan Barac per "Mama Rosa"
TRAILER
LOCARNO
2 mesi
I premi e una chiusura asiatica
Oggi alle 21 è in programma la cerimonia di consegna dei riconoscimenti e ci sarà spazio anche per Tabi no owari sekai no hajimari
UN DISCO PER L'ESTATE
2 mesi
«Köbi: furbizia e intelligenza. Ma guai a provocarlo...»
Marco Baron – compagno di squadra nel 1985-86 ad Ambrì – ha ricordato con piacere il campione Köbi Kölliker
VIDEO
LOCARNO
2 mesi
È la grande serata di John Waters
In Piazza Grande il cineasta riceverà il Pardo d'onore Manor e verrà proiettato "Cecil B. Demented", ma anche "Adoration" di Fabrice du Welz
LOCARNO
2 mesi
A Ghezzi il primo premio dell'Utopia
Il Locarno Film Festival vuole omaggiare intellettuali e artisti che con il loro prezioso operato hanno reso realizzabile una grande utopia legata all'universo del cinema
UN DISCO PER L'ESTATE
2 mesi
«I tifosi erano impazziti per Trudel»
Dalla metropoli ad Ambrì, dallo "shock" al grande amore. Reto Kobach ci ha raccontato Jean-Guy Trudel: «Un duro, con Hnat formava una coppia perfetta. Aneddoti? Quella camera a Sursee...»
INTERVISTA
CANTONE
2 mesi
Ghezzi: «Guardo poche serie tv, è un cinema che molte volte delude»
A Locarno72 abbiamo incontrato Enrico Ghezzi, critico cinematografico e scrittore, nonché padre di “Blob” e di “Fuori orario. Cose (mai) viste”, da tre decenni in onda su RaiTre
VIDEO
LOCARNO
2 mesi
Murer e Maradona in Piazza Grande
Prima il Pardo alla carriera al grande regista svizzero, poi il film sul Pibe de Oro e ancora "The Nest"
LOCARNO
2 mesi
Vengono in Europa a pulire le nostre case, ma quanta sofferenza nei loro occhi
Nelle Filippine, in un centro di formazione ai lavori domestici, le candidate pronte a partire si preparano alla nostalgia e ai maltrattamenti che potrebbero aspettarle oltremare.
VIDEO
LOCARNO
2 mesi
Un premio al cinema ticinese e un'estate britannica
Dopo la consegna del riconoscimento a Fulvio Bernasconi in Piazza Grande verrà proiettato "Days of the Bagnold Summer"
FOTO
CANTONE
2 mesi
«Instinct ha diviso la Piazza? Bene, l'importante è che se ne parli»
Carice Van Houten dal “Trono di Spade” al Pardo per raccontare una storia che ha spaccato la platea: «Melisandre? Non mi somiglia per niente»
LOCARDO
2 mesi
Il cuore trafitto di Isadora Duncan
Il concorso internazionle presenta Les enfants d’Isadora, un film struggente e avvolgente a passo di danza. Un’immersione nel profondo.
PROGRAMMA DI DOMENICA 15 LUGLIO
15.07.2012 - 07:000
Aggiornamento : 18.11.2014 - 11:21

