Cerca e trova immobili

MASSAGNOApprovato il preventivo

20.12.22 - 16:37
Il moltiplicatore viene confermato al 77%
Ufficio Comunicazione Massagno
Approvato il preventivo
Il moltiplicatore viene confermato al 77%

MASSAGNO - La seduta del Consiglio comunale di Massagno è iniziata con un momento di raccoglimento in memoria di Guido Zenari, ex consigliere e presidente del Consiglio comunale, venuto recentemente a mancare.
In seguito sono stati affrontati i vari temi all’ordine del giorno e, in particolare, sono stati approvati all’unanimità 7 messaggi di naturalizzazione e - con 4 voti contrari, 19 favorevoli e 0 astenuti – il preventivo 2023 con moltiplicatore fissato al 77%, come negli ultimi 3 anni. Il neo consigliere comunale Arnoldo Ardia (PLR+GLRT) ha sottoscritto la dichiarazione di fedeltà alla Costituzione e sono state accettate le dimissioni di Javeria Mahmood (PS+I Verdi), il cui sostituto sarà nominato ed entrerà in carica nella prossima seduta di Consiglio comunale.

Preventivo
Per il 2023, il Comune di Massagno prevede un disavanzo di 520'015 franchi. Il risultato è condizionato dall’attuale situazione geopolitica internazionale e dall’elevato tasso di inflazione. Questi fattori si traducono, dal lato finanziario, in un aumento dei costi energetici (illuminazione pubblica ed edifici pubblici) quantificato in un + 25% (+fr.70'000) e di quelli per i consumi legati ad acqua e riscaldamento per circa il 30-40% (+fr.50'000). A questo si aggiunge l’aumento dei tassi di interesse sui prestiti che comportano un aggravio di quasi 200'000 franchi. Viene inoltre considerato un carovita per i dipendenti comunali stimato al 3%. Per quanto concerne gli investimenti previsti, essi raggiungono la cifra netta di 5'549'500 franchi, di cui 3'099'400 riguardano crediti già votati e 2'450'100 crediti attualmente in esame.
Sulla scorta anche di un capitale proprio consistente che si attesta attorno all’importo di 10 milioni di franchi, il moltiplicatore politico viene fissato al 77%. In un periodo di grande incertezza
sociale, il Municipio desidera infatti garantire il completo mantenimento delle prestazioni e dei contributi fino ad oggi erogati sul territorio comunale.
Al termine della seduta, come ultimo punto previsto all’ordine del giorno, l’Esecutivo ha risposto all’interpellanza “in merito a traffico e sicurezza lungo le vie adiacenti alle scuole
comunali” (PLR+GLRT), e a quella concernete il “riconoscimento del caro vita per i dipendenti comunali” (PS+I Verdi+Indipendenti), carovita che viene riconosciuto integralmente con
tasso al 2.92% (indice dei prezzi al 30.11.22), già previsto nel preventivo 2023 del Comune.
La mozione “per la realizzazione di stalli dedicati al parcheggio di biciclette” (PS +I Verdi + Indipendenti) è stata infine trasformata in interpellanza.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE