CANTONE
12.09.2019 - 10:030

Cinque progetti per una serie tv tutta ticinese

Sono sette gli autori scelti dalla Rsi per raccontare «la realtà del nostro Paese»

LUGANO - La Rsi ha lanciato lo scorso aprile un concorso rivolto a potenziali autrici e autori residenti nella Svizzera italiana chiamati a proporre dei progetti di serie TV innovative che raccontino con uno sguardo originale la realtà del nostro Paese. Sono stati 165 i progetti ricevuti, la metà dei quali firmati da autori tra i 20 e i 40 anni. 52 sono stati presentati dalla generazione dei quarantenni.

Sono cinque i progetti vincitori:
"Da zero a uno" di Mattia Bertoldi e Luca Brunoni;
"Doppelgänger" di Erik Bernasconi con il Collettivo Ghimel;
"Il covo" di Fabio Pellegrinelli;
"La linea della palma" di Mattia Lento e Maria Roselli;
"M18" di Vittoria Fiumi.

La giuria era composta da Anouk Valerie Andaloro (produttrice RAI), Pierre-Adrien Irlé (produttore svizzero), Alessandro Marcionni (resp. Produzione Fiction RSI), Gea Marina-Montorfani (resp. Acquisti Fiction RSI) e Laura Cotta Ramosino (resp. serie TV per Cattleya S.r.l). I progetti vincenti verranno diffusi su tutti i canali TV e online della SSR.

«Nella rosa dei selezionati troviamo autori letterari e giornaliste, oltre a figure più tradizionali come registi e sceneggiatrici - sottolinea Alessandro Marcionni -: un insieme di influenze e bagagli diversi che rivela uno straordinario potenziale creativo anche nella nostra regione».

Ogni autrice e ogni autore potrà ora creare il proprio gruppo di scrittura, accogliendo anche altri partecipanti al concorso, i cui progetti, pur non selezionati, sono stati ritenuti particolarmente brillanti dalla giuria. La Rsi offrirà a ognuno di loro la consulenza di uno o più tutor con esperienza nazionale e internazionale nella serialità televisiva e la possibilità di partecipare a workshop di varia natura. L’intero percorso di sviluppo del progetto, della durata di circa un anno e mezzo, prevede anche il coinvolgimento di una società indipendente attiva nel settore della produzione cinematografica e televisiva, oltre che all’individuazione di una/un possibile regista.

Da questo percorso scaturirà una serie in 6 episodi che racconterà l’attualità, la vita e la realtà della nostra regione.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-22 17:28:03 | 91.208.130.86