Aromi portoghesi e virtuosistiche follie, la domenica è classica

do 15.07
Ore: 11:00
Parco Ciani, Lugano
In caso di pioggia Teatro Foce Lugano

Quartetto Arquà
Lugano International Festival | Classica

Nel 2011 il Quartetto Arquà ha vinto il 1° Premio Assoluto al Concorso Internazionale Nuovi Orizzonti di Arezzo e il 1° Premio Assoluto al Concorso Internazionale Arte Musicale e Talento di Montecchio Maggiore. Recentemente gli è stata assegnata la borsa di studio Amici della Scuola di Musica di Fiesole. È presso la Scuola di Musica di Fiesole (FI) infatti che, anni fa, nacque il Quartetto Arquà, allorché Enrico Filippo Maligno (Violino I), Giacomo Catana (Violino II), Marco Nason (Viola) e Irene Zatta (Violoncello), decisero di unire la propria passione per la Musica da Camera e di seguire il corso di quartetto di Antonello Farulli. Si è esibito per il Festival dei due Mondi di Spoleto, il Festival Dino Ciani di Cortina d’Ampezzo, il Festival del Quartetto d’Archi, il Festival Sesto Rocchi in Quintetto con A. Farulli, l’Associazione Veneta Amici della Musica, l’Asociaciòn cultural Arriaga, la Fondazione Bruschi, il Contempoartensamble, l’Associazione Amici del QuartettoGuido A. Borciani, ecc. Ha suonato inoltre in diretta RAI Radio3 a “I Concerti del Quirinale”, al Teatro Olimpico di Vicenza, al Teatro Comunale di Ferrara, al Teatro “Caio Melisso” di Spoleto, presso la Galleria dell’Accademia di Firenze.
Questa sera interpreterà per noi il Concertino di I. Stravinskij, il Quartetto in Sol maggiore K387 di W. A Mozart e il Quartetto in Mi minore op 44 n°2 di F. Mendelssohn. Enrico Filippo Maligno (violino), Giacomo Catana (violino), Marco Nason (viola) e Irene Zatta (violoncello)

do 15.07
Ore: 18:30
Parco Ciani - Park&Read, Lugano
In caso di pioggia Teatro Foce Lugano

"Il contrabbasso" di Patrick Süskind
Lugano Words Festival | Incontri&Letture
Lettura scenica con Daniele Bernardi

Il contrabbasso di Süskind è un’impressionante invettiva scagliata da un uomo qualunque contro l’arroganza delle istituzioni. I temi di questa lettura scenica, presentata da Daniele Bernardi, descrivono l’emarginazione e l’isolamento dell’uomo nel mondo moderno, le cui caratteristiche dominanti sono l’arrivismo e la prevaricazione. L’opera descrive il ritratto di un uomo qualunque che cerca con forza di far sentire la propria voce in una realtà sorda, ormai priva di voglia di ascoltare. In un momento di questo sfogo il protagonista si libera usando l’orchestra come metafora del mondo: «...dico che l’orchestra è una rappresentazione dell’umana società. Perché in entrambi i casi quelli che fanno il lavoro più schifoso sono per giunta disprezzati dagli altri. L’orchestra è persino peggiore della società, perché nella società avrei la speranza – siamo alla teoria – di risalire prima o poi attraverso la gerarchia per poter guardare un giorno, dalla cima della piramide, quei vermi sotto di me...».

do 15.07
Ore: 20:30
Rivetta Tell, Lugano
In caso di pioggia Ex asilo-Ciani Lugano

Rifiuti a manovella
Lugano Family Festival | Teatro&Cabaret
Terra e Laghi - Festival di Teatro nell'Insubria VI edizione.
Di e con Arcelloni Filippo

“Rifiuti a Manovella” è la storia di un bidone della spazzatura, Arturo Polimero, e del suo increscioso contenuto; è la storia dell’incontro in un bosco con un bambino che, commosso dal suo triste destino, decide di aiutarlo. Arturo Polimero, il bidone, per alcuni suoi peccati di “gola” ha violato “la Regola del Riciclaggio”. La condanna che il Re degli Spazzini gli ha inflitto è di aggirarsi nel bosco fino a quando non incontrerà il Totem del Riciclaggio. Solo risolvendo i suoi indovinelli potrà ritornare alla sua vita e nella sua casa.

do 15.07
Ore: 21:00
Parco Ciani, Lugano
In caso di pioggia Teatro Foce Lugano

Virtuosistiche follie
Lugano International Festival | Classica
Aurofonie presenta Note al tramonto

Davide Cabassi debutta con l’Orchestra Sinfonica della RAI di Milano all’età di 13 anni. Da allora ha intrapreso una brillante carriera internazionale che l’ha portato ad esibirsi in veste di solista con diverse orchestre. Enrico Fagone, stimato e passionale interprete, è tra i pochi contrabbassisti che viene regolarmente invitato ad esibirsi come solista in tutto il mondo. Ha vinto importanti concorsi per contrabbasso solista fra cui il prestigioso concorso nazionale Werther Benzi di Alessandria, il concorso per contrabbasso indetto dal Teatro Regio di Torino e il concorso per primo contrabbasso solista dell'Orchestra della Svizzera Italiana. Nell'estate 2007 gli è stato assegnato il premio Carlo Capriata dedicato a giovani contrabbassisti di talento. Primo Premio nei concorsi internazionali di Passau, Imperia ed Aqui Terme, Marco Pierobon è stato per quasi dieci anni Prima Tromba delle Orchestre del Maggio Musicale Fiorentino e dell’Accademia di S. Cecilia, ed ha collaborato con lo stesso ruolo con la Chicago Symphony Orchestra e l'Orchestra Filarmonica della Scala.
Davide Cabassi (pianoforte), Enrico Fagone (contrabbasso), Marco Pierobon (tromba)

do 15.07
Ore: 21:30
Piazza Cioccaro, Lugano
In caso di pioggia Metrò Club Lugano

Le vacanze di Monsieur Hulot
Lugano International Festival | Cinema
di Jacques Tati, Francia 1953, 96', ITA.

Il comico siamo noi. L'assurdo nel quotidiano
Lo scompiglio della libertà. Hulot è libero e fischietta, ha movimenti sono sincopati e parole incomprensibili. Crea scompiglio e desta irritazione, ma alla fine non c’è villeggiante che non gli si sia segretamente affezionato. Lasciamo fare il loro lavoro a questi capolavori del cinema comico. Sia destrutturata la noiosa e abituale percezione della realtà! Siano smascherati i veri clown, che siamo proprio noi! Siamo in fondo sicuri che la realtà sia esattamente come noi la vediamo e misuriamo? Non potrebbe avere una maggiore profondità, essere più complessa e sfaccettata? Forse abbiamo tanto da imparare da questi clown, Charlot, Hulot e Pinky. Dal rapporto plastico e creativo che loro hanno con gli oggetti e dall’urto elastico che l’irruzione della strana realtà e dell’ancora più strana umanità causa su di loro.

do 15.07
Ore: 21:30
Rivetta Tell, Lugano
In caso di pioggia Ex asilo-Ciani Lugano

La Milonga
Lugano Waves | Danza

Gli appuntamenti primaverili dedicati alla Milonga nel Foyer del Foce, quest’estate si rinnovano a Rivetta Tell. Riconfermato anche l’insegnante, Martin Wüthrich della New Style Dance, che con brani tradizionali e moderni trasmetterà la sua esperienza e il fascino delle milonghe latine ai presenti.

do 15.07
Ore: 22:00
Piazza Manzoni, Lugano
In caso di pioggia Centro Esposizioni MAC 3 Lugano

Rodrigo Leão
Lugano International Festival | Musica

Rodrigo Leão può vantarsi di essere uno dei principali compositori contemporanei in Portogallo. Legato all'impatto internazionale dei Madredeus, di cui era membro fondatore, Leão ha scelto di lasciare il gruppo nel 1994 per concentrarsi sulla sua carriera da solista. Recentemente ha pubblicato un nuovo album dal titolo “A Montanha Mágica”, divenuto rapidamente numero 1 nelle vendite discografiche portoghesi. Il lavoro segue il successo del disco precedente “A Mãe”.Grazie all'aiuto di un trio d'archi e con Celina da Piedade alla fisarmonica, ha iniziato un viaggio introspettivo che lo ha visto riconnettersi con la sua adolescenza grazie all’uso di strumenti come il basso, la chitarra elettrica e la batteria. L’artista sul palco presenterà un concerto totalmente nuovo sulla base di questo rinnovato approccio musicale e, grazie anche al suo complesso, porterà la sua musica verso un approccio ancora più intimo.

Scopri tutti gli eventi del LongLake Festival 2012 su www.longlake.ch

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-23 18:15:57 | 91.208.130.86