tipress
BELLINZONA
17.02.2020 - 18:340

Oggi Pronzini ha parlato «troppo», è polemica

Dieci interpellanze su 12 erano del deputato Mps. Le discussioni slittano, e tra i banchi del Gran Consiglio volano stracci

BELLINZONA - Dieci interpellanze su dodici. Oltre due ore di discussioni su atti parlamentari presentati da Matteo Pronzini o dal gruppo Mps-Pop-Indipendenti. La giornata di oggi in Parlamento è stata un "Pronzini day", con tirate d'orecchi al deputato sia in aula che sui social.

Tanti gli argomenti messi sul tavolo dall'Mps. Dalla nomina della direttrice aggiunta della Divisione Giustizia alla Casa anziani "5 fonti" del Gambarogno, al processo per il contagio da epatite C al Civico di Lugano. 

«È un diritto fare le interpellanze!», ha tuonato Pronzini quando il presidente del Gran Consiglio Claudio Franscella ha fatto notare (per la seconda volta) che l’ora prevista per le risposte agli atti parlamentari oggi è durata due ore.

Dai banchi di Palazzo delle Orsoline il battibecco si è spostato sui social, dove non è mancato chi - come il deputato leghista Andrea Censi - ha polemizzato sull'eccessiva prolificità parlamentare di Pronzini. «Non è normale e accettabile che per un deputato petulante il Gran Consiglio sia obbligato a fermare i suoi lavori» si legge in un post pubblicato in diretta dalla seduta odierna. Tra una risposta a Pronzini e l'altra.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-29 12:12:12 | 91.208.130.